Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

ACI: paradossale il blocco del traffico dopo lo stop agli incentivi


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)
<div style="text-align: justify;"><img style="margin: 5px; float: left;" alt="gas_scarico" src="images/stories/redazione/generiche/Inquinamento/gas_scarico.jpg" height="75" width="100" />In una nota ufficiale diffusa oggi in seguito alla decisione di numerosi comuni del nord di bloccare il traffico nella giornata di Domenica 28 Febbraio <span name="intelliTxt" id="intelliTXT">il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Enrico Gelpi ha detto che è</span> “paradossale che i Comuni
<br /><br />
tornino a parlare di stop e divieti subito dopo la mancata proroga degli incentivi”<br /><br />“I blocchi domenicali del traffico in nome della salvaguardia ambientale sono palliativi inutili e demagogici, bocciati da 7 cittadini su 10”.</div>
<div style="text-align: justify;"><br />“Sappiamo tutti, sulla base dei dati scientifici anche del Ministero dell’Ambiente, quanto sia marginale l’incidenza delle emissioni degli autoveicoli sui livelli di smog – ha continuato il presidente dell’ACI – ma l’auto è il bersaglio più facile per le amministrazioni locali chiamate a far qualcosa contro l’inquinamento. La vecchia ed estemporanea politica dei divieti non è utile e non supera l’emergenza. Compromette solo il diritto dei cittadini alla mobilità nel giorno dedicato alla cura delle relazioni familiari e di amicizia, degli hobbies, allo svago e alla libertà di muoversi fuori dalle costrizioni della settimana lavorativa”.<br /><br />“Ben altro si sarebbe dovuto – ha aggiunto Gelpi - e si dovrebbe fare. Oltre ad intervenire sulle principali fonti di inquinamento, è necessario rafforzare il trasporto pubblico locale, garantire una più efficiente accessibilità ai grandi centri urbani, potenziando il trasporto su ferro, p&#111;nendo maggiore attenzione all’impatto sulla mobilità dei nuovi insediamenti residenziali e commerciali e delle operazioni di recupero delle aree dismesse”.  <br /><br />Il presidente dell’ACI definisce inoltre “singolare l’ipotesi formulata dal tavolo dei Sindaci riunito oggi a Milano di una sovrattassa autostradale per i mezzi più inquinanti. Deve esserne ben approfondito il rapporto costi-benefici e, soprattutto, deve essere certo che i ricavi vengano effettivamente e documentatamente reinvestiti nel sistema del trasporto, anche con la realizzazione di infrastrutture. Il rischio, visto le esperienze passate, è che l’eventuale pedaggio finisca nel calderone generale e diventi l’ennesimo balzello per gli italiani che già pagano 168 miliardi di euro ogni anno per l’utilizzo della propria automobile”.<br /><br />“Nel 2009 – ha aggiunto Gelpi – sono state vendute con incentivi oltre 956.000 vetture in sostituzione di veicoli più inquinanti rottamati, e 102.000 italiani hanno beneficiato di facilitazioni economiche per l’acquisto di auto a basso impatto ambientale alimentate a gpl e metano. E’ quindi paradossale che, proprio quando è stata annunciata la mancata proroga degli incentivi che hanno ben funzionato e consentito di accelerare il processo di rinnovo del parco veicolare italiano che rischia così di continuare ad essere uno dei più vetusti d’Europa, i Comuni tornino a parlare di divieti e di pedaggi legati alle emissioni delle auto, aumentando così il gap tra chi si può permettere un’auto nuova, e quindi avere più facilità di muoversi, e chi no”.</div><br />
<br />
Click here to view the article

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non è impossibile: è inutile." (cit.) <=





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users