Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pi informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


* * * * *

Il TwinAir Turbo a Metano "Best Green Engine of the Year 2013"


L'innovativo 0.9 TwinAir Turbo bi-fuel a Metano è stato insignito del titolo 'Best Green Engine of the Year 2013', una delle dodici categorie in cui è diviso il prestigioso 'International Engine of the Year Awards'. Giunto alla 15esima edizione, il concorso internazionale è uno degli eventi più importanti nel calendario dell'industria automobilistica e vede la partecipazione di tutti i maggiori costruttori del mondo.

La giuria è composta da 76 giornalisti ed esperti del settore, provenienti da 36 Paesi, che hanno riconosciuto le grandi qualità del nuovo TwinAir Turbo bi-fuel a Metano, un propulsore all'avanguardia capace di coniugare prestazioni brillanti con sostenibilità economica e ambientale.

Il premio 'Best Green Engine of the Year 2013' è stato consegnato oggi a Stoccarda (Germania) in occasione della rassegna 'Engine Expo 2013'.

Lanciato lo scorso anno per la prima volta sulla nuova Fiat Panda, l'innovativo motore due cilindri combina i vantaggi ecologici dell'alimentazione a metano con la potenza e il divertimento di guida assicurati dalla tecnologia Turbo TwinAir. Lo dimostra una potenza massima di 80 CV (59 kW) a 5.500 giri/min e una coppia massima di ben 140 Nm ad appena 2.500 giri/min. Il tutto a fronte di ridotti livelli di emissioni e consumi: ad esempio, la nuova Fiat Panda TwinAir Turbo Natural Power registra 86 g/km di CO2, un valore tra i più bassi del mercato, e consuma appena 3,1 kg di metano ogni 100 km (ciclo combinato).

In dettaglio, rispetto alla versione benzina, il TwinAir bi-fuel dispone di elementi specifici per il sistema di alimentazione tra cui il collettore di aspirazione, gli iniettori, il sistema elettronico di controllo del motore e le sedi valvole con geometria specifica e realizzate in materiale a bassa usura. Proprio la perfetta integrazione di tutti i componenti insieme alle tecnologie più avanzate - come il sistema MultiAir e il turbocompressore - oltre a garantire la massima affidabilità, non altera in alcun modo le prestazioni e la guidabilità durante il funzionamento a metano.

Attualmente il nuovo 0.9 TwinAir Turbo Natural Power da 80 CV è disponibile sui modelli Fiat Panda e 500L Natural Power e sulla Lancia Ypsilon EcoChic.

Il metano, l'alternativa concreta e subito disponibile

Sul fronte dei combustibili alternativi, Fiat ritiene che la propulsione a metano sia attualmente la scelta tecnologica più appropriata per contribuire a ridurre l'inquinamento nelle aree urbane e contenere le emissioni di CO2. I propulsori alimentati a metano riducono al minimo le emissioni più nocive come il particolato (ridotto praticamente a zero), gli ossidi di azoto e gli idrocarburi più reattivi che causano la formazione di altri inquinanti. Inoltre, rispetto ai motori a benzina, evidenziano una riduzione di CO2 del 23%. Dunque, il metano è il carburante più "pulito" ed economico oggi disponibile oltre ad essere potenzialmente una fonte rinnovabile grazie allo sviluppo del biometano.

Da oltre 15 anni il Gruppo Fiat è il principale produttore europeo di veicoli di primo impianto a metano (OEM), l'unico ad offrire la più ampia gamma eco-friendly con alimentazione bi-fuel (metano/benzina) che soddisfa le esigenze di una vasta categoria di clienti, compreso il settore professionale del trasporto merci: dal 1997 ad oggi , Fiat ha venduto oltre 560.000 tra vetture e veicoli commerciali Natural Power.

Infine, va ricordato che la gamma a metano ha certamente contribuito in modo significativo ai primati assegnati dagli ultimi studi della società JATO Dynamics, leader mondiale per la consulenza e ricerca nel campo automotive. Infatti, per il sesto anno consecutivo, nel 2012 Fiat si è confermato il brand che ha registrato il livello più basso di emissioni di CO2 in Europa tra i marchi automobilistici più venduti, con un valore medio di 119,8 g/km. Non solo. Negli ultimi 5 anni Fiat ha ridotto le proprie emissioni medie del 13% andando molto oltre rispetto al target di 130 g/km previsto dall'Unione Europea per il 2015.


10 Comments

Quando la Fiat inventerà un motore di 1500cc turbo a metano con 150 cv di potenza allora comprerò anche io una Fiat!!!

I suoi dati sono ottimi ma se compra la macchina e la guida le cose, guarda caso cambiano.
L'autonomia a metano non e' per nulla quella dichiarata, il motore e' un vero polmone e l'ingegnere che l'ha inventato vorrei conoscerlo.

sangerik

Un polmone?  :blink:

 

Ho sentito lamentele sui consumi (sentendo che il motore "va" molti tendono a guidare col piede pesante), ma mai sulle prestazioni! 

Non è che magari ti riferisci al 1.4 bolso?  :ph34r:

Il problema maggiore non è tanto se è un buon motore o meno...ma quello che vogliono farci fare.

Metterlo sulla massa a pieno della 500L pare già poco sensato, ma parrebbe che nella versione 105cv lo metterebbero sotto la nuova Living (7 posti, 4metri e mezzo mal contati, un tirannosauro)...mah
 

L'autonomia a metano non e' per nulla quella dichiarata, il motore e' un vero polmone e l'ingegnere che l'ha inventato vorrei conoscerlo.

-----
 
 
Ma se tutti quelli  che lo usano dicono che va troppo per essere sulla Panda o Y...ma parlate per sentito dire... :huh:

Casty, io aspetterei di provarlo. Tutto sommato la 500L non è proprio 'sto gran pachiderma, e soprattutto il downsizing sta dando un po' ovunque ottimi risultati. Ricordiamoci che un po' di decenni fa sembravano "piccoli" pure i 2000cc rispetto alle cilindrate sino ad allora utilizzate. ;)

Vero che la tecnologia fa passi in avanti e che non posso certo paragonare l'800 che ho sotto la Matiz con quel 0.9Twin, però senza essere un intenditore di motori, un minimo di cubatura credo che serva a non farlo girare come una trottola.

Perchè poi la tenuta la vedremo solo quando i primi utenti con in mano la 500L avran fatto 100-150mila Km e non adesso che continuano a testarla mascherata in giro per Torino (il fatto che abbiano in mano gli ordini e continuino a macinare km con i tester tra l'altro impensierisce)

E qualcuno vocifera che le mancate consegne non siano dovute alla cassaintegrazione Selmat ma a problemi intrinseci dell'auto

Pompare un motorino come quello fino a 105cv e poi metterlo sotto sulla Living (almeno 1,5-1,7T di auto + 7 persone + qualche bagaglio)...mah

Infine sul voto "dell'anno"...anche l'Insigna se non erro è stata votata auto dell'anno, il che è tutto dire...quindi tralascio volentieri commenti su queste votazioni

Cos'ha che non va l'Insignia?

Foto
fabiobologna
giu 27 2013 05:45

Pi62, non dargli retta, lui odia tutte le macchine che superano i 4mt.

Vero Casty? :prrr: :prrr: :prrr:

A parte ciò ho letto che il motore richiede manutenzione laboriosa (e costosa) e non sono pochi a lamentarsi. Parlo dell'Insigna.

 

Cmq è vero, odio le auto lunghe e larghe oltre misura. Una sw nei miei canoni dovrebbe arrivare al max a 4,5m, che sono già abbastanza imparcheggiabili in città. Le berline anche sotto.