Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


* * * * -

ISTAT-METANO: i commenti di Vettori (Assogasmetano) e Natali (Federmetano)


In seguito all'ordierna comunicazione dell'ISTAT di aver inserito il Metano per Autotrazione nel paniere dei beni al consumo abbiamo chiesto ai Presidenti delle principali associazioni di categoria dei distributori di metano il loro commento.

Paolo Vettori (Assogasmetano):
"L'inserimento nel paniere ISTAT del prezzo "al pubblico" del metano per auto è un fatto significativo e non ci preoccupa, anzi.
Sono anni che lavoriamo per dare un ruolo al metano per auto nel contesto energetico e ambientale del Paese. L'inserimento nel paniere va in questa direzione. E' quindi una novità che salutiamo con soddisfazione: significa che la distribuzione del metano auto non è più un fatto marginale, ma fa parte a tutti gli effetti del contesto economico."

Ing. Dante Natali (Federmetano):
“L’ingresso del metano per autotrazione nel paniere dei beni presi in considerazione dall’Istat per il calcolo dell’inflazione testimonia la crescente importanza dei veicoli a metano nel panorama automobilistico italiano.
Il mercato dell’auto nel nostro Paese, infatti, ha visto nel 2012, a fronte di un calo generalizzato delle immatricolazioni di quasi il 20%, l’aumento del 40% delle nuove immatricolazioni di veicoli a metano.
Il gradimento degli italiani nei confronti dei veicoli a metano, quindi, è in crescita, grazie soprattutto al fatto che il metano è il carburante più economico tra quelli oggi maggiormente diffusi, ed al contempo garantisce una riduzione delle emissioni di sostanze nocive per l’ambiente”.

Pur concordando sia con Vettori che con Natali sul fatto che l'ingresso del metano per autotrazione sia la conferma che questo ecologico carburante è entrato a tutti gli effetti nel vita economica degli italiani, noi auspichiamo che questa novità possa portare maggior attenzione alle necessità dei proprietari di veicoli a metano (vedi ad es. il self service) e magari anche diventare un freno all'escalation dei prezzi che in molte zone d'Italia ha da tempo superato la soglia psicologica di 1€ al kg.


3 Comments

In realtà volevano dire:
"anzi. Sono anni che mettiamo i bastoni fra le ruote a una norma che consentirebbe la liberalizzazione del settore, con ovvi benefici per i consumatori"
e l'altro
"Il gradimento degli italiani, è in crescita, nonostante tutti i nostri sforzi per impedire la liberalizzazione del self service in italia"
Foto
maurizio31
feb 06 2013 10:03
magari in svizzera e il resto d'europa esiste già ho girato mezza europa con il self service, solo in italia non c'è non capisco perchè non può essere self service anche in ITALIA cosi il metano rimane stabile e non superare l'euro e nelle città può essere servito in qualunque orario diverso con una semplice carta metano prepagata ogni cliente si può servire senza scappare, non è complicato inserire la pompa
Chissà cosa ne pensano i due "presidenti" degli aumenti dei loro associati, a fronte di un calo del prezzo del metano del 20%...

http://www.federcons...=20130121141339

La cosa più interessancte è che abbiano dovuto dividersi in due associazioni di categoria per rappresentare quanto? il 30% dei distributori??? evvai altri due carrozzoni inutili da mantenere!