Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Ricardo e l'alta efficienza dei motori EBDI a bioetanolo


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)
<p style="text-align: justify;"><img style="margin: 5px; float: left;" alt="distributore_e85" src="images/stories/redazione/generiche/Ecocarburanti/distributore_e85.jpg" width="100" height="66" /><strong>La </strong><strong>Ricardo</strong><strong> ha una lunga storia legata all’innovazione. </strong>Da quel giorno che Harry Ricardo ha fondato la società utilizzando il motore a due tempi nel 1905, la <strong>Ricardo</strong> ha iniziato a diffondere brevetti per il loro motore a iniezione diretta già dal 1930,
<br /><br />
e nello sviluppo di diverse tecnologie chiave che possiamo trovare nelle moderne Audi LMP sportscar riguardano la <strong>Ricardo</strong>, che sembra avere sempre qualche asso nella manica. E così, la società sta puntando su di un nuovo e interessante progetto che realizza un vero e proprio salto di efficienza per i motori che  utilizzano <strong>etanolo</strong> come sostituto alla benzina, tutto questo grazie al suo nuovo processo chiamato Ethanol Boosted Direct Injection <strong>(EBDI)</strong>.</p>
<p style="text-align: justify;"><strong>In poche parole: </strong><strong>Ricardo</strong><strong> è una società che punta a realizzare efficienti motori sportivi.</strong> Non lasciatevi ingannare dalla retorica, non credo vi sia alcun greenwashing da parte di questa società. Il team di ricerca e studio della Ricardo infatti è positivo, lavora sodo, è competitivo e punta a vincere. Con questo in mente, si può credere che l’annuncio della <strong>Ricardo</strong> delinei un’interessante e legittimo sviluppo nel campo dei <span class="st_tag internal_tag">biocarburanti</span> ed in particolare dell’applicazione dell’<strong>etanolo</strong>. La <strong>Ricardo</strong> afferma attraverso il suo comunicato stampa di aver puntato a favorire i motori ad <strong>etanolo</strong> “per un livello di prestazioni che superi l’efficienza del motore benzina e raggiunga livelli di efficienti in precedenza propri solo ai motori diesel.”</p>
<div style="text-align: justify;"></div>
<p style="text-align: justify;"><strong>L’EBDI sfrutta le caratteristiche più vantaggiose offerte dall’etanolo</strong> per creare quello che la società chiama “un vero e proprio scenario fatto di <span class="st_tag internal_tag">biocarburanti</span> e che sia indipendente dal costo del petrolio”, afferma Dean Harlow presidente della Ricardo aggiungendo che da quando hanno introdotto il nuovo motore che utilizza l’<strong>EBDI</strong>, “le prestazioni dell’<strong>etanolo</strong> hanno eguagliato quelle dei motori diesel”. Ricardo ha finora dimostrato che un unico motore 3.2L V6 (adatto per camion o SUV) avrebbe delle potenziali applicazioni infinite, comprendendo auto, moto e attrezzature agricole.</p>
<p style="text-align: justify;"><strong>Obiettivo a breve termine è quello di superare l’efficienza dei motori a benzina e diesel,</strong> puntando a ridurre i costi operativi sensibilmente rispetto agli attuali carburanti. “Lo sviluppo di applicazioni che utilizzano fonti ad energia rinnovabile che possono condurre ad una indipendenza energetica è una priorità per Ricardo”, continua Harlow. “Da una discussione teorica stiamo passando all’applicazione reale e il progetto del motore <strong>EBDI</strong> è un grande esempio. Ha le prestazioni di un motore diesel, al costo di un motore a benzina, e gira con <strong>etanolo</strong>, benzina o una miscela di entrambi. ” L’<strong>EBDI</strong> risolve molte delle sfide affrontate dai motori flex-fuel, perché è ottimizzato per i carburanti alternativi e la benzina. Il motore <strong>EBDI</strong> ad <strong>etanolo</strong> inoltre migliora notevolmente l’efficienza, e lavora ad un livello paragonabile ad un motore diesel.</p>
<p style="text-align: justify;"><strong>“Nel mondo reale questi i termini, significano che tali incrementi del motore EBDI ad </strong><strong>etanolo</strong> è in grado di ridurre i costi effettivi del trasporto rispetto ai combustibili fossili e lo fa con una risorsa rinnovabile”, continua Rod Beazley della Ricardo Inc. “La combinazione di tecnologie che stiamo applicando al motore <strong>EBDI</strong> è in grado di sfruttare al massimo i vantaggi offerti dall’<strong>etanolo</strong> rispetto agli altri combustibili, che comprendono un maggiore numero di ottani ed una maggiore vaporizzazione. Il progetto <strong>EBDI</strong> rappresenta una collaborazione tecnica con Behr, Bosch, Delphi, Federal Mogul, GW Fusion e Honeywell, per favorire il progresso e la commercializzazione di questa tecnologia molto promettente.</p>
<p style="text-align: justify;"><span class="info">Fonte: <a href="http://www.genitrons...</a></span></p>
<p> </p><br />
<br />
Click here to view the article

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non è impossibile: è inutile." (cit.) <=





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users