Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Auto elettriche e Car Sharing: una soluzione combinata per la diffusione della mobilità elettrica


RenaultAl Convegno “Auto elettriche e Car Sharing”, svoltosi oggi a Brescia e promosso dal Comune lombardo, Renault ha presentato la propria visione delle prospettive della mobilità elettrica  

in Italia, in vista dell’imminente lancio sul mercato della sua gamma di veicoli 100% elettrici, costituita dalla furgonetta commerciale Kangoo Z.E., la berlina familiare Fluence Z.E., il veicolo urbano Twizy e la berlina compatta Zoe.

Si tratta dell’unica gamma a zero emissioni di un costruttore automobilistico completa e in grado di incontrare le diverse esigenze della mobilità urbana, sia privata che professionale.

Una risposta efficace anche per favorire l’affermazione di quelle forme alternative di mobilità come il car-sharing e il van-sharing, che nei veicoli 100% elettrici possono trovare lo strumento ideale di diffusione nei centri urbani, sempre più bisognosi di contenere le emissioni generate dai trasporti.

“Sarebbe tuttavia riduttivo – ha commentato nel suo intervento Andrea Baracco, Direttore Comunicazione e Public Affairs di Renault Italia – pensare che i veicoli elettrici possano essere adatti esclusivamente ad una mobilità urbana. Basti osservare come alcuni dei comuni più all’avanguardia in Italia in questo ambito (in Lombardia e nell’Emilia-Romagna) con i propri programmi di infrastrutture di ricarica stanno dando vita a dei veri e propri distretti, che per la ravvicinata vicinanza consentiranno l’utilizzo dei veicoli elettrici anche in ambito extra-urbano. Mi riferisco all’asse della mobilità elettrica che si sta rapidamente definendo da Brescia a Rimni, passando per Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna ed Imola, tutti Comuni che stanno installando delle reti di ricarica e che presentano tra di loro una distanza decisamente percorribile per i livelli attuali di autonomia dei veicoli elettrici”.




0 Comments