Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pi informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Azione legale, pro e contro, per dati ingannevoli su carico, autonomia e consumi


  • Per cortesia connettiti per rispondere
44 risposte a questa discussione

#1
PPL

PPL

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 46 messaggi
Per quanto difficile, come richiesto da nicovent provo a sintetizzare quanto, insieme ad altri possessori di Zafira Tourer EcoM, abbiamo dettagliatamente appurato nei primi mesi di utilizzo.

Ritengo anzitutto importante le date di stipula del contratto e di consegna della vettura:
* il primo, almeno fino a maggio, potrebbe essere stato effettuato sulla base delle sole pubblicità disponibili in rete, ed in particolare di quella "famosa" dello stesso sito Opel: “La nuova Zafira Tourer a metano vanta la migliore autonomia del segmento (530 km)”, grazie al "nuovo sistema di serbatoi leggeri che consente di aumentare la capacità di metano a 25 kg", si badi bene senza alcuna specificazione "fino a", per cui tutto lasciava intendere che quelli pubblicizzati fossero valori medi effettivamente raggiungibili, come d’altronde confermato dal calcolo sotteso ai dati contenuti nello stesso articolo: 25kg (carico) / 4.7kg/100km (consumo misto) x 100km = 530km;
* la seconda, soprattutto se avvenuta entro l'estate, diventa essenziale per capire se il potenziale cliente - e la stessa rete di vendita - abbiano avuto una qualche possibilità di documentarsi sui risultati delle prove su strada, dal momento che nelle prime settimane si è subito cominciato a temere che i dati pubblicizzati in tema di carica, autonomia e consumi si sarebbero rivelati tutt’altro che veritieri!

Sorvoliamo per il momento: sul fatto che la produzione sembra iniziata solo a marzo (quando i contratti venivano stipulati già da gennaio), forse per problemi di consegna delle famigerate bombole in fibra di carbonio; sulla pessima gestione delle consegne; sulla mancanza di accessori anche importanti nella sola versione EcoM e/o caratteristici della versione Cosmo; sulla NON reclinabilità del sedile passeggero (come scritto a pag. 7 del primo depliant e addirittura mostrato in foto, poi modificato sostanzialmente a pag. 25 del nuovo catalogo, ma sempre con foto fuorviante!). Tutte cose che hanno comunque la loro importanza!
Proviamo a sorvolare perfino sul pericoloso indurimento del pedale del freno in accensione, presentatosi su quasi tutte le vetture consegnate fino a luglio-agosto e che solo a fine agosto Opel ha provveduto a richiamare in officina per l'aggiornamento software della centralina!

Con le prime consegne di fine maggio, è subito spuntata fuori la questione dei 23kg scritti sulla prima versione del libretto d'uso dell'auto (pag. 276, dove si dichiaravano solo 133 litri di serbatoio), peraltro confermata dal calcolo effettuato dal Computer Di Bordo dopo ogni rifornimento, che tuttavia è stata smentita ufficialmente dalla stessa Opel, parlando di "errore di stampa" ed inviando ad agosto una circolare con adesivi per "correggere" i libretti fino ad allora già distribuiti!
Peraltro il reale litraggio delle bombole montate sulla Zafira Tourer, dichiarato da Opel solo dopo molti reclami e richieste da parte di noi clienti, è di “appena” 144 litri (come successivamente confermato nella versione più recente del libretto), che giammai potranno dare cariche MEDIE di 25kg. Basti pensare che nella principale vettura concorrente, la Volkswagen Touran 1.4 TSI EcoFuel, con 150 litri di bombole sono stati dichiarati "solo" 24kg, in quel caso effettivamente e mediamente caricabili (in periodi freddi si raggiungono infatti cariche da 27-28kg).
Siamo pertanto convinti che la carica giusta per la nostra Tourer, con gas di buona/ottima qualità, sarebbe di 23kg: quantitativi superiori sono quasi certamente sintomo di distributore farlocco o gas a basso rendimento; viceversa, quantitativi inferiori, solo in parte imputabili a distributori inefficienti, sono purtroppo determinati anche da qualche problema all'impianto della vettura... ricordo infatti che i 25kg dichiarati da Opel sono riferiti a gas G20, il più puro e leggero in assoluto, per il quale alcuni calcoli dettagliati hanno verificato che neppure a bombole vuote potrebbe entrare tale quantitativo!

