Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Bergamo: prezzo Gpl + 12% da Luglio


distributore_gplCon l’auto a Gpl, fino a qualche mese fa, la maggior parte degli automobilisti bergamaschi era convinta d’inquinare meno ma soprattutto di risparmiare sul caro-rifornimenti. Ultimamente, però, visti i prezzi dei distributori, ha cominciato a cambiare idea  

: da luglio a novembre, infatti, (in poco più di 100 giorni) il costo del Gpl in tutta la Bergamasca è aumentato del 12% al litro.

L’aumento non è certo passato inosservato tra i consumatori. I più preoccupati sono quei cittadini che negli ultimi mesi hanno acquistato autovetture con gli ecoincentivi o montato da poco l’impianto a Gas propano liquido: vista la situazione, hanno paura di rivedere la stessa cavalcata del diesel che era arrivato a costare come la benzina verde.

A conferma che i timori sono fondati c’è la nostra indagine, con i dati riguardanti i prezzi del Gpl di un distributore Agip della bergamasca, costantemente monitorato dall’inizio dell’anno. Oltre all’aumento preoccupante del Gpl nei dati c’è di più: abbiamo anche registrato un calo del prezzo della benzina verde dell’1% al litro.

È chiaro: si consuma meno benzina verde a vantaggio del Gpl che da qualche mese, nelle stazioni di servizio, va sempre più a ruba e così il prodotto aumenta e i consumatori protestano. «Rileviamo, anche a livello nazionale, che si stanno perdendo gli erogati di benzina e gasolio a vantaggio del consumo Gpl – conferma Beppe Milazzo presidente della categoria benzinai Ascom Bergamo –. Le compagnie petrolifere di fronte a questa situazione, (con l’incremento dell’80% nella vendita del gas di petrolio liquefatto dal 2008 al 2009 in soli 12 mesi) hanno pensato di calare il prezzo del carburante e aumentare il Gpl. È una chiara speculazione».

Le uniche buone notizie riguardano il consumo del gasolio: dati e consumi sono rimasti pressoché invariati con una differenza da luglio di soli 2 centesimi in più al litro. A conferma che gli automobilisti sul caro carburante sono sempre più attenti, un’indagine della Lewis-Global Relations evidenzia come in Lombardia le automobili assicurate negli ultimi sei mesi sono soprattutto con alimentazione a benzina (51% del totale).

Il dato complessivo segue in pieno quello nazionale con appena il 4% di automobili alimentate con carburanti a basso impatto ambientale (Metano/Gpl/Elettriche). Appena più «ecologiche» le donne, che guidano auto ecosostenibili nel 5% dei casi.



0 Comments