Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Sprinter NGT disponibile anche EEV con alimentazione Monovalente


sprinter_ngt_01Al primo posto nella tutela dell'ambiente: ciò che vale per autocarri, autobus ed autovetture Mercedes-Benz vale anche per i veicoli commerciali. Grazie al continuo perfezionamento delle tipologie di trazione, allo sviluppo di nuove propulsioni alternative ed alla ricerca di nuovi carburanti

, il Settore Veicoli Commerciali Mercedes-Benz, in veste di leader tecnologico, sviluppa per i suoi Clienti veicoli ecocompatibili ed allo stesso tempo economici.

Nuove esigenze di trasporto ed eco-compatibilità

È indiscutibile che la domanda di trasporto aumenterà negli anni e nei decenni a venire. La crescita si traduce in traffico di merci, ed il traffico di merci è un presupposto per la crescita.

L'impareggiabile flessibilità del trasporto merci su strada è ideale per le moderne forme di distribuzione. In particolare, le tendenze come l'e-commerce, con possibilità di ordinazione in Internet, ed i servizi più recenti o completamente nuovi, come le consegne specializzate a domicilio di generi alimentari o di prodotti surgelati, richiedono la consegna rapida di piccoli colli. Che siano libri o articoli per ufficio, nel giro di 24 ore la merce deve arrivare a destinazione, sia presso Clienti privati che presso le aziende. Non c'è da stupirsi, quindi, che il traffico giornaliero di pacchetti in Europa tra il 1996 e il 2015 raddoppierà, arrivando a toccare i 14 milioni di unità.

Inoltre, in Europa e nel mondo occidentale i nuclei familiari si restringono, mentre aumenta il numero di single. Nel fabbisogno quotidiano, ciò si traduce in acquisti di piccole quantità di beni e quindi in consegne di piccoli contenitori. Un approvvigionamento adeguato, soprattutto nei centri urbani, può essere garantito solo dal trasporto su strada con veicoli come Sprinter Mercedes-Benz.

La sfida diventa allo stesso tempo più ardua: prezzi del carburante in aumento, imminente riduzione delle materie prime, maggiore coscienza ecologica dei cittadini e della politica, limitazioni al traffico sempre più severe nelle città e nei comuni sia a livello nazionale che internazionale, restrizioni ambientali e pagamento di pedaggi, limiti di tempo e di velocità sono ostacoli sempre più grandi per le aziende di trasporto. Discussioni sulle emissioni di polveri sottili, CO2 e altri gas di scarico legate al traffico veicolare mettono alle strette il settore dei trasporti.

Sprinter NGT: la risposta Mercedes-Benz

Attualmente Mercedes-Benz viene incontro a tutte queste esigenze con numerose innovazioni, una di queste è Sprinter NGT. Pulito ed economico al tempo stesso, il metano concilia questi due aspetti apparentemente opposti. Il nuovo Sprinter NGT con alimentazione bivalente a benzina ed a gas metano rappresenta la combinazione ideale. Ecco solo alcuni dei vantaggi: emissioni ridotte, rumorosità inferiori e costi operativi decisamente più contenuti.

Emissioni ridotte, classificazione EU4 Gr.I

I motori a metano sono anche molto puliti. Lo Sprinter NGT è conforme allo standard EU4 Gr.I sulle emissioni. I motori a gas metano sono privi di emissioni di particolato; anche le emissioni di ossidi di azoto, idrocarburi e biossido sono ridotte rispetto al motore diesel. In più, il motore è molto silenzioso. Rispetto al motore a benzina, la riduzione delle emissioni di CO2 è nell’ordine del 20%, senza contare la riduzione delle emissioni di monossido di carbonio e idrocarburi.

Lunga autonomia, grazie all'alimentazione bivalente

Mercedes-Benz ha scelto l'alimentazione bivalente per il suo Sprinter NGT. Il motore di base, un'unità a quattro cilindri con 1,8 litri di cilindrata, funzionerà anche a benzina, consentendo così un'autonomia di fino a 1.200 km.

Il conducente può passare tra le due modalità di alimentazione semplicemente premendo un pulsante posto a sinistra del blocco di accensione. Quando il veicolo entra in modalità metano, si accende una spia. Un indicatore sul cruscotto comunica inoltre al conducente la quantità di gas disponibile nel serbatoio. Il rifornimento con gas metano è facilissimo, utilizzando la valvola di carico posta al di sopra di quella della benzina.

