Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

"Via Stalingrado": il viaggio a Volgograd a GPL di Guerrini e Calchetti diventa un libro


via_stalingrado_guerrini_calchettiSi chiude questo fine settimana con tre appuntamenti ospitati a Sansepolcro e Anghiari il Festival del Racconto di Viaggio, quest’anno inserito nel cartellone della rassegna itinerante di contaminazioni letterarie Innesti.  

Ad aprire il terzetto di incontri sarà, sabato 17 dicembre alle 18 presso la Sala Ottorino Goretti della Comunità Montana. “Il Kosovo e gli altri Balcani: gironzolando nella storia”, racconto del viaggio compiuto quest’estate dalle giovani biturgensi Sara Bellucci e Giorgia Mattei.

Domenica 18 dicembre il festival si trasferisce invece presso la Sala Audiovisivi di Anghiari: primo appuntamento alle ore 16 con il racconto di viaggio di Giovanni Acquisti “Palestina, un viaggio in salita. Sulle tracce di Cristo uomo alla ricerca di segnali di pace”.

Di seguito, alle ore 18 sempre di domenica 18 dicembre alla Sala Audiovisivi, si terrà la presentazione del libro “Via Stalingrado. Un viaggio tra neve, pel’meni e ricordi di guerra”, scritto da Emanuele Calchetti e Guido Guerrini.

Il libro racconta il viaggio compiuto dai due biturgensi tra gennaio e febbraio di quest’anno, quando a bordo del pick-up cinese Gonow alimentato con un impianto a gpl della Imega di Sansepolcro hanno sfidato il gelo dell’inverno russo raggiungendo Volgograd (già Stalingrado).

Il volume, pubblicato da Petruzzi editore, è un itinerario che spazia dalle problematiche climatiche e burocratiche incontrate nel percorso fino alle ricostruzioni storiche legate alla battaglia di Stalingrado o alla tragica ritirata dell’Armata italiana impegnata nel Fronte Orientale; dall’analisi geopolitica dei mutamenti portati nell’Europa orientale da due decenni di capitalismo sfrenato fino alle condizioni di vita di una realtà italiana, la comunità Giovanni XXIII, che assiste gli emarginati a Volgograd.

E proprio il sostegno alla comunità di Volgograd rientra tra le attività dell’Associazione Culturale Torino-Pechino, promotrice del viaggio, che la vendita di “Via Stalingrado” contribuirà a finanziare.

Per il nuovo volume, sulla scia del successo di “Aregolavanti” (diario del viaggio in Cina compiuto nel 2008 da Guerrini insieme ad Andrea Gnaldi e Nicola Dini), è stato già approntato un fitto calendario di presentazioni ad Arezzo, Perugia, Firenze, Bologna e Roma.




0 Comments