Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Il Gruppo Fiat sponsor e protagonista dell'NGV Roma 2010


fiat_groupIl Gruppo Fiat è presente alla 12° conferenza e esposizione  internazionale dei veicoli a metano di Roma, che si svolge alla Fiera di  Roma, dall’8 al 10 giugno. Fiat ha anche scelto di essere  “sponsor” dell’evento.

Un modo per affermare il proprio impegno sulla  mobilità sostenibile, per contribuire a diffondere la cultura del metano  e per presentare al grande pubblico le soluzioni più ecologiche che già  oggi propone al mercato.  

Leader mondiale nel settore delle  auto e dei veicoli commerciali a metano, il Gruppo esporrà alcuni  modelli delle gamme di Fiat, Fiat Professional e Iveco alimentati a gas  naturale, oltre ai motori di Fiat Powertrain Technologies.

Sullo  stand per Fiat è presente una Punto Evo Natural Power 1.4 77 cv con  doppia alimentazione benzina-metano, affiancata da un IVECO EcoDaily  idrometano, alimentato con miscela metano-idrogeno, e da due motori FPT a  metano: un’unità 4 cilindri bi-fuel da 1.4 l di cilindrata destinato ad  autovetture e a veicoli commerciali leggeri e un 6 cilindri in linea a  metano di 7,8 l sovralimentato, impiegato su autobus e mezzi speciali  destinati all’utilizzo urbano. Inoltre, nello spazio esterno adiacente  all’area espositiva, insieme ad un autobus Irisbus Citelis CNG sono  presenti anche un ECODaily Natural Power e un Ducato Metropolis Natural  Power. A ulteriore conferma dell’impegno del Gruppo verso  l’alimentazione a metano, presso lo stand di ENI è presente un Fiorino  Natural Power di colore bianco con una livrea particolare che ne  sottolinea il posizionamento “environmentally friendly”.

Fiat  ritiene che la propulsione a metano sia nell’immediato la scelta  tecnologica più appropriata per contribuire a risolvere i problemi di  inquinamento delle aree urbane, essendo il combustibile più pulito  attualmente disponibile.
Le soluzioni ecologiche proposte alla Fiera  di Roma rappresentano una prova concreta dell’impegno del Gruppo Fiat  nel contribuire ad una mobilità che sia allo stesso tempo sostenibile e  accessibile, ovvero pensata per ogni tipo di veicolo: dalle vetture di  piccole dimensioni ai veicoli per uso professionale, dai mezzi  industriali a quelli per il trasporto pubblico.

Il Gruppo è  coinvolto nella Conferenza Internazionale NGV Roma “Creating a  revolution in transport”, nella sessione dedicata a motori e veicoli OEM  a metano, con interventi di Daniele Chiari, senior VP di Fiat Group  Automobiles, responsabile della direzione Powertrain Portfolio Planning  & Institutional Relations, Massimo Ferrera, Fiat Powertrain  Tecnologies, responsabile della direzione Alternative Fuel Engines e  Franco Villa, IVECO-Irisbus, Product Marketing.
«Il 2009 è stato un  anno particolarmente positivo per il mercato del metano per  autotrazione: FGA ha venduto circa 127'000 veicoli a metano in Europa,  con una quota di Fiat dell’80% nelle vetture e 55% nei commerciali  leggeri» ha dichiarato Daniele Chiari «Purtroppo oggi in uno scenario di  mercato critico, il metano sta soffrendo in modo particolare per la  brusca interruzione degli incentivi statali. Noi continueremo a dare il  nostro contributo, ma è importante che sia confermata la volontà di  perseguire un approccio integrato a questa tecnologia pulita, efficiente  e disponibile. Non dimentichiamo infatti che le vetture a metano  possono dare un importante contributo nella strategia Europea per la  qualità dell’aria».

«Fiat Powertrain Technologies è leader a  livello europeo nella produzione di motori a metano. Siamo qui per  promuovere l’utilizzo di carburanti alternativi nell’ambito dei motori a  combustione interna ed in modo particolare per applicazioni nel  trasporto pubblico, sia nel presente che per il futuro» ha dichiarato  Massimo Ferrera «nel trasporto su strada, per esempio nel settore dei  mezzi pubblici, i motori a combustione interna giocheranno ancora per  molti anni un ruolo importante, per questo motivo e  per stimolare una  reale alternativa è necessario introdurre sul mercato veicoli in grado  di utilizzare combustibili alternativi; la tecnologia sviluppata da FPT  nel settore dei motori a metano è un punto cardine per lo sviluppo di  tali soluzioni».