Potenza e coppia elevata, 115 kW (156 CV) e 240 Nm

Grazie al turbocompressore a cinghia, l'unità sviluppa 115 kW (156 CV) e raggiunge una coppia massima di 240 Nm e questi valori si applicano sia alla modalità a gas che a benzina. Le prestazioni del nuovo Sprinter NGT sono quindi di gran lunga superiori a quelle del suo predecessore (potenza indicata 95 kW/129 CV, coppia 185 Nm). Il motore dello Sprinter NGT ha già dimostrato il proprio valore nelle autovetture Mercedes-Benz. Lo Sprinter a metano è equipaggiato di serie con un cambio manuale a sei marce, disponibile a richiesta è il cambio automatico.

I serbatoi del metano sono posti sotto il telaio, risparmiando spazio e lasciando così invariata la capacità di carico. Lo Sprinter da 3,5 ton è in grado di alloggiare fino a sei serbatoi, per un volume totale che va da 124 litri a 294 litri secondo la versione. Il modello con MTT di 5 t utilizza tre serbatoi per un volume totale di massimo 246 litri. Una rete di stazioni di rifornimento in costante espansione garantisce un'ottima fornitura di gas nelle zone urbane. Attualmente sono circa 2.500 le stazioni di rifornimento in tutta Europa.

Test completi, portati a termine con successo

La sicurezza è di serie su tutti i veicoli Mercedes-Benz. Lo Sprinter NGT, ad esempio, è conforme agli standard di sicurezza dei veicoli a metano previsti dalla Direttiva ECE R110, ed ha superato positivamente tutta una serie di accurati test e simulazioni cui è stato sottoposto da Mercedes-Benz. Per quanto riguarda il peso, uno Sprinter a metano pesa circa 300 kg (secondo il numero dei serbatoi scelti) in più rispetto ad uno Sprinter con motore diesel a quattro cilindri, in funzione del modello e delle specifiche. Questo dato varia in funzione del numero di serbatoi montati.

Ampia gamma di varianti, disponibile in Italia da fine anno 2008

Lo Sprinter NGT è proposto in un'ampia gamma di varianti: lo Sprinter 316 NGT ad esempio, ha una massa totale a terra di 3,5 t ed è disponibile nelle versioni furgone, trasporto persone e telaio cabinato. La versione telaio è disponibile anche come Sprinter 316 NGT a ruote posteriori singole con massa totale a terra da 3,5 t sia come Sprinter 416/516 NGT, con massa totale a terra rispettivamente di 4,6 e 5 t nelle versioni autotelaio a ruote posteriori gemellate.

Incentivi e costi operativi inferiori rispetto ai motori diesel

Per chi sa fare bene i conti, i veicoli a metano sono la scelta giusta. Prendiamo lo Sprinter NGT: i costi operativi sono inferiori a quelli della motorizzazione diesel ed in più il risparmio è garantito sul lungo termine.

Oggi, grazie agli incentivi governativi è possibile usufruire di un contributo per l’acquisto di un veicolo commerciale alimentato a metano. Il contributo è di ben 4.000 Euro, visto che il veicolo acquistato è omologato direttamente dal costruttore. Questo contributo è cumulabile con il contributo alla rottamazione di veicoli Euro 0, Euro 1 o Euro 2 immatricolati fino al 31 dicembre 1999, che arriva fino a 2.500 Euro nel caso di veicoli commerciali fino a 3,5 t di massa totale a terra. Il contributo totale può quindi arrivare a 6.500 Euro, sommando entrambi gli incentivi.

I fornitori di energia spingono gli operatori ad acquistare veicoli a metano tramite incentivi diretti o buoni carburante. Inoltre, alcune compagnie assicurative offrono agevolazioni sui premi per chi fa una scelta ambientale. Il risparmio in termini di esercizio è anch’esso evidente: il costo del metano è circa il 20% inferiore al costo del gasolio. Per un veicolo che percorre circa 45.000 km si riesce a risparmiare fino a 1.500 euro in un anno.

EEV (Enhanced Environmentally Friendly Vehicle)

I veicoli che ottengono questa certificazione sono caratterizzati da valori limite di emissione estremamente bassi ed in linea con i più elevati standard europei sulle emissioni inquinanti. La conformità ai severi valori limite necessari per la certificazione EEV permette di soddisfare i requisiti richiesti, ad esempio, per la partecipazione a gare d'appalto comunali. A seconda del Paese è inoltre possibile ottenere ulteriori incentivi, per esempio da parte dello Stato o delle assicurazioni.

Lo Sprinter NGT è oggi disponibile anche con certificazione EEV e viene classificato come veicolo ad alimentazione monovalente in quanto dotato di un serbatoio di benzina da soli 15 litri. Risulta anche più leggero di circa 65 kg. rispetto a uno Sprinter NGT bivalente con serbatoio benzina da 100 litri.



0 Comments