Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

«On the Road to emission-free Mobility»: la strategia Mercedes-Benz per una mobilità sostenibile


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)
<div style="text-align: justify;"><img style="margin: 5px; float: left;" src="images/stories/loghi/costruttori/mercedes-benz.jpg" alt="mercedes-benz" width="100" height="100" />In qualità di inventore dell’automobile, Mercedes-Benz si sente responsabile anche per la sua futura evoluzione. La Casa di Stoccarda rivendica questo suo impegno attraverso la filosofia del «Road to emission-free Mobility».
<br /><br />
Attiva su più fronti, essa ruota attorno a tre punti cardine dello sviluppo: l’ottimizzazione delle vetture con i più moderni motori a combustione, l’ulteriore incremento di efficienza attraverso l’implementazione su misura della tecnologia ibrida e la guida a zero emissioni locali con vetture a celle a combustibile ed a batteria. Sin dalla sua presentazione alla IAA del 2007 all’insegna dello slogan «Road to the Future», questa strategia è stata attuata con coerenza. Forti dei risultati concreti delle ricerche e delle esperienze accumulate con importanti progetti su vasta scala per la sperimentazione di concept di vetture e di sistemi di propulsione alternativi, gli ingegneri Mercedes hanno creato le premesse per una guida a zero emissioni locali di oggi, di domani e del prossimo futuro. E con una grande flotta di veicoli di serie efficienti ed ecologici in costante crescita, tra i quali 58 modelli BlueEFFICIENCY particolarmente ecologici e dai consumi ridotti, il marchio con la Stella offre una gamma articolata di automobili di categoria superiore, in grado di conciliare rispetto per l’ambiente, economia, sicurezza e comfort ad un piacere di guida assoluto.</div>
<div style="text-align: justify;"><br /></div>
<div style="text-align: justify;">Le automobili di oggi devono risolvere il conflitto che le vuole in grado di rispondere a requisiti tecnologici sempre più elevati e sempre più articolati, talvolta anche in concorrenza tra loro. I Clienti si aspettano vetture sicure, confortevoli e brillanti, ma al tempo stesso anche parsimoniose e rispettose dell’ambiente. A tutto questo si contrappongono altri fattori come le esigenze di mobilità in rapida crescita di tutto il pianeta, l’esaurimento delle riserve di olio, l’incremento dei prezzi dell’energia e l’inasprimento delle normative ancora non armonizzate a livello internazionale. Un esempio è rappresentato dalle zone a traffico limitato già istituite in molte città o dalle quote stabilite per legge per i veicoli a zero emissioni. Di fronte a queste evoluzioni è nostro compito fare in modo che l’auto sia pronta a raccogliere le sfide del futuro. Perché nessun altro mezzo di trasporto offre così tanta libertà individuale come l’automobile. Che si tratti di un autocarro o di un’autovettura, questi mezzi di trasporto rappresentano al contempo uno dei motori più potenti della crescita e del benessere. Nei Paesi industrializzati europei l’80 per cento di tutte le merci è trasportato ricorrendo ad autocarri. E al mondo sono più di 50 milioni i posti di lavoro creati dal mercato automobilistico. Per poter assolvere anche in futuro questo significativo ruolo economico, vetture e autocarri devono diventare ancora più efficienti e più ecologiche.</div>
<div style="text-align: justify;"></div>
<p><strong>Una gamma articolata di soluzioni all’altezza delle richieste più complesse </strong></p>
<div style="text-align: justify;"></div>
<div style="text-align: justify;">A tal proposito il Dr. Dieter Zetsche, Presidente del Board of Management Daimler AG e Responsabile di Mercedes-Benz Cars ha dichiarato: “Non esiste altra Casa automobilsitica che possieda nel complesso le carte più favorevoli per soddisfare la richiesta dei Clienti di una mobilità individuale e sostenibile. All’edizione della IAA del 2007 abbiamo dato prova di disporre di risposte più che valide. Da allora, abbiamo introdotto in maniera coerente queste tecnologie sul mercato: dal BlueTEC all’iniezione diretta a benzina fino alla S 400 HYBRID. Parallelamente a tutto questo portiamo avanti lo sviluppo della mobilità elettrica. Non vedo l’ora che inizi la IAA 2009, perché sono convinto che abbiamo fatto il nostro dovere”.</div>
<div style="text-align: justify;"></div>