L'utilizzo dei primi mesi ha quindi rivelato dati bel lontani da quelli che ci si sarebbe attesi:
1) carico medio da vuoto intorno ai 21kg (eravamo a 20kg in estate), oltre il 16% in meno dei 25kg dichiarati e addirittura al di sotto di quello che ci si sarebbe atteso dal litraggio, come dimostrato inequivocabilmente dai confronti effettuati rifornendo contemporaneamente da vuoto con altri veicoli a litraggio certo, quindi a parità di distributore e di tutte le altre condizioni: le differenze di carico con la Touran 24kg-150litri arrivano fino a 3-4kg in più caricati da quest’ultima (rispetto ad 1kg atteso in base al litraggio); analoghe consistenti differenze sono state rilevate con la Fiat Multipla 26kg-164litri, che carica mediamente 5kg più della Zafira Tourer, rispetto ai 3kg attesi in base al litraggio! Tali ulteriori differenze sono dovute probabilmente ad un qualche problema all’impianto (eccessivo residuo in bombola al momento della commutazione e/o eccessivo aumento di temperatura/basso smaltimento del calore da parte delle particolari bombole in fibra di carbonio); infatti si riesce a caricare notevolmente di più effettuando successivi “rabbocchini” dopo qualche tempo dal rifornimento, ossia dopo aver consentito al metano caricato in unica soluzione di raffreddarsi.
2) consumi del tutto analoghi - se non superiori - al precedente modello Zafira B (attuale One), con il quale d'altronde la Tourer condivide il medesimo motore, ossia di 5.5kg/100km in ciclo misto, 4.2-4.3kg/100km in ciclo extraurbano e di 7.5-7.7kg/100km in ciclo urbano (dove tuttavia si può raggiungere anche molto di più);
3) pur considerando il giusto litraggio di 23kg, le autonomie reali diventano quindi: 415-420km in ciclo misto (è questo il dato medio e realistico che a parere di molti di noi si sarebbe dovuto pubblicizzare; -21% rispetto ai 530km dichiarati da Opel), 540-550km in extraurbano spinto (<5-10% urbano, rimanente extraurbano a 80-90km/h da tachimetro oppure autostrada a max 100-110 km/h da tachimetro, che tuttavia incide negativamente; -15% rispetto ai teorici 640km calcolabili con i 25kg ed il consumo Opel di 3.9kg/100km); 290-300km in ciclo urbano (-28% rispetto ai teorici 410km calcolabili con i 25kg ed il consumo Opel di 6.1kg/100km)
Chiaramente i dati sono calcolati sui 23kg che dovrebbero entrare nelle bombole con gas di buona/ottima qualità ma caricandone di meno, com'è quasi certo, occorre ridurre percentualmente i valori. Viceversa, caricando di più, non illudersi di percorrere molti più km, perché certamente si tratterà di gas più denso e pesante, con maggiori consumi (ed è questa la novità degli ultimi 2-3 mesi!)... a meno di non effettuare successivi "rabbocchini" in presenza di gas sufficientemente puro, in modo da "forzare" qualche frazione di kg superiore ai 23kg.

Neppure ha aiutato in alcun modo il comportamento di Opel e particolarmente del suo Call Center che, invece di fornire risposte tecniche puntuali, si è limitato a liquidare molto superficialmente le problematiche sollevate, affermando a taluni di noi che ”dopo aver contattato la Concessionaria, abbiamo appurato che la vostra vettura non ha alcun problema” e talora senza neppure voler rilasciare alcuna risposta scritta, come da noi richiesto.

Sulla base di queste considerazioni, soprattutto se l’autonomia è stata un parametro determinante nella scelta dell’autovettura (come nel mio caso), sembra evidente che le informazioni NON corrette reperibili fino a qualche mese fa - e tutt'oggi se non si ha possibilità di accesso ad internet! -, hanno condizionato in maniera determinante la scelta dell'autovettura, poi rivelatasi errata, sia ad es. rispetto alla concorrente Volkswagen Touran (con carico medio effettivo di 24kg e autonomia media effettiva ben superiore ai 500km), e sia a favore della versione precedente della stessa Zafira (attuale One), rinunciando consapevolmente al discorso "autonomia" ma ad un costo notevolmente inferiore.
Pertanto, dopo aver interessato l’Antitrust (AGCM) ed in attesa delle sue valutazioni al riguardo, molti di noi ritengono di essere stati lesi nella propria libera scelta, anche ai sensi degli artt. 1439-1440 C.C. ed intendono esercitare i diritti previsti dalla Garanzia Legale di cui agli artt. 128 e successivi del Codice del Consumo.