«Sin dagli Ottanta Iveco rivolge attenzione alla  propulsione CNG e oggi è leader europeo nella ricerca e produzione di  veicoli alimentati a gas naturale, con oltre 10 mila unità nel parco  circolante di privati e pubbliche amministrazioni che hanno percorso  sinora più di 600 milioni di chilometri” ha dichiarato Franco Villa  «oggi la nostra azienda può vantare la gamma più completa e moderna di  veicoli a metano del mercato. Per quanto riguarda il trasporto persone  Irisbus produce una gamma completa di autobus CNG, mossi da motori FPT,  che sono stati adottati da più di 70 città europee».


Prodotti in esposizione

Per  quanto riguarda le autovetture, il marchio Fiat porta sullo stand uno  degli ultimi modelli nati della gamma ecologica “Natural Power”, la  Punto EVO.
Con questa vettura, Fiat ha confermato la propria  leadership nel metano e il continuo impegno nel cercare nuove soluzioni  che coniughino le esigenze del cliente (abitabilità, elevata autonomia e  massima sicurezza) con il rispetto dell’ambiente. Punto Evo nella  modalità a metano registra 115g di CO2/km (ciclo combinato).

Bella,  sicura, tecnologica, curata nei dettagli: ecco le peculiarità che  contraddistinguono la vettura a minimo impatto ambientale equipaggiata  con il motore 1.4 da 77 CV con doppia alimentazione benzina/metano (la  potenza con alimentazione a metano è di 70 cv)

