Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Valle d'Aosta: incentivi dalla Regione per sviluppare la rete dei distributori di Metano e Gpl


distributore_metano2La Regione autonoma Valle d'Aosta vuole ovviare alla carenza, nella rete  distributiva sul suo territorio, di punti vendita di metano, Gpl per  autotrazione, energia elettrica ed idrogeno. Per questo motivo  l'amministrazione concede alle piccole e medie imprese contributi

per  interventi su impianti stradali e autostradali gia' esistenti o di nuova  installazione.

Secondo il bando approvato nei giorni scorsi  dalla Giunta regionale, l'ammontare dei singoli contributi erogabili,  nell'ambito di una disponibilita' complessiva di 100 mila euro, non  potra' essere superiore a 50 mila euro per ogni singolo intervento.  Inoltre l'importo del contributo concesso non potra' superare la misura  massima del 70% delle spese ritenute ammissibili e sostenute per la  realizzazione dell'intervento.

Ai fini dei contributi saranno  ammissibili gli oneri di progettazione, direzione lavori, consulenza e  assistenza, con un'incidenza non superiore al 5% della spesa  ammissibile. Sono finanziabili inoltre gli allacciamenti alle condutture  del gas metano, l'acquisto e installazione di apparecchiature  specifiche e le opere di messa in sicurezza dell'impianto tramite  videosorveglianza.

L'erogazione del contributo avverra' in due  tranches. Una prima quota, pari al 50%, alla presentazione delle  autorizzazioni per il potenziamento dell'impianto, la restante meta'  dopo l'esito positivo del collaudo e alla presentazione delle fatture  giustificative.

Il bando arriva dopo l'approvazione, lo scorso  marzo, da parte del Consiglio regionale della Valle d'Aosta, di un  disegno di legge che, oltre a prevedere gli aiuti alle piccole e medie  imprese, punta anche all'allargamento ''della scelta di prodotti sul  mercato'' per '' favorire un'effettiva possibilita' di ricambio del  parco mezzi circolante in Valle, sfruttando le potenzialita' offerte dal  mercato automobilistico''



0 Comments