Messaggio modificato da PPL, 28 novembre 2012 - 01:03


#2
PPL

PPL

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 46 messaggi
Io ho fatto la mia parte, ora vorrei sapere da nicovent o altri amministratori del forum se e come potete supportarci, o quantomeno come farci contattare (siamo già un gruppo di clienti), dal momento che non funzionano i messaggi privati. Grazie.

A quanto scritto sopra, posso aggiungere che - come mi è stato segnalato da un capofficina - ad Opel Germania sono ormai ben note le suddette considerazioni, che ufficiosamente sono state fatte proprie e potrebbero addirittura essere utilizzate come "giustificazioni", ovviamente facendo ricadere quasi tutta la responsabilità sui distributori italiani, anche se cominciano a riconoscere che i valori dichiarati erano limiti massimi teorici, riferiti a condizioni ideali (ma dalle pubblicità non si evinceva in alcun modo!) ed a valutare che le nuove bombole in fibra di carbonio siano poco idonee a carichi notevoli in unico colpo, invitando addirittura a sperimentare la tecnica del rabbocchino !
Naturalmente non ci piove sull'ingannevolezza dei messaggi pubblicitari (in particolare non esiste ancora una spiegazione convincente alla riduzione media di autonomia del 20%, rispetto ai 530km dichiarati), e sul fatto che la nostra scelta sia stata quindi pesantemente "condizionata"...

Messaggio modificato da PPL, 29 novembre 2012 - 09:33


#3
lucaires

lucaires

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 435 messaggi
  • Gender:Male
La questione mi tange poco in quanto non sono proprietario della suddetta vettura. Condivido quanto riportato e mi vengono alla mente due sole considerazioni:

1. Anche ammettendo di istruire una causa per ottenere non so bene cosa (riduzione prezzo, risarcimento di un qualche danno, ...), permangono difficoltà di carattere probatorio.
Come dimostrare in sede di giudizio che l'autonomia, così come indicata dalla pubblicità -a quanto pare falsa ed ingannevole- era CONDIZIONE ESSENZIALE e FONDAMENTALE DEL CONTRATTO tale da consentire l'accoglimento della domanda?
Avete indicato nel contratto di compravendita questo elemento specificando l'importanza per la parte acquirente?

2. Rilievo di ordine fisico-pratico che nulla va a togliere rispetto alla bontà dei contenuti sopra esposti. A parità di litraggio tra bombole in acciaio e bombole in fibra non ci si può aspettare lo stesso comportamento.
Attese le solite condizioni di carica per entrambi i materiali (velocità di carica, temperatura e pressione)
le bombole di acciaio conducono in modo migliore il calore e pertanto arrivando al distributore con bombole fredde la temperatura tenderà a restare bassa data la capacità dell'acciaio (e anche la quantità di materiale in più rispetto a quelle in fibra) di sottrarre calore al gas inserito.
Non così per le bombole in fibra che in virtù del materiale (sia come proprietà termoisolanti sia come massa) non permettono al gas, che comprimendosi si scalda, di cedere calore ed essere così raffreddato.
Ora non posso quantificare la differenza di volume caricato (e qui ribadisco, a mio avviso, l'inadeguatezza di utilizzare un valore indicante la massa per misurare un quantitativo di gas laddove la scienza utilizza i normal-litri) ma è ovvio che se un recipiente riesce a dissipare calore mentre al suo interno si comprime il gas, al termine del processo di carica il gas inserito (sia esso misurato con qualsivoglia unità di misura) sarà maggiore rispetto ad un recipiente termicamente isolato.

Messaggio modificato da lucaires, 29 novembre 2012 - 10:11

Fiat Panda (169) 1.1, 140.000km
BRC SEQUENT 24 MY07 42lt
V marcia lunga 47/36 -> 0.766
436286_31.png


#4
PPL

PPL

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 46 messaggi
Giusta osservazione sulle bombole in fibra (parecchi di noi l'avevamo ipotizzato e suggerito già da tempo!) ma che semmai rafforza ulteriormente l'ingannevolezza delle dichiarazioni in merito ai “serbatoi all’avanguardia” (leggi bombole) ed in particolare ai relativi “regolatori di pressione elettronici al posto di quelli meccanici, come nel caso della precedente Zafira metano. Grazie a questi regolatori elettronici, quando i cilindri sono quasi vuoti è possibile sfruttare in modo efficiente anche le più piccole riserve", che ancora una volta fanno chiaramente intendere a me cliente di poter effettivamente utilizzare i quantitativi di carica (25kg) enunciati nello stesso articolo da Opel! Se l'utilizzo delle nuove bombole aveva "controindicazioni", non ti pare che andavano adeguatamente segnalate?!
Per non parlare della solita conclusione, che "In configurazione sette posti, Zafira Tourer ecoM ha un chiaro vantaggio rispetto alla concorrenza in termini di autonomia di viaggio”. Ma quando mai?!