Punto Evo Natural  Power, disponibile negli allestimenti Active, Dynamic ed Emotion ha  superato i compromessi tipici delle auto a metano. Sfruttando un pianale  rialzato, in cui sono stati integrati due serbatoi separati di metano,  con una capacità totale di 76 litri (13 kg), Punto Evo Natural Power   riesce ad offrire la stessa abitabilità della vettura originale, sia per  quanto riguarda lo spazio dedicato ai passeggeri sia per quello  destinato ai bagagli. La capienza del serbatoio a benzina rimane  invariata rispetto alla versione a benzina (45 litri), offrendo così un  “pieno di tranquillità” anche nelle zone dove non è ancora capillare la  diffusione dei distributori a metano.
La gamma “Natural Power” di  Fiat si rivolge anche ad una vasta categoria di utenti professionali. In  rappresentanza della vasta offerta di veicoli commerciali a metano di  Fiat Professional, alla Fiera di Roma saranno presenti il Ducato  Metropolis a metano e il Fiorino Natural Power, quest’ultimo ospitato  nello stand di ENI.
Il Ducato Metropolis proposto in diverse  configurazioni per il trasporto passeggeri in città, può ospitare nel  massimo comfort 10 posti a sedere, 7 in piedi e un posto di servizio,  oppure con 1 posto carrozzina, 8 posti a sedere e 4 in piedi.
Le  versioni Natural Power di Ducato rappresentano un’opportunità in più per  un modello-simbolo di Fiat Professional prodotto in oltre due milioni  di esemplari a partire dal lancio avvenuto nel 1981. Un successo  commerciale raggiunto grazie alla sua straordinaria versatilità: piace  ai lavoratori autonomi come artigiani, commercianti, agricoltori.  Apprezzato anche dalle grandi aziende e dai clienti speciali come enti  locali, forze dell’ordine, pubbliche amministrazioni, aziende sanitarie.  Il Ducato 140 Natural Power adotta un propulsore da 3 litri che, in  modalità metano, sviluppa una potenza massima di 136 CV (100 kW) da 2750  a 3500 giri/min ed una coppia massima di 350 Nm a 1.500 giri/min. Il  veicolo è configurato per funzionare normalmente a gas naturale.  L’alimentazione a benzina interviene automaticamente solo quando il  metano si sta esaurendo: il serbatoio della benzina di 15 litri  assicura, in modalità “recovery”, oltre 100 km di autonomia per  raggiungere il più vicino distributore di metano. Le bombole del gas  sono poste sotto il pavimento, permettendo così di conservare la totale  fruibilità del vano di carico.
Il Fiorino Natural Power, ideale per  il trasporto in ambito cittadino a minimo impatto ambientale è  equipaggiato con un propulsore 1.4 Fire Euro5 che fa registrare ridotte  emissioni di CO2 (solo 119 g/km).
Fiorino Metano propone la doppia  alimentazione a metano e a benzina, due sistemi fra loro indipendenti.  Di norma, infatti, il veicolo funziona a metano. Solo l’avviamento si  effettua sempre a benzina: il passaggio all’alimentazione a gas naturale  avviene automaticamente. In questo modo l’impianto di alimentazione a  benzina si mantiene efficiente e il suo intervento è richiesto solo  quando il gas nelle bombole è prossimo all’esaurimento. È comunque  sempre possibile passare da metano a benzina e viceversa in modo  manuale, premendo un pulsante posto sulla plancia. Altro punto di forza  del modello è la sua straordinaria autonomia: infatti, in modalità  metano, il Fiorino Metano può percorrere 300 km grazie alla capacità  totale delle due bombole (77 litri pari a 13,2 kg di gas alla pressione  di 200 bar) con una spesa di soli 11 Euro per fare un pieno di metano.  In più, disponendo il veicolo di un serbatoio a benzina di 45 litri,  l’autonomia complessiva sfiora i 1000 km nel ciclo combinato .
L’attenzione  alla mobilità sostenibile è parte fondamentale della strategia  aziendale anche per Iveco. Nello spazio esterno, adiacente al padiglione  espositivo, insieme ad un autobus Irisbus Citelis CNG è presente un  ECODaily Natural Power, la versione alimentata a gas naturale  dell’ultima trasformazione di un modello che è stato venduto in oltre  due milioni di esemplari, prima di esser rinnovato nell’estetica e nei  motori, oltre che migliorato nel comfort e nell’elettronica di bordo.  Sullo stand invece Iveco mostra, un ECODaily Natural Power  Idrometano,  uno dei più recenti frutti delle attività di ricerca e sviluppo del  Gruppo Fiat nell’ambito della mobilità sostenibile. Il veicolo è dotato  di un motore bifuel alimentato a idrometano (una miscela di idrogeno e  metano) e benzina.
Iveco è leader europeo nel settore dei veicoli  commerciali a metano e ritiene il gas naturale una valida soluzione per  far fronte in modo responsabile alle esigenze del trasporto commerciale  su gomma, un settore cruciale per lo sviluppo economico, il cui impatto  sull’ambiente può essere ottimizzato attraverso l’uso di tecnologie  all’avanguardia.

Fiat Powertrain Technologies, la divisione del  Gruppo Fiat che si occupa di ricerca, sviluppo, produzione e vendita di  motori e cambi, espone due propulsori della propria gamma a metano, a  testimonianza della notevole attenzione nella ricerca di soluzioni per  la mobilità eco-sostenibile.

Leader nel settore delle  motorizzazioni a metano, che impiegando un combustibile a basso  contenuto di carbonio consentono una significativa riduzione delle  emissioni di CO2, FPT propone un’unità bi-fuel 4 cilindri di 1.400 cm3,  destinata alle autovetture e ai veicoli commerciali di dimensioni medie e  piccole. Questo propulsore della famiglia Fire, che rispetta già la  normativa antinquinamento Euro 5, è stato progettato fin dall’inizio per  funzionare a metano e presenta numerose specificità rispetto alla  normale unità alimentata solamente a benzina per assicurare la massima  affidabilità. E’ dotato infatti di valvole di aspirazione e scarico e  relative sedi sulla testata realizzate con geometria e materiali  dedicati ed ottimizzati per l’alimentazione a metano. Il sistema di  iniezione, inoltre,  prevede una soluzione integrata rail/iniettori gas  direttamente sul collettore di aspirazione, mentre il catalizzatore ha  una formulazione specifica. La potenza massima, erogata a 6.000  giri/min, è di 77 CV a benzina e di 70 CV a metano, la coppia massima,  espressa a 3.250 giri/min, è rispettivamente di 115 e 104 Nm.

