Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Rally di Reykjavik: 10 punti mondiali per il Team Imega a bordo di una Cruze a metano


Team_Imega_Islanda
Al suo esordio in terra d’Islanda, dove per la prima volta si è  misurata su tracciati senza asfalto, la Scuderia Imega sfiora il podio  del Rally di Reykjavik, settecento chilometri in tre giorni con la  bellezza di ventuno prove speciali.

Un lungo testa a testa tra il duo  francese Fiederic Thizy-Yves Pavoux, su Toyota Prius, e la coppia  valtiberina, su Chevrolet Cruze, ha visto i transalpini spuntarla per  appena tre secondi. Irraggiungibile il vincitore, il campione mondiale  in carica Raymond Durand, anch’esso su Toyota Prius, con l’esperto  navigatore franco-monegasco Bernard Vialar che oltre la vittoria  conquista il momentaneo primato nella classifica del Campionato Mondiale  Fia Energie Alternative. Ottimo secondo posto per l’idolo di casa, il  pilota emergente islandese Kristján Einar Kristjánsson accompagnato dal  navigatore Haukur Viðar Jónsson che fortemente sostenuti dal pubblico  locale si aggiudicano la piazza d’onore per il secondo anno consecutivo.

“E’stata  una dura e avvincente gara, caratterizzata da una lunga sfida con il  team francese per la conquista del terzo posto” dichiara Andrea Gnaldi  Coleschi navigatore della Scuderia Imega, “e comunque sembra incredibile  che nonostante la nostra poca esperienza lottiamo quasi alla pari con  campioni affermati”. Ancora un emozionato Gnaldi, pochi minuti prima  della premiazione dichiara:  “anche il contesto in cui si è svolta la  competizione è stato unico, partendo dagli scorci che la natura regala  in Islanda fino all’accoglienza che la gente del posto ci ha riservato”.

“Un  enorme grazie ad Imega che è riuscita ad allestirci un auto ad energia  alternativa, per l’esattezza a metano, anche in una terra lontana come  l’Islanda”,  è il pensiero del pilota Guido Guerrini, che aggiunge: “i  punti raccolti in questa gara sono un patrimonio importante per il  proseguo del nostro sogno di concludere l’anno con un buon piazzamento  nel mondiale Fia Energie Alternative”.

Prossimo appuntamento per  la Scuderia Imega è nell’ultimo finesettimana di agosto con il Rally  Vasco-Navarro che si svolgerà per le strade dei Paesi Baschi e dove il  duo valtiberino cercherà ancora risultati utili.




0 Comments