#5
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)

Giusta osservazione sulle bombole in fibra (parecchi di noi l'avevamo ipotizzato e suggerito già da tempo!) ...

Giusto per dare a cesare quel che è di cesare... l'analisi sul diverso comportamento del materiale delle bombole è stata avanzata per la prima volta qui su ecomotori.net proprio in funzione dei test che abbiamo svolto con diverse tipologie di bombole sulla 500 EcoAbarth del Team.

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non impossibile: inutile." (cit.) <=


#6
PPL

PPL

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 46 messaggi
Infatti non ho specificato "dove e come" né tantomeno "chi" per primo. Sia chiaro che non ci tengo a diritti di primogenitura, ho da ringraziare molti e le ricerche/analisi/test sono frutto di MESI di confronto, in un campo che fino a giugno scorso era, almeno per me, completamente nuovo!
Però non eludere/ete le mie richieste. Attendo risposte...

#7
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)

Però non eludere/ete le mie richieste. Attendo risposte...

Hai una mail da questo pomeggio... ;)

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non impossibile: inutile." (cit.) <=


#8
lucaires

lucaires

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 435 messaggi
  • Gender:Male
Mi ero perso la disquisizione sul materiale delle bombole, giuro!
Traevo conclusioni dalla mia esperienza in ambito subacqueo dove so bene come si comportano le bombole in acciaio e alluminio; mi aveva sempre lasciato perplesso la caratteristica delle bombole in carbonio (quelle uniche 2 che ho avuto per le mani) di fregarti sulla ricarica. Il compressore staccava perché erano cariche a 200atm e una volta lasciate riposare se all'interno vi erano 170 bar c'era da essere contenti. Non vi dico che macello riuscire a miscelare adeguatamente i gas visto che le pressioni erano sempre sballate...

Oltre al rilievo tecnico avevo sollevato un punto di squisita natura processuale: come intendete provare in sede di giudizio che il requisito dell'autonomia, così come indicata dalla casa, fosse requisito essenziale su cui si fondava il contratto?

Fiat Panda (169) 1.1, 140.000km
BRC SEQUENT 24 MY07 42lt
V marcia lunga 47/36 -> 0.766
436286_31.png


#9
PPL

PPL

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 46 messaggi
Se la causa del difetto fosse "solo" nelle bombole, sarebbe bastato saperlo prima - altro che “serbatoi all’avanguardia” ! -, ma questo problema credo sia limitato ai 2 max 3 kg sotto il quantitativo "giusto" consentito dal litraggio (23kg), quindi mancherebbero comunque 2kg dal dichiarato. Quindi, poiché il problema non si risolverebbe del tutto, immagino che non sarebbe neppure economicamente conveniente per Opel valutare una semplice sostituzione, ammesso che sia tecnicamente fattibile... chiederemmo comunque un indennizzo.

Circa la questione "legale", mi limito a segnalare che le diffide vanno fatte nei 6 mesi della garanzia legale, in modo che il "vizio" riscontrato è evidentemente presente dall'origine. Che poi l'autonomia sia un fatto determinante, ciascuno potrà dimostrarlo per se, e nel mio caso lo sapevano bene sia il venditore che la Opel, come da alcune mail "preventive" che inviai prima della consegna... Ad es. per rifornire devo fare 40km, ossia sprecare il 10% dell'autonomia "reale", invece del 6-7% che mi sarei aspettato con la guida "da nonnetto", ossia con l'attesa autonomia fino ai 600km ed oltre, in condizioni di extraurbano ideale (secondo i dati Opel, l'autonomia massima con 25kg ed un consumo di 3.9kg/100km, altro dato ingannevole, si arriverebbe addirittura a 640km!), almeno al pari della Touran.
IMHO credo ci sia ben poco da dimostrare: soprattutto se si decide di acquistare un'autovettura monovalente, è fin troppo evidente che la maggior parte dei clienti saranno assolutamente interessati alla maggiore autonomia del mercato ! Figurati per quelli di noi che vivono al sud d'Italia, dove in alcune aree i distributori si contano col lumicino...

