Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pi informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Friuli Venezia Giulia: proposta di legge per favorire distributori gas metano


distributore_metano2Alla vigilia delle audizioni sulla riforma del sistema dei contribuiti all'acquisto dei carburanti in arrivo un'altra proposta di legge che mira a incentivare l'installazione di distributori di gas metano. Il primo firmatario il consigliere del PD Paolo Menis che, insieme ai colleghi

del gruppo membri della Commissione consiliare ambiente, si fatto promotore di una proposta di modifica dell'attuale legge che prevede l'obbligo di installare, all'apertura di un nuovo impianto, oltre alle colonnine di benzina e gasolio anche un erogatore a scelta tra gpl e metano.

Un intervento puntuale fatto di un solo articolo per modificare l'attuale legge che disciplina il settore per concedere incentivi - fino al 70% della spesa sostenuta - per quanti sceglieranno di attrezzare il proprio impianto per la fornitura di metano e la previsione di un piano di progressivo ampliamento della rete regionale.

Il problema - spiega Menis - che allo stato attuale l'iter autorizzativo per questo tipo di carburante spesso talmente lungo e complesso che la maggioranza dei gestori propende per la cisterna di GPL. Ci ha portato negli anni a una situazione paradossale: la nostra Regione infatti fanalino di coda, a livello italiano, come numero di distributori di metano: le stazioni si contano sulle dita di una mano mentre il vicino Veneto ha gi da tempo una rete di punti di rifornimento a tre cifre.

Oltre tremila cittadini, un paio d'anni fa, hanno depositato una petizione per chiedere l'ammodernamento e l'estensione della rete distributiva - conclude menis ed giunto il momento di dare loro un segnale forte che va nella direzione di favorire l'ammodernamento del settore e la promozione di prodotti a limitato impatto ambientale.




0 Comments