Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Presentato il 4° Ecorally Internazionale-San Marino-Città del Vaticano


ecorallyLe auto ecologiche si stanno sempre più imponendo nelle vendite e nei desideri degli automobilisti, logico che si promuova, “su strada” e con vigore, l’importante messaggio della mobilità ecosostenibile: sta per partire infatti il 4° Ecorally Internazionale-San Marino-Città del Vaticano riservato ai veicoli alimentati ad energia alternativa.



Il via della manifestazione, che ha lo scopo di dimostrare come i veicoli ecologici siano attuali, immediatamente disponibili e performanti, verrà dato la mattina del 19 settembre e i veicoli in gara partiranno dal fantastico scenario della Rocca di San Marino diretti a Castelgandolfo - dove saranno in udienza con il Santo Padre - e attraverseranno le più caratteristiche località della Toscana, Umbria e Lazio.

Percorso “internazionale” dunque, ma questo Ecorally sarà anche una gara ufficiale di regolarità e consumo – inserita nel calendario FIA Energie Alternative – a cui possono partecipare anche privati cittadini con i loro normali veicoli usati quotidianamente (molti con famiglia, bambini compresi, a bordo), ma ci saranno sportivi e  appassionati rallysti oltre a giornalisti ansiosi di provare veicoli ecologici: il mezzo utilizzato, infatti, dovrà essere regolarmente targato per circolare sulle strade ma alimentato con carburanti non inquinanti e/o con propulsioni alternative. La competizione si svolgerà con il cronometraggio e la sorveglianza degli Ufficiali di Gara della FAMS (Federazione Auto Motoristica Sammarinese).

Saranno più di 20 gli equipaggi in gara a bordo di veicoli con sistemi di alimentazione ecologica: molti quelli a gas (GPL e metano) con modelli di serie o convertiti in aftermarket con Kit di trasformazione delle migliori aziende italiane. Presenti anche alcuni mezzi “trifuel", dotati cioè di un motore ibrido a tripla alimentazione: benzina/elettricità/GPL o metano. Una sezione particolare con un percorso più ridotto sarà riservato ai veicoli esclusivamente elettrici che hanno minore autonomia.

I motori si accenderanno – senza inquinare – a San Marino, dove è previsto un primo controllo cronometrico con una gara di regolarità. Dopo pochi chilometri dalla partenza primo controllo tecnico nella stazione di rifornimento ufficiale a Campiano da cui inizierà la gara di consumo energetico. La competizione toccherà poi Sansepolcro, Gubbio e Assisi, luoghi legati al protettore dell’ecologia, San Francesco, a cui è dedicato l’Ecorally., poi Torgiano, Spoleto (qui si concluderà il test di consumo energetico), Civita Castellana e Magliano Sabina. Ultimo tratto – Domenica 20 settembre – con l’arrivo finale a Castelgandolfo, con l’ultima prova cronometrata per la gara di regolarità, che chiuderà questo 4° Ecorally premiando chi, rispettando la tabella di marcia e miglior classificato nelle prove speciali, avrà consumato e, quindi, inquinato meno.

Diverse quindi le classifiche e i premi. Una per il vincitore assoluto, una per la gara di regolarità, una per quella di consumo energetico, poi la coppa per il 1° ECORALLY-PRESS - riservata agli operatori dell'informazione particolarmente sensibili al messaggio ambientale - e per l'assegnazione del 1° Trofeo Nello Rosi attribuito da una giuria speciale in memoria dello storico fondatore - e per anni attivo presidente - del Consorzio Ecogas.

I concorrenti dell’Ecorally avranno, al termine della gara, la possibilità di vivere un momento indimenticabile partecipando all’Angelus di Papa Benedetto XVI , che sin dalla sua ascesa al Soglio Pontificio ha dimostrato grande sensibilità per i temi ambientali.




0 Comments