L’altro  motore esposto è il C78 ENT G, un 6 cilindri in linea di 7,8 litri  sovralimentato mediante turbocompressore Waste Gate con intercooler,  conforme alla normativa ecologica EEV. Questa unità, che eroga una  potenza massima di 200 CV a 1.750 giri/min e una coppia di 1.100 Nm a  1.100 giri/min, è impiegata su autobus e mezzi speciali destinati  prevalentemente all’utilizzo urbano, dove risulta particolarmente  apprezzato il basso costo chilometrico (il metano è uno dei combustibili  più economici). E’ molto importante anche il favorevole comportamento  in termini di rumorosità e vibrazioni, grazie anche al rapporto di  compressione meno spinto rispetto ad un corrispondente motore diesel,  che consente, in generale, una riduzione delle emissioni sonore di circa  3-5 dB. Ultimo, ma non meno rilevante vantaggio dell’alimentazione a  metano, il livello di emissioni inquinanti estremamente ridotto; a  titolo di esempio, gli ossidi di azoto (NOx) raggiungono appena un  quarto del valore limite di legge


Fiat Group Automobiles

Fiat Group Automobiles è uno  dei gruppi automobilistici che meglio stanno rispondendo alla necessità  di limitare l’impatto del trasporto sull’ambiente. Di recente, la  società JATO - leader mondiale per la consulenza e ricerca nel campo  automotive – ha riconosciuto per il terzo anno consecutivo che, tra i  dieci marchi automobilistici più venduti in Europa, Fiat Automobiles è  il brand che nel 2009 ha registrato il valore medio più basso di  emissioni di CO2 sulle proprie vetture vendute.

Coerentemente con  questo impegno, Fiat ritiene che la propulsione a metano sia la scelta  tecnologica più appropriata nell’immediato per aiutare a risolvere i  problemi di inquinamento delle aree urbane. Il metano presenta una  valenza positiva sia sul piano dei benefici ambientali (emissioni di CO2  ridotte di circa il 23% rispetto alla benzina ed emissioni del PM  ridotte praticamente a 0) sia sotto l'aspetto economico, poiché si  conferma una valida alternativa ai combustibili tradizionali (gasolio e  benzina) sempre più suscettibili di aumenti. Ad esempio, sulla Panda  Panda, circa 10 euro di metano permettono un’autonomia di 270 km nel  ciclo combinato.

Le vetture a metano fanno registrare minime  emissioni in assoluta sicurezza: ciò si traduce per il cliente nella  possibilità di circolare in tutte le aree urbane soggette a limitazioni  di traffico (legate all’eccessiva presenza di emissioni inquinanti) e di  parcheggiare il veicolo anche in autorimessa. Inoltre, in Italia la  rete di distribuzione del metano è sempre più capillare: attualmente si  contano oltre 720 impianti.

Leader mondiale nel campo dei  veicoli OEM a metano (in Europa, nel 2009 sono state vendute circa  127.000 unità, con una quota dell’80% di Fiat nelle vetture e 55% di  Fiat Professional nei veicoli commerciali leggeri), Fiat Group  Automobiles è il primo costruttore ad offrire nella linea ecologica  "Natural Power" un'ampia gamma di veicoli con doppia alimentazione,  metano-benzina, capace di rispondere alle esigenze di mobilità di una  vasta categoria di utenti, compreso il settore professionale del  commercio, dell'artigianato e del trasporto merci: Multipla Natural  Power, Punto Natural Power, Panda Panda Natural Power, Doblò Natural  Power, Grande Punto(tutti disponibili anche in versione veicolo  commerciale leggero), Punto Evo, Qubo, Fiorino e Ducato.   

L'attenzione  di Fiat per l'ambiente non si limita alla progettazione e  commercializzazione di prodotti eco-compatibili, ma prosegue anche dopo  la vendita. Il ruolo dell’assistenza è dunque fondamentale: mantenere in  efficienza le vetture significa tenere sotto controllo consumi ed  emissioni, garantendo sicurezza e performance della vettura nel tempo.



0 Comments