Messaggio modificato da PPL, 29 novembre 2012 - 06:57


#10
lucaires

lucaires

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 435 messaggi
  • Gender:Male
Capisco che hai tirato fuori un capitale, ma cerchiamo di non essere volutamente prevenuti. "Serbatoi all'avanguardia" intende il materiale rispetto al ferraccio delle bombole circolanti sul 99% degli altri veicoli.


A mio modestissimo avviso non avete grandi cose in mano. Avete fatto una segnalazione al garante che per quanto vi riguarda impiegherà poco tempo (rispetto ad una previsione di 10 anni di giustizia civile) ma non vi darà in mano grandi somme.

Per quanto attiene una eventuale domanda (sottolineo ancora una volta i tempi della giustizia civile) non so proprio come potreste cavarvela (qui non conta il tuo parere, ma la solidità della domanda alla luce delle evidenze).
Attesa la dimostrazione della decettività della pubblicità, serve la dimostrazione del nesso causale che conduce al danno così da chiedere il risarcimento o l'adeguamento del prezzo di vendita.
Concordo sulla comunicazione dei vizi entro il termine indicato ma la produzione di copia delle mail con le quali si è contrattato non è un mezzo probatorio come più volte ribadito dalla giurisprudenza recente.
Ancora si potrebbe provare per testimoni ma se si arriva a questo punto vuol dire che proprio non si ha nulla in mano.
Lo strumento principe è il contratto che al suo interno avrebbe dovuto riportare gli elementi caratteristici ed essenziali che ti/vi avevano condotto alla scelta.
Interessante da argomentare, ma privo di ogni base giuridica, il ragionamento per cui se si sceglie monovalente si vuole autonomia.

Fiat Panda (169) 1.1, 140.000km
BRC SEQUENT 24 MY07 42lt
V marcia lunga 47/36 -> 0.766
436286_31.png


#11
PPL

PPL

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 46 messaggi
Ovviamente in una causa civile, molto (non tutto) è opinabile.
Faremo comunque tesoro dei tuoi suggerimenti e ti ringrazio per questo!

#12
spaniera79

spaniera79

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 7 messaggi
Eccomi PPL. Dove c' da mettersi in gioco io sono in prima fila.

Una risposta breve a Lucaires....Se compri una casa da 100mq e dopo che l'hai pagata ce ne sono solo 80mq perch gli altri 20 non sono i tuoi o non ci sono, come fai a dimostrare che eri interessato effettivamente alla casa perch di 100mq???
..... solo una battuta ma rende l'idea

#13
Ska

Ska

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 1 messaggi
Ciao PPL,

anch'io sono qua per unirmi al gruppo! Confido sul fatto che molti seguano il nostro esempio! Appena rivedo un mio caro amico avvocato, mi confronto con lui e cerco di acculturarmi (è un settore un pò difficile per me, la giurisprudenza...)
CIAO!

#14
lucaires

lucaires

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 435 messaggi
  • Gender:Male
Sul "molto opinabile" non sono per nulla d'accordo. Non mi interessa fare lezioni di procedura civile in questa sede, ma proposta una domanda non si vede se è molto opinabile o meno, la si accoglie o la si rigetta alla luce delle prove. Null'altro (eppure per così poco serve un sacco di tempo).

Ugualmente non mi interessa la lezione di diritto privato del primo anno, la metafora con la casa regge solo fino ad un certo punto.

Un contratto di compravendita immobiliare

1. è un atto pubblico sottoscritto davanti a notaio della Repubblica, il negozio giuridico posto in essere è tutelato da maggiori garanzie date dalla professione del notaio. Qualora il bene risultasse viziato, oltre che a rifarsi sulla controparte, ci si può rivolgere anche al notaio che normalmente non ha interesse a crearsi una cattiva immagine (in fin dei conti ha commesso un errore) ed è coperto da assicurazione professionale che in breve tempo liquida il danno;

2. gli elementi oggettivi del contratto vengono esattamente e particolarmente individuati, non solo nella metratura ma anche nella collocazione, disposizione, dimensione, destinazione e qualità dei vani; non mi pare che lo stesso avvenga nella compravendita di autoveicoli (colore, cilindrata, qualche optional e tempo di consegna);

3. in quanto libero accordo tra le parti spetta alla piena autonomia contrattuale di queste indicare all'interno dell'atto quali siano quegli elementi costituenti l'oggetto, minimi ed essenziali, tanto da orientare la scelta proprio sul bene oggetto del contratto.

