Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

ENEA presenta due progetti