Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Il Comune di Arezzo "raddoppia" gli eco-incentivi statali


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)
<p style="text-align: justify;"><img style="margin: 5px; float: left;" alt="Incentivi" src="images/stories/redazione/generiche/Incentivi/Incentivi.jpg" width="100" height="100" />“Se il Governo ha previsto anche per il 2009 una serie di incentivi per la rottamazione di vecchie auto, di motocicli e ciclomotori, l’acquisto di auto ecologiche e di veicoli commerciali leggeri e la conversione delle auto in gpl/metano, il Comune di Arezzo ‘raddoppia’
<br /><br />
le possibilità per il cittadino visto che prevede anche categorie non incentivate dallo Stato: l’acquisto di biciclette elettriche a pedalata assistita, di ciclomotori con contestuale rottamazione, di ciclomotori elettrici.</p>
<p style="text-align: justify;">E per la trasformazione a gas delle auto maggiormente inquinanti, euro 0, e dei veicoli commerciali, eroghiamo 700 o 800 euro a fronte dei 500 o 600 dello Stato. Su quest’ultimo aspetto, devo rimarcare inoltre l’importante novità del protocollo d’intesa tra Comune di Arezzo, Cna e Confartigianato per la trasformazione a gas metano e gpl di autovetture private al fine di ridurre stabilmente le emissioni inquinanti dei veicoli entro i valori limite indicati nel decreto 60 del 2002 della Regione Toscana. Il protocollo definisce i prezzi massimi applicabili dalle officine per tali installazioni e ci consente di agire su un duplice binario: da un lato il Comune limita la circolazione nelle aree urbane degli autoveicoli maggiormente inquinanti, dall’altra incentiva all’acquisto dei veicoli a basse emissioni o la trasformazione a gas, contribuendo così a mantenere alta la qualità dell’aria, per la quale emergono anche dagli ultimi dati a disposizione elementi di ottimismo, e sensibilizzando in questa direzione la cittadinanza. Agli aretini chiedo di cogliere l’occasione che il Comune offre anche perché combinando incentivi e tariffazione massima convenuta, sarà praticamente possibile trasformare gratis un’auto euro 0 in gpl per il cittadino che dichiara un reddito ISEE di 10.350 euro”.</p>
<p style="text-align: justify;">L’assessore Roberto Banchetti presenta così la “campagna” incentivi dell’amministrazione comunale sulla scia della positiva esperienza dello scorso anno. “Il 2008 – precisa Banchetti – ha visto l’erogazione di complessivi 44.900 euro per l’acquisto/trasformazione a gas di 162 veicoli, tra auto a gas, ciclomotori e biciclette elettriche a pedalata assistita. Dati che hanno spinto il Comune di Arezzo a prevedere un nuovo ventaglio di opzioni con un solo limite: l’impossibilità del cumulo dell’incentivo comunale con quello statale. I contributi sono erogati ai cittadini, alle aziende e associazioni onlus residenti o con sede legale nel Comune di Arezzo. Se i primi possono richiedere contributo per un solo veicolo per nucleo familiare, alle seconde è concesso richiederlo per due veicoli del parco macchine complessivo”.</p>
<p style="text-align: justify;">Importanti le novità rispetto al 2008: “oltre al già ricordato protocollo d’intesa – sottolinea l’assessore – i fondi destinati a tale voce: 64.850 euro. Si incentivano poi gli acquisti e le trasformazioni operate a partire dal primo gennaio 2008 fino al 31 dicembre 2009 e per ogni tipologia di veicoli: chi ha acquistato auto nell’anno passato e non ha presentato domanda, ha dunque la possibilità di farlo adesso così come può chiedere il contributo chi ha trasformato nel 2008 il proprio mezzo, anche di nuova costruzione, euro 4 o seguenti. Per le trasformazioni, infatti, per il 2008 l’incentivo era limitato alle auto da euro 0 a euro 3”.</p>
<p style="text-align: justify;">“Siamo artigiani ma in primo luogo cittadini – hanno dichiarato Ivo Bobini di Confartigianato e Roberto Landini di CNA – per cui teniamo alla qualità dell’aria e del vivere quotidiano. Sulle tematiche ambientali la nostra collaborazione non verrà meno, d’altronde abbiamo avuto un ruolo pionieristico su alcune questioni come i mezzi a trazione elettrica. Le tariffe per gli automobilisti sono tra le più basse d’Italia, sono dunque un’opportunità per i consumatori e di lavoro per i nostri associati. E vista la necessaria competenza tecnica richiesta da questo tipo di lavoro, che coinvolge impianti delicati, gli stessi associati stanno già frequentando corsi volontari per apprendere ogni aspetto del montaggio e della riparazione per garantire di viaggiare in assoluta sicurezza”.</p>
<p style="text-align: justify;">Domande all’Ufficio Archivio e Protocollo in Piazza della Libertà, fino a esaurimento dei fondi a disposizione dell’Ufficio Ambiente competente a istruirle e a erogare gli incentivi.</p>
<p style="text-align: justify;"><span class="info">Fonte: Ufficio Stampa Comune di Arezzo</span></p><br />
<br />
Click here to view the article

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non è impossibile: è inutile." (cit.) <=





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users