Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


* * * * -

Umbria: agevolazioni per chi sceglie veicoli a basso impatto ambientale


A decorrere dall'11 aprile e fino al 31 luglio 2013, in Umbria è possibile acquistare veicoli a basso impatto ambientale con l'esenzione della tassa automobilistica regionale. Lo rende noto l'assessore regionale all'Ambiente, Silvano Rometti, precisando che ciò è possibile in seguito all'entrata in vigore del collegato al bilancio 2013, "legge regionale n.8/2013".

I veicoli che possono beneficiare dell'esenzione sono quelli ad alimentazione esclusiva a "Gpl" o metano, a doppia alimentazione a benzina/Gpl o a benzina/metano, appartenenti alle categorie internazionali M1 e N1, di potenza non superiore a KW 85, oltre a tutti i veicoli con alimentazione a idrogeno o con alimentazione ibrida elettrica e termica.
 
L'agevolazione è prevista soltanto per i veicoli immatricolati nel periodo 11 aprile – 31 luglio 2013 per i quali non è dovuto il tributo regionale per il primo bollo e per le due annualità successive.

"Il provvedimento – ha spiegato l'assessore Rometti – rientra tra le proposte della Giunta regionale finalizzate al mantenimento di un buon livello di qualità dell'aria in tutta l'Umbria e, di conseguenza, alla riduzione dei livelli di concentrazione degli inquinanti. Questo è l'obiettivo del nuovo Piano regionale per la qualità dell'aria, per il quale è stata già avviata la fase di consultazione e che domani passerà al vaglio del ‘Cal' e, successivamente, di tutti gli altri soggetti che rientrano nella fase di partecipazione. Il nuovo Piano, per la sua attuazione vuole coinvolgere sia i singoli cittadini, portandoli ad adottare comportamenti più rispettosi dell'ambiente, sia i Comuni che saranno tenuti ad una riorganizzazione delle proprie politiche in materia. Il miglioramento complessivo dell'aria su tutto il territorio regionale - ha concluso l'assessore - verrà perseguito con un pacchetto di misure graduali".


0 Comments