<p style="text-align: justify;">“I modelli di autovetture Mercedes-Benz sono già oggi estremamente parchi nei consumi e puliti. Ne sono la prova le versioni BlueEFFICIENCY, 58 delle quali saranno già disponibili sul mercato entro la fine dell’anno. Il successo di questo concept è attestato dalla nuova Classe E, che abbina i propulsori più moderni e il migliore coefficiente di resistenza aerodinamica al mondo in questa classe di vetture ad ulteriori misure finalizzate al perfezionamento della vettura in termini di costruzione leggera e di sistema di gestione intelligente dell’energia. Nel complesso raggiungiamo fino al 23 per cento in più di efficienza rispetto al precedente modello”, ha dichiarato il Dr. Thomas Weber, Membro del Board of Management di Daimler AG e Responsabile Corporate Research & Development di Mercedes-Benz Cars.</p>
<div style="text-align: justify;"></div>
<p><strong>Mercedes-Benz: all’avanguardia sul cammino verso una mobilità a zero emissioni </strong></p>
<div style="text-align: justify;"></div>
<p style="text-align: justify;">Come vogliono affrontare le Case automobilistiche il tema della «CO2» ? Quali sono le tecnologie di propulsione più adatte ad abbattere i consumi? E come è possibile conciliare tutto questo con le richieste di sicurezza, comfort e piacere di guida degli automobilisti? Molte eloquenti risposte a queste domande, Mercedes-Benz le ha già date con la presentazione dei suoi veicoli «verdi» alla IAA del 2007, lanciando così un segnale forte e apprezzato a livello mondiale in fatto di mobilità sostenibile. Lo sviluppo dei fondamenti tecnici per vetture particolarmente efficienti e rispettose dell’ambiente inizia però molto prima.</p>
<p>La spinta innovativa di Mercedes-Benz è testimoniata, ad esempio, dai seguenti modelli:</p>
<div style="text-align: justify;">
<ul style="margin-top: 0pt;" type="disc">
<li class="MsoNormal" style="margin: 0pt; line-height: 17pt;"> la 300 SL, la prima vettura di sere con iniezione diretta a benzina con motore a quattro tempi (1954);</li>
<li class="MsoNormal" style="margin: 0pt; line-height: 17pt;"> i primi veicoli sperimentali con funzionamento ad idrogeno (1975);</li>
<li class="MsoNormal" style="margin: 0pt; line-height: 17pt;"> il primo bus ibrido del tipo Mercedes-Benz OE 305 con funzionamento combinato a diesel/batteria (1979);</li>
<li class="MsoNormal" style="margin: 0pt; line-height: 17pt;"> la prima autovettura sperimentale elettrica su meccanica della Classe E station-wagon (1982);</li>
<li class="MsoNormal" style="margin: 0pt; line-height: 17pt;"> il primo veicolo a celle combustibili NECAR (New Electric Car) su meccanica del commerciale MB 100 (1994);</li>
<li class="MsoNormal" style="margin: 0pt; line-height: 17pt;"> l’introduzione della tecnologia CDI per i turbodiesel (1997);</li>
<li class="MsoNormal" style="margin: 0pt; line-height: 17pt;"> e la presentazione del primo autocarro BlueTec con la tecnologia per il diesel più pulito al mondo (2004). </li>
</ul>
</div>
<div style="text-align: justify;">Da allora, Mercedes-Benz ha sempre seguito con coerenza la rotta verso una mobilità a zero emissioni: tutte le tecnologie rilevanti – dalla CDI al BlueTEC fino all’iniezione diretta a benzina (CGI), dai motori ibridi alla propulsione a batteria e a celle a combustibile - sono state ulteriormente evolute e sono già da anni parzialmente confluite nella produzione in serie.</div>
<div style="text-align: justify;"></div>
<p style="text-align: justify;">A differenza di altre Case automobilistiche di prestigio, Mercedes-Benz ha il vantaggio di sfruttare anche le sinergie nell’ambito del gruppo Daimler. Un esempio del trasferimento di know-how dal segmento dei veicoli industriali a quello delle autovetture è BlueTEC, la pluripremiata tecnologia di depurazione dei gas di scarico. Presentata alla IAA 2004 dei Veicoli Industriali, la tecnologia di depurazione dei gas di scarico BlueTEC per motori diesel ha debuttato già nel gennaio 2005 a bordo dell’Actros, che ha così ottemperato, in anticipo rispetto ai tempi, alle direttive sui gas di scarico Euro 4 e Euro 5. Nel maggio dello stesso anno sono seguiti i primi autobus urbani Citaro con BlueTEC. Nel 2006 la tecnologia per il diesel più pulito al mondo è approdata per la prima volta anche su una vettura di serie Mercedes: la E 320 BlueTEC, che si è in seguito guadagnata il titolo di «World Green Car of the Year 2007».</p><br />
<br />
Click here to view the article

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non è impossibile: è inutile." (cit.) <=





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users