Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Bioetanolo: dal primo aprile in Francia arriva l'E10


e10Roma - Dal primo aprile 12.700 distributori di carburante in Francia distribuiranno il nuovo biofuel E10, che dovrebbe contribuire alla lotta ai cambiamenti climatici riducendo le CO2 emesse dalle auto e sostituendo gradualmente la benzina senza piombo.

Di seguito le caratteristiche del biocarburante.

COS'E': si tratta di un carburante composto al 10% da etanolo e al 90% da benzina senza piombo 95 ottani. Già introdotto negli Stati Uniti e in Australia, dovrebbe essere distribuito su larga scala sul territorio europeo entro i prossimi 2-3 anni.

QUALI VEICOLI POSSONO USARLO: quasi tutte le auto immatricolate dopo il 2000 e una parte di quelle prodotte prima. Il 60% dei veicoli a benzina potranno usare l'E10, si tratta di circa nove milioni di automobili.

QUANTO COSTA: il prezzo dipenderà dai costi sia di etanolo che di benzina. In base alle condizioni di mercato, l'E10 potrebbe essere più caro della benzina senza piombo. Ma i distributori sono stati sollecitati a vendere questo biocarburante per non pagare la tassa sulle attività inquinanti. L'E10, per essere competitivo, dovrebbe costare ad 1 a 3 centesimi meno della benzina senza piombo.

QUANTO CONSUMA UN'AUTO A E10?: in teoria consuma di più di una vettura che usa combustibili canonici, ma alcuni fenomeni fisici "possono consentire di ridurre questo valore teorico", secondo Nicolas Jeuland, esperto dell'Istituto francese del petrolio.

LA BENZINA SENZA PIOMBO: per raggiungere gli obiettivi del governo francese l'E10 dovrebbe rappresentare l'80% delle vendite di benzina nel 2009 e il 100% nel 2010, con la conseguente scomparsa della benzina senza piombo. L'obiettivo, però, sembra essere difficile. All'inizio di aprile solo poche stazioni saranno rifornite di E10 e alla fine dell'anno soltanto il 70% dei distributori avrà il biofuel.

Fonte: http://www.wallstreetitalia.com




0 Comments