ONU: i biocarburanti influiscono poco su crisi alimentare

12/07/2008 - e2net

    ROMA¬† – Contrariamente a quanto affermato da diverse fonti, l’impatto dei biocarburanti sul prezzo dei generi alimentari non e’ molto alto, e raggiunge al massimo il 17% su un aumento dell’ordine del 136%. Lo afferma il rapporto sulle energie rinnovabili presentato oggi dall’Unep, l’agenzia Onu per l’ambiente. Secondo i dati, l’impatto dei biocarburanti sul prezzo dei cereali e’ stato nel periodo 2004-2007 dell’8%, a fronte di un aumento totale del 168%. Nel caso degli oli vegetali il contributo dei carburanti ‘verdi’ e’ stato del 17%, mentre questi beni sono aumentati del 136%.

    La canna da zucchero e’ aumentata in tre anni del 63%, e solo il 2,7% e’ colpa dei biocarburanti. In tutti i casi si tratta di stime, anche se quello indicato e’ il contributo massimo possibile. Il mercato dei biocarburanti e’ segnalato in crescita dal rapporto: ”Anche se la percentuale rispetto ai carburanti tradizionali e’ ancora bassa, ci sono stati molti passi in avanti – si legge – la produzione di bioetanolo cresce del 18% l’anno dal 2004, mentre quella di biodiesel del 71%”.

    Fonte: http://www.ansa.it