Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Auto elettrica, la Francia accelera


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)
<div style="text-align: justify;"><img hspace="5" height="100" align="left" width="100" vspace="5" alt="Renault" src="http://www.ecomotori...ri/Renault.jpg" />Due euro per 100 chilometri. Tanto pagheranno i consumatori per comprare l'elettricità necessaria a percorrerli con l'auto elettrica, stima Pierre Gadonneix, numero uno di Edf. Un sogno? Per provare a trasformarlo in realtà, il gruppo elettrico francese ha firmato una partnership con Renault e, separatamente, con Psa-Peugeot Citroën. L'obiettivo: favorire lo sviluppo e la commercializzazione di vetture elettriche in Francia a partire del 2011 e di veicoli ibridi ricaricabili.</div>
<p style="text-align: justify;"><span style="font-weight: bold;">In concreto Edf e Renault daranno vita </span>a «un operatore di mobilità elettrica», che metterà a disposizione dei consumatori un'infrastruttura di ricarica. Il piano prevede infatti di realizzare una rete di stazioni su tutto il territorio per alimentare e scambiare le batterie scariche, così da permettere a chi guida di percorrere più dei 200 chilometri massimi delle batterie attuali. «Sviluppare modi facili per ricaricare le automobili elettriche è una condizione chiave per creare un mercato di massa di veicoli a zero emissioni», ha affermato Carlos Ghosn, il presidente di Renault e di Nissan. Mercoledì era stata invece Psa a siglare un accordo di cooperazione con Edf su auto elettriche e veicoli ibridi ricaricabili, ai quali sta lavorando il costruttore. In particolare Psa, esaminerà con Edf (che ha una joint-venture con il gruppo Bolloré per le batterie elettriche) le tecnologie e la standardizzazione del sistema di ricarica.</p>
<div style="text-align: justify;" id="rectangle right" class="right"><!-- OAS AD '180x150'begin --> &lt;script type="text/j&#097;v&#097;script">
OAS_AD('Bottom1');
&lt;/script> <!-- OAS AD '180x150' end --></div>
<p style="text-align: justify;"><span style="font-weight: bold;">A un progetto analogo sta pensando anche l'Enel, </span>che ha contattato le principali case automobilistiche del mondo, inclusa la Fiat, per realizzare in Italia una rete di punti di servizio di energia elettrica che favorisca lo sviluppo e la vendita di veicoli elettrici. Ma «ancora in fase di studio», precisa il gruppo guidato da Fulvio Conti. Oltralpe, a dare una spinta alle ambizioni francesi, è intervenuto il presidente della Repubblica Nicolas Sarkozy, che ieri ha annunciato «oltre 400 milioni» di investimenti pubblici a sostengo di veicoli «con il più debole livello possibile di emissione di Co2, che si tratti di vetture elettriche o di veicoli ibridi ricaricabili». Senza dimenticare che la stessa Edf è controllata all'85% dallo Stato, anche azionista (con il 15%) di Renault. <br />
<br />
<a href="http://www.corriere....c.shtml">Fonte: http://www.corriere.....it/</a></p><br />
<br />
Click here to view the article

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non è impossibile: è inutile." (cit.) <=





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users