Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


* * * * -

Piemonte: ecco come cambia il bollo auto per le ecologiche


Illustrandole il 17 dicembre alla Prima Commissione consiliare, il vicepresidente della Regione e assessore al Bilancio, Aldo Reschigna, ha sostenuto che "l'obiettivo non è aumentare la pressione fiscale, ma mantenere il gettito del bollo auto vicino al livello di quello raggiunto nel 2015, intorno ai 460 milioni di euro considerando anche i circa 40 frutto del recupero dell'evasione".

Tra le proposte, la cancellazione dell'aumento del bollo del 10% per gli autocarri e i trattori stradali, sostituito con un aumento del 10% del bollo dei motocicli. Riguarderà circa 428mila veicoli e dovrebbe fruttare un introito di 1,6 milioni di euro, con un aumento medio intorno ai 5 euro.
 
LE ECOLOGICHE
  • Mantenuta l'esenzione totale per le auto esclusivamente elettriche, a metano o gpl, e per la parte elettrica delle auto ibride.
     
  • Le auto a doppia alimentazione al momento dell'immatricolazione (bipower, cioè benzina e metano o benzina e gpl) saranno esenti per i primi 5 anni, mentre dal sesto pagheranno un terzo della tariffa intera, calcolandola su 2,58 euro per ogni cavallo fiscale. A gennaio perderanno l'esenzione circa 100mila veicoli sui 185mila totali, che pagheranno un bollo medio intorno ai 50 euro. La misura dovrebbe portare circa 4,9 milioni nelle casse regionali.
     
  • Per le autovetture trasformate in gpl o metano dopo l'immatricolazione, l'esenzione totale del bollo auto vale per 5 anni, dopodiché verrà pagato interamente. A gennaio rientreranno in questa categoria circa 30mila autovetture, con un introito stimato di 5,5 milioni.
Novità anche per le auto storiche tra i 20 e i 30 anni di età: una norma della scorsa legge nazionale di stabilità prevede che non siano più esenti, pertanto in Piemonte si prevede una riduzione del 10% del bollo che, su oltre 19mila veicoli, dovrebbe fruttare circa 3,6 milioni.

La somma di questi nuovi introiti dovrebbe raggiungere i 15,7 milioni di euro, cui si aggiungeranno le risorse recuperate, difficili da stimare, sulle auto oggetto di fermo giudiziario.


10 Comments

penso che avremmo un decadimento alle immatricolazioni specialmente quelle a metano considerando due fattori essenziali, il costo iniziale della vettura,l'assenza di un servizio più capillare,il costo della revisione delle bombole,distributori che non si adeguano al fai da te.Recentemente ho fatto un viaggio di 900 km. ho voluto calcolare il tempo perso per trovare i vari distributori fuori dalla rete autostradale e rifornirmi: 72,00 minuti. costo carburante  €. 82,00 forse non conviene più.

Foto
lucabeccaria
dic 19 2015 10:32
Se viaggi a metano, ipotizzando un costo di 1eur al kg, hai fatto 11km/kg. Che macchina hai? Una auto a metano "normale" fa almeno intorno ai 22 (octavia) il doblo' circa 17... mi sa che qualcosa non torna.
Foto
lucabeccaria
dic 29 2015 07:48
E così, mentre le città di mezza italia soffocano per il PM10, in Piemonte vengono ridotti gli incentivi per le auto a bifuel a gas. Perché di questo si tratta, visto che le monofuel proposte dai costruttori si contano sulle dita e sono quasi tutte vetture di alta gamma. On. Reschigna e Chiamparino, bel tempismo!
Foto
mascalzone67
dic 29 2015 07:42
Questa mattina la commissione consiliare ha dato il via libera all'ultima versione del provvedimento, che sarà discusso oggi pomeriggio dal consiglio, che prevede dopo i primi cinque anni di immatricolazione il pagamento di un bollo pari a un quarto di quello intero per le auto bi fuel benzina gpl e un quinto per quelle benzina metano (inizialmente doveva essere pari a un terzo).
Foto
red5goahead
dic 30 2015 09:57

A nessun piace pagare qualcosa che non si è mai fatto ma un quinto del bollo non cambia molto sull'incentivo . Nel mio caso resta un risparmi di circa 220€ all'anno rispetto all'equivalente auto non equipaggiata a metano e fino ad ora ho risparmiato quasi 1400€ solo per il bollo ovviamente.

Piemonte resta comunque vantaggioso almeno fiscalmente una macchina a metano e un po' meno quelle a Gpl (come è giusto che sia da un punto di vista ambientale).

Resta il rammarico perché quando un contratto è cambiato unilateralmente non è un momento piacevole

Non lamentatevi ragazzi. In Veneto l'incentivo sul bollo è ridicolo da sempre.

Foto
lucabeccaria
dic 30 2015 11:22
Che in Piemonte avere un'auto a gas sia ancora conveniente è fuori di dubbio. È la politica regionale degli ultimi anni che, a mio avviso, non è condivisibile perché illogica alla luce dei problemi di qualità dell'aria. Nel 2015 il bollo auto è aumentato mediamente dell'8%, con l'esclusione delle monovalenti e delle bifuel a gas (totalmente esenti), bifuel che però dall'anno prossimo subiranno un aumento (teorico) del 20-25% a seconda del tipo di combustibile. In pratica si è chiesto un contributo di cassa maggiore a chi ha cercato di orientare la propria scelta verso un veicolo meno inquinante.
Fortunatamente è stato dato parziale ascolto alle numerose lamentele degli automobilisti "gasati": pagare il 20-25% del bollo dopo 5 anni è comunque meglio che doverlo pagare per intero, come era stato invece previsto in prima battuta.
Foto
fabiobologna
dic 31 2015 12:09
ps per Luca

le monofuel sono rimaste Zafira, Caddy e le tre piccole WV con la Classe B

Prima c'erano anche Touran, Opel Astra e Combo.

Diciamo che il panorama delle bi-fuel si è allargato solo per la scelta delle 7 vw (berline e station).
Foto
lucabeccaria
gen 05 2016 07:31
La riforma pare sia legge http://www.regione.p...to-e-legge.html Buon anno
Foto
mascalzone67
apr 05 2016 05:23

A questo link è possibile visualizzare l'importo da pagare: 

 

https://secure.siste...coloFromMenu.do