Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Scooter/ciclomotori elettrici classe L1 (cinquantino)

Scooter elettrico ciclomotore elettrico economico

  • Per cortesia connettiti per rispondere
4 risposte a questa discussione

#1
Gustavo

Gustavo

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi
Ciao a tutti:
Volevo portare la mia testimonianza sugli scooter elettrici categoria L1.
Sono possessore di uno scooter Italvel modello Day originariamente fornito di batterie al piombo. Ciclistica abbastanza buona e sporatutto autonomia suficente per percorsi cittadini.
Purtroppo l'ho acquistato con batterie finite e scheda di azionamento motore da riparare. Fatta la riparazione dell'azionamento e sostituite le batterie con batterie al litio/polimeriche lo scooter è resuscitato! e con 40kg in meno! la ripresa è fortemente migliorata e con batterie di capacità inferiore faccio lo stesso percorso chilometrico che con le originali al piombo.
Disgraziatamente lo scooter è fuori produzione da 10 anni ma resta ancora uno dei migliori scooter con migliore linea e telaio rispetto quelli che si trovano attualmente in commercio(cinesate!!)
L'azienda produttrice però è stata aquistata da una società tedesca la Govecs che lo ha fortemente migliorato, raddoppiando la tensione della batteria e migliorandone il rendimento.
Le prestazioni sono quelle di uno scooter commerciale di media categoria. In città è strepitoso, manegevole come una bici e silenzioso come un fantasma!! Si parcheggia ovunque ed è libero di circolare nei giorni di blocco alla faccia di tutti!!
Unico tasto dolente, con temperature molto basse le batterie al litio perdono molta autonomia, anche oltre il 30%. Bisognerà che isolo fortemente il pacco dalle basse temperature per garantirne un minimo di autonomia. Se siete interessati, cercate in internet "italvel day" o anche "scooter govecs".

Caratteristiche tecniche attuali:
Tensione batteria 54,6V 40Ah Litio(48,1 nominali) , originali al Pb 48V 60Ah
Motore brushless da 1,3Kw
velocità max 50km/h
Autonomia 50km circa

Altre, essente da bollo per almeno 5 anni dall'immatricolazione poi ulteriori sconti, e assicurazione RC scontata del 50%

Saluti a tutti,
Gustavo

#2
lor.87

lor.87

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1045 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:bologna e senigallia
Ottimo, grazie per il racconto della tua esperienza. Secondo me per uso cittadino sono ottimi, anni fa ne avevo visto uno al supermercato che con gli incentivi veniva 1800 euro, non so se fosse cinese, ma in compenso aveva batterie al litio e autonomia 50km.

Oltre a non dover fare distanze lunghe, l'ulteriore condizione è avere un box con presa elettrica che a me manca per es. (ho un prefabbricato). Certo ora non sento la necessità di un ciclomotore, ma se dovessi averla non potrei prendere un elettrico; inoltre qui l'inverno fa veramente freddo quindi chissà con la batteria...

#3
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4652 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Ciao Guz!
Dal punto di vista economico mi dicevi che che con un euro fai 300 km, giusto?

Lo scooter e le modifiche invece quanto ti sono costate?
Se leggi, sono a metano...

#4
Gustavo

Gustavo

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi
Super Giulio, super moderatore!
Si l'autonomia equivalente a un euro di energia elettrica pagato in bolletta compreso di iva al giorno d'oggi si aggira attorno a 300km/euro, in condizioni ottimali/estive anche di più.
Il costo delle batterie è un tasto dolente ancora, ho fatto fare un preventivo qui in italia e mi sparavano 2400 euro, invece fatto il pacco autocostruito con tutti i cablaggi di potenza e tutti i cablaggi per il bilanciamento , se non sbaglio ho speso sui 500 euro ma non ricordo bene la cifra precisa. Le celle sono di produzione cinese che però ho testato personalmente con risultati discreti, soddisfacenti. La vita di queste celle è di almeno 1000 cicli di carica scarica con utilizzi normali e scarica con correnti non oltre 1C, io le scarico a circa 0,5C cosa che mi darebbe pure più vita alle batterie vedendo che le sottosfrutto.
Quel che volevo fare pure era una piccola centrale di accumulo di energia da fonte fotovoltaica in modo da poter ricaricare a costo 0 ,aparte l'investimento iniziale, potendo sfruttare l'energia accumulata durante il giorno anche se sono assente e nei peggiori dei casi di poter finire la ricarica nella notte dalla rete elettrica pilotato da timer e magari sfruttando le tariffe agevolate dell'enel per le ore notturne.

#5
DeodataEndrizzi

DeodataEndrizzi

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 1 messaggi
La sua idea divertiti tantissimo a piccolo deposito centrale di energia da fonte fotovoltaica e ricaricare al litorale libero. E penso di aver ottenuto un buon risultato.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users