Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Punto Classic: problemi al City


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4650 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
La discussione sui "nodi freddi" della farfalla della Multipla mi ha fatto venire in mente che a qualcuno potrebbe servire quanto segue.

Dunque, le Punto Mk II montano un servosterzo elettrico a doppia taratura detto volgarmente City che ha lamentato una diffusa difettosità: dopo circa 50.000 km inizia a disattivarsi all'improvviso, lasciando l'auto senza servosterzo.
In genere succede dopo aver sterzato a fondo per fare manovra, ma ad alcuni è successo anche in corsa (e quindi con notevole pericolo per la circolazione).
Spegnendo l'auto, il più delle volte il servosterzo riprende a funzionare, per poi staccarsi nuovamente senza preavviso, dopo poco o molto tempo.
In genere il fenomeno è accompagnato dall'accensione della spia di malfunzionamento sul cruscotto, a forma di volante.

In officina viene sempre proposta la costosa sostituzione del pezzo (un paio di centinaio di euro, se non sbaglio).
Su internet qualche ditta si offre di revisionarli, comunque a costi non bassissimi.

Bene, il problema sono delle saldature "fredde" sulla basetta del motorino, facilmente ripristinabili da qualsiasi elettrotecnico riparatore di televisori, stereo, ecc
Personalmente ne ho fatti revisionare un paio per conto di amici, con una spesa di 10 euro. (!!!)

Lo smontaggio del pezzo è molto semplice. Lo può fare chiunque e senza sporcarsi le mani.
Prima di tutto si rimuove la plastica del sottoplancia (ci sono delle vitine da svitare facilmente individuabili).
Poi si rimuove una staffa metallica nera che è posizionata verticalmente una quindicina di cm sotto al volante (un paio di bulloncini).
Questa staffa va rimossa perchè "nasconde" lo spinotto dei collegamenti elettrici del motorino del servo.
Una volta staccato questo, concentriamoci sul motorino, che è situato orizzontalmente a sinistra dell'asse dello sterzo.
E' fissato con tre bulloncini orizzontali, facilmente individuabili.
Svitati questi, basta sfilare il motorino verso sinistra et... voilà!

La rotazione viene trasmessa tramite una boccolina "millerighe". Può essere che resti attaccata al motorino oppure alla macchina. non importa, basta non perderla.

All'elettrotecnico cui porteremo il motorino basta spiegare che deve rimuovere (anche tagliandola, non è un problema) la spugna nera che c'è attorno al motorino per visualizzare 3 viti da svitare.
Poi dovrà dissaldare i due cavetti di alimentazione, e così potrà sfilare la basetta del motorino.
Dovrà controllare e ripassare tutte le saldature che ci sono sulla basetta, ed il motorino sarà ok.

Qualcuno ha sostituito anche i due relè neri che sono attaccati alla basetta (fanno da sensori di rotazione del volante). Nel caso fosse necessario, sono un ricambio elettronico comune, che si usa persino nelle lavastoviglie!

Per il rimontaggio... rileggere il tutto all'incontrario. ;)
Se leggi, sono a metano...




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users