Se avete inserito questi elementi all'interno del Vs. contratto di compravendita ritenetevi sufficientemente solidi in giudizio.
Se così non fosse, sarebbe sicuramente utile avere in mano una condanna da parte dell'antitrust per pubblicità decettiva, ma vi occorrerebbe dimostrare anche il nesso causale e l'elemento fortemente essenziale e determinante per la vostra scelta.
Per la mia debole opinione, alla luce di quanto avete riportato, non solo non vedreste l'accoglimento da parte del giudice, ma fareste fatica persino a convincere un avvocato che vi rappresenti.

Nulla vi vieta di muovervi attraverso vie stragiudiziali.

Messaggio modificato da lucaires, 30 novembre 2012 - 09:51

Fiat Panda (169) 1.1, 140.000km
BRC SEQUENT 24 MY07 42lt
V marcia lunga 47/36 -> 0.766
436286_31.png


#15
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)

Nulla vi vieta di muovervi attraverso vie stragiudiziali.


lucaires il "come muoversi" è una valutazione che si farà al momento opportuno, inviterei tutti a cercare di rimanere in-topic relativamente alle questioni tecniche senza divagare eccessivamente su argomenti che non sono legati alla natura di questo portale e che saranno oggetto di analisi dello staff legale.

Qui è di fondamentale importanza che vengano riportate l'esperienza dei proprietari della Zafira Tourer EcoM sul problema dell'impossibilità di effettuare il rifornimento nelle quantità promesse da Opel.

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non impossibile: inutile." (cit.) <=


#16
lucaires

lucaires

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 435 messaggi
  • Gender:Male
Come non detto.

Fiat Panda (169) 1.1, 140.000km
BRC SEQUENT 24 MY07 42lt
V marcia lunga 47/36 -> 0.766
436286_31.png


#17
PPL

PPL

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 46 messaggi
Concordo con nicovent, pur ringraziando nuovamente lucaires. Ma il legalese lasciamolo ad altri.
Già siamo diventati troppo "tecnici", facendo le ricerche/anailisi/calcoli/test che ALTRI avrebbero dovuto fare... ed anche di questo ne rimane traccia!
In questo 3d limitiamoci a riportare la nostra volontà di "andare avanti", foss'anche solo per principio, affinché quanto accaduto a noi, e forse ad altri prima di noi (vedi precedente modello "Zafira B"), NON possa più accadere.
Intanto un primo risultato credo sia stato già ottenuto: in tutte le recenti pubblicità la Opel specifica un quanto mai importante "fino a", che nel nostro caso assolutamente NON c'era! Dal mio punto di vista ancora non basta e dovrebbe cambiare totalmente atteggiamento commerciale, pubblicizzando valori più o meno medi ed effettivamente raggiungibili, come fanno molte altre case serie...

Messaggio modificato da PPL, 30 novembre 2012 - 02:10


#18
spaniera79

spaniera79

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 7 messaggi

Qui è di fondamentale importanza che vengano riportate l'esperienza dei proprietari della Zafira Tourer EcoM sul problema dell'impossibilità di effettuare il rifornimento nelle quantità promesse da Opel.


Dopo accordi presi dal mio avvocato e la concessionaria: Portata la mia ZT alla Opel x test di residuo metano dentro le bombole, poi svuotate dal meccanico tramite apertura valvole (residuo = 0). Poi prova di carico con presenza del meccanico Opel stampa ricevuta con data/ora/carico/spesa e aggiunto a penna temperatura esterna e pressione.

Data = 29/11/2012
Quantitativo kg. caricato = 20,73
Impianto = Lugo, via piratello
Pressione rilevata al manometro sulla pompa = 216 bar
Temperatura esterna = 14 °c.
Gas refrigerato = xx
Tipo di Gas = xx
Annotazione = Bombole completamente svuotate manualmente dal meccanico dell'officina Opel (quindi residuo = 0 ). Presente al carico anche il meccanico della concessionaria Opel

#19
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)

Quantitativo kg. caricato = 20,73


Direi che non ci siamo proprio!

Grazie per l'aggiornamento

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non impossibile: inutile." (cit.) <=


#20
PPL

PPL

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 46 messaggi
Eh, purtroppo questo s'era capito fin dal primo momento. Siamo stati anche troppo pazienti!




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users