Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pi¨ informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Nuova Nissan Leaf: dopo 2 anni e 50.000 auto prodotte arriva il nuovo modello


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)
Dopo due anni di esperienza nel mondo reale e oltre 50.000 esemplari in circolazione, Nissan LEAF apre un nuovo capitolo nella storia della mobilità a emissioni zero.

All'apparenza la nuova LEAF non si discosta troppo dal modello precedente, ma è sotto "pelle" che si trovano le tante e importanti modifiche apportate.

LEAF, aggiudicatasi numerosi riconoscimenti internazionali - tra cui quello di Auto dell'Anno in Europa - è il veicolo 100% elettrico più venduto al mondo. La produzione, limitata finora al Giappone, sarà avviata presto anche in Europa e Nord America. Nel frattempo, il pluripremiato modello si è arricchito di 100 piccole, ma significative modifiche.

I miglioramenti riguardano l'autonomia prolungata, la maggiore riciclabilità, la spaziosità interna, l'efficienza della ricarica e le dotazioni. La gamma è stata ampliata e comprende ora tre versioni.

Ritoccata anche l'aerodinamica, già ottima, con lievi modifiche alle linee della calandra.

Molte delle novità introdotte sono state suggerite dagli stessi automobilisti che, discutendo nei forum settoriali più attivi del Web, hanno promosso con entusiasmo la mobilità a emissioni zero e LEAF, il modello Nissan che vanta il più alto indice di soddisfazione tra i clienti (93%).

Oltre a parlare degli aspetti pratici della vita con LEAF, gli utenti dei forum si scambiano pareri e consigli e mettono in luce gli aspetti che il costruttore dovrebbe migliorare.

Monitorando questi contenuti e organizzando numerose occasioni d'incontro con i propri clienti, Nissan ha raccolto indicazioni utili per lo sviluppo di Nuova LEAF.

Oltre alla voce dei clienti, Nissan ha analizzato i dati elaborati in forma collettiva dal sistema telematico Carwings di LEAF, una tecnologia rivoluzionaria che permette agli utenti di controllare a distanza il riscaldamento e la ricarica del veicolo, e acquisisce informazioni su carica, abitudini d'uso e distanze percorse. LEAF è sul mercato da oltre due anni e gli ingegneri Nissan hanno utilizzato questi dati per migliorare ulteriormente il modello secondo le aspettative dei clienti.

Alcuni interventi, più sostanziali, hanno riguardato la propulsione per aumentare l'autonomia; altri hanno corretto piccoli dettagli pratici, come l'aggiunta di una luce a LED nella presa di ricarica per facilitare l'inserimento della spina nelle ore notturne.

"I proprietari di LEAF sono dei veri appassionati, commentano e condividono le proprie esperienze. Noi li abbiamo ascoltati attentamente e abbiamo creato la Nuova LEAF" ha commentato Paul Willcox, Senior Vice President Vendite e Marketing di Nissan Europe.

Sono cambiate molte cose da quando LEAF ha fatto la sua comparsa sulle strade europee: l'infrastruttura di ricarica è stata potenziata e, in particolare nell'ultimo anno, sono aumentate le concessionarie Nissan che seguono la vendita e l'assistenza del modello.

Durante il Salone di Ginevra del 2012, ad esempio, in Europa si contavano 150 concessionarie con mandato per Nissan LEAF e 195 punti di ricarica rapida. Oggi, a soli dodici mesi di distanza, le concessionarie sono 1400 e le colonnine di ricarica rapida con sistema "Quick Charger" 600. Le stazioni di ricarica standard sono quasi raddoppiate: da 12.000 a oltre 20.000.

Nissan ha contribuito all'esponenziale diffusione dei Quick Charger fornendo unità di ricarica rapida alle autorità locali per accelerare lo sviluppo delle cosiddette "autostrade elettriche" che collegano le principali città europee.

Nissan ha realizzato l'installazione di 200 Quick Charger presso le concessionarie e in altri punti strategici, e intende triplicare la cifra nei prossimi dodici mesi.

Per la tranquillità dei clienti, Nissan ha anche varato un nuovo piano di garanzia per le batterie. La copertura che si applica alle batterie prevede un periodo di 5 anni o 100.000km e copre, ora, anche l'eventuale perdita graduale di capacità.

Le batterie agli ioni di litio perdono una percentuale della loro capacità nel tempo, è un fenomeno naturale. Tuttavia se tale perdita risultasse più rapida rispetto agli standard, durante il periodo di garanzia il cliente potrà ottenerne il ripristino o la sostituzione.

Un'altra novità rilevante per Nissan LEAF nel 2013 riguarda la produzione, che avverrà in tre diverse aree: Nord America, Europa e Giappone.

In Europa, l'auto sarà fabbricata nello stabilimento di Sunderland nel Regno Unito, sulla stessa linea di Qashqai. L'impianto, che realizza anche Note e Juke, è tra i più produttivi d'Europa nel settore automobilistico.

"Scegliendo di produrre Nissan LEAF e le batterie in Europa, affidiamo a Sunderland il nostro modello tecnicamente più avanzato e riconfermiamo la piena fiducia nelle capacità di questo stabilimento. I veicoli elettrici sono ormai un'alternativa reale alle vetture convenzionali" ha aggiunto Willcox.

"In due anni, il successo globale di Nissan LEAF ha dimostrato che gli EV sono adatti alle esigenze di trasporto quotidiane della maggioranza delle persone. Stiamo sconfiggendo le reticenze degli scettici anche sul piano dell'autonomia: la rete di ricarica rapida si espande, collegando le città d'Europa, e LEAF ha migliorato le tecnologie di propulsione e la durata della batteria. L'auto elettrica è la scelta del futuro" ha concluso.

E come tutte le auto elettriche, LEAF non produce emissioni inquinanti durante la marcia: niente CO2, niente NOx né particolato, sostanze nocive per la salute che molti comuni si stanno impegnando a ridurre per non incorrere nelle multe dell'Ue.

Nuova LEAF sarà in vendita in Europa a metà anno ed è una tappa importante per la leadership di Nissan nel settore delle emissioni zero.

A LEAF, si affiancheranno, poi, due versioni elettriche di NV200: veicolo commerciale leggero e combi sette posti. È in corso anche lo sviluppo di un taxi elettrico basato su e-NV200, mentre un veicolo elettrico per Infiniti arriverà nel 2015.

LA NUOVA LEAF NEL DETTAGLIO

Tecnologie:
• Nuovo gruppo motopropulsore totalmente integrato
• Telaio più raffinato e agile, specifico per l'Europa
• Autonomia prolungata
• Opzione di ricarica rapida ultraefficiente
• Nuove dotazioni tecnologiche e modalità di guida

Linee esterne:
• Griglia ridisegnata per ottimizzare l'aerodinamica
• Nuove ruote
• Nuovi colori per la carrozzeria

Interni:
• Sedili a sostegno rinforzato
• Nuovi tessuti ecocompatibili
• Disponibili i rivestimenti in pelle
• Bagagliaio più capiente
• Dotazioni arricchite: si aggiunge l'Around View Monitor
• Tre allestimenti

A colpo d'occhio assomiglia alla prima e pluripremiata versione, ma la quantità e la profondità dei cambiamenti realizzati ne fa una vettura completamente nuova.

È più comoda e spaziosa, e più piacevole da guidare. Ha prolungato l'autonomia e, in alcuni mercati, dimezzato i tempi di ricarica.

" Gli esaustivi miglioramenti apportati a questa pioneristica vettura ne rinforzano la sua unicità: è sorprendente, intelligente, accessibile e progressista" ha commentato Paul Willcox.

I cambiamenti non fanno che sottolineare ed enfatizzare l'innovazione del modello precedente.

La novità tecnica più grande riguarda la propulsione, che ora vede totalmente integrati, per la prima volta, caricatore, inverter e motore.

Il gruppo motopropulsore, assemblato come elemento unitario, utilizza ancora un motore sincrono in c.a. da 80 kW, altamente reattivo, alimentato da una batteria agli ioni di litio di produzione Nissan, formata da 48 moduli compatti e montata sotto l'abitacolo per ribassare il baricentro e ottimizzare la manovrabilità.

Spostando il caricatore sotto il cofano (prima era in coda), è stato possibile aumentare il volume del bagagliaio di 40 litri, portandolo all'apprezzabile dimensione di 370 litri.

Il caricatore prima era dietro i sedili posteriori. Ora, invece, non è più d'ostacolo in mezzo al pianale di carico quando si ripiegano i sedili. È aumentato anche lo spazio per le gambe dei passeggeri di coda, grazie a sedute rimodellate che permettono di allungare i piedi sotto i sedili davanti a sé.

L'impianto di riscaldamento e ventilazione ha sostituito l'originario riscaldatore ceramico PTC con un nuovo sistema a pompa di calore, riducendo nettamente i consumi elettrici e migliorando l'autonomia: un vantaggio particolarmente rilevante nei mercati dove è frequente l'uso del climatizzatore.

L'autonomia migliora anche grazie all'unico ritocco estetico apportato: le lievi modifiche alla griglia frontale, che aiutano a ridurre il coefficiente aerodinamico (Cd) da 0,29 - valore già eccellente - a 0,28.

L'autonomia della nuova LEAF è di 199 km (dato certificato in base al nuovo protocollo europeo NEDC), un notevole incremento rispetto al valore del modello precedente (175km).

Nuova LEAF è ancora più divertente da guidare, grazie agli interventi compiuti su telaio, sistema di sterzo e freni dal Nissan Technical Centre Europe (NTCE).

È variato l'assetto degli ammortizzatori per ridurre l'effetto flottante; la progressione diventa più agile e dinamica, senza intaccare il comfort di marcia. La nuova taratura dello sterzo restituisce un feeling più consono ai gusti europei, mentre l'impianto frenante ha un'azione più progressiva e incrementa il quantitativo di energia recuperata.

Ci sono delle novità anche per quanto riguarda la modalità di guida Eco, che ora prevede una nuova impostazione "B" per la trasmissione, che aumenta la frenata rigenerativa in decelerazione. Il pulsante "Eco" sul volante modifica la mappatura della centralina che gestisce l'inverter, impedendo accelerazioni repentine, per aumentare l'autonomia della vettura. A differenza della prima LEAF, ora i due sistemi funzionano in maniera indipendente.

Sempre al capitolo propulsione, sono stati ridotti gli attriti interni ed è stata potenziata l'efficienza di batteria e sistema di gestione energetica.

LEAF diventa ancora più pratica dimezzando i tempi di ricarica, da otto a quatto ore, grazie a un nuovo caricatore da 6,6 kW integrato, capace di utilizzare le colonnine a 32 A presenti in alcuni mercati (una tipica presa domestica fornisce 10 A).

Trattandosi di un'opzione più economica rispetto al Quick Charger, è già partita l'installazione di colonnine pubbliche a 32 A. Il caricatore da 6,6 kW permetterà ai guidatori di "fare il pieno" di energia anche durante le brevi soste.

Tra le novità, il nuovo sistema audio firmato Bose® e realizzato in modo specifico per LEAF.

Il sistema Bose Energy Efficient Series assicura una qualità e una potenza del suono superiore attraverso una più compatta unità che dimezza il consumo di elettricità.

La nuova LEAF propone anche una versione aggiornata del sistema di navigazione Nissan Carwings. Attraverso questo innovativo dispositivo, è possibile controllare a distanza - attraverso il computer o lo smartphone - e che è un'esclusiva di LEAF.

L'ultima edizione di Nissan Carwings presenta una serie di nuove caratteristiche, dai miglioramenti apportati alle funzioni di climatizzazione attivabili in remoto, di integrazione con gli smartphone, di riconoscimento vocale; di informazioni sui punti di ricarica sul percorso e l'andamento delle prestazioni della batteria.

Oltre a un ampio schermo a colori touchscreen, navigazione satellitare connettività Bluetooth per telefoni e lettori musicali, il nuovo sistema è dotato anche della nuova tecnologia Google Send to Car, che consente al proprietario di impostare i percorsi sul computer o sul tablet e inviarli poi alla vettura. E' possibile accedere attraverso Google anche alle informazioni sui punti di interesse, sul meteo, ecc.

Il sistema di navigazione visualizza le uscite in autostrada in modo inequivocabile per il conducente e aiuta a guidare nel rispetto dei limiti, avvisando a livello visivo e audio quando si stanno superando le velocità raccomandate.

Nuova LEAF è anche dotata del tecnologico sistema Nissan Around View Monitor che, attraverso le telecamere poste in vari punti dell'auto, riesce a visualizzare tutto lo spazio che circonda la vettura a 360°, per manovre in assoluta sicurezza.


All'interno dell'abitacolo si notano i nuovi sedili: più avvolgenti, migliorati nel sostegno e regolabili in altezza, sono rivestiti con un innovativo tessuto "bio".

Per sottolineare le credenziali ecologiche di nuova LEAF e renderla ancora più riciclabile, i nuovi interni in tessuto "bio" sono ricavati al 100% dalla canna da zucchero. Sul modello precedente erano ricavati per il 39% dalla plastica di bottiglie riciclate. Sono disponibili anche gli interni in pelle, molto pratici e di colore più scuro.

Pensando all'uso quotidiano, Nissan ha aggiunto una comoda luce a LED accanto alla presa di ricarica sul frontale dell'auto, che aiuta il guidatore a vedere meglio quando fa buio e l'illuminazione stradale è insufficiente.

Sono migliorate la praticità e la sicurezza della presa di ricarica, che ora si affida a una chiusura con interruttore elettrico. Anche il cavo per la ricarica ha un blocco elettromeccanico che evita di doverlo fissare manualmente all'auto.

Da non dimenticare, infine, la nuova chiave i-Key che controlla anche lo sportello della presa di ricarica e l'aggancio del cavo.

La gamma LEAF cresce, declinandosi nei tre noti allestimenti Visia, Acenta e Tekna. Visia è la variante entry-level, mentre Tekna ha dotazioni di serie ancora più complete del modello originale.

Gli acquirenti hanno un ventaglio di scelta ampliato per quanto riguarda stile, design e finiture. I modelli Visia propongono cerchi in acciaio da 16 pollici con copriruota pieni, calotte dei retrovisori neri e fari alogeni. Le versioni Acenta hanno cerchi in lega da 16 pollici, calotte dei retrovisori colorate e vetri posteriori oscuranti.

Di serie, oltre agli interni in pelle, i modelli Tekna hanno cerchi in lega da 17 pollici, fari anteriori a LED, impianto audio Bose e l'innovativo Around View Monitor di Nissan, che utilizza le immagini delle telecamere di bordo per generare una vista a 360° dell'auto sul display centrale.

Una cosa non è assolutamente cambiata rispetto alla prima LEAF e cioè la completa dotazione di sicurezza, che comprende airbag frontali, laterali e a tendina, ABS, EBD con assistenza alla frenata ed ESP.

"Quando è stata lanciata, Nissan LEAF rappresentava un salto nel buio. Oggi, a due anni di distanza, è una soluzione reale ai problemi ambientali e di trasporto del nostro pianeta. Nuova LEAF riafferma con forza questo messaggio" ha dichiarato Willcox.

Click here to view the article

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non Ŕ impossibile: Ŕ inutile." (cit.) <=





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users