Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Tajani: Il futuro dell'auto e' strettamente legato alla 'green car'


IncentiviIl futuro dell'auto e' strettamente legato alla 'green car', l'auto ecologica. E' la convinzione espressa dal vicepresidente della Commissione Europea Antonio Tajani, responsabile per l'Industria, aprendo i lavori a Bruxelles della riunione straordinaria dei ministri

dello Sviluppo Ue con la Commissione sul futuro del settore. Tajani ha inoltre annunciato una comunicazione dell'esecutivo Ue sui veicoli puliti e basso consumo. "

E' chiaro - ha affermato Tajani - che il futuro della nostra industria dell'auto e' strettamente legato alle tecnologie 'verdi'". Del resto, ha sottolineato il commissario, "sviluppare le auto 'verdi' non significa soltanto sviluppare nuove tecnologie, ma anche nuove infrastrutture, nuovi modelli economici, nuovi posti di lavoro e, pertanto, favorire la crescita economica. Di conseguenza, l'azione a livello europeo sulle vetture 'verdi' avra' un legame diretto con l'uscita dalla crisi, la nuova politica industriale, e la strategia EU 2020" per il rilancio dell'economia dell'Ue.

E dunque, argomenta ancora il vicepresidente della Commissione, "credo fermamente che la politica dell'Unione, mantenendo il rispetto della neutralita' tecnologica, dovrebbe incoraggiare la produzione di massa di auto 'verdi' e la loro penetrazione sul mercato. Per farlo, abbiamo bisogno di eliminare gli eventuali ostacoli regolamentari, promuovendo lo sviluppo dell'infrastruttura e la normalizzazione".

In questo senso, ha detto ancora Tajani a Bruxelles, "ho intenzione di proporre al Collegio l'adozione di una Comunicazione sulla strategia europea per i veicoli puliti e a basso consumo d'energia" che "sara' una base per un Piano d'azione piu' dettagliato, che sara' adottato dopo la consultazione di tutte le parti interessate".

Fonte: Adnkronos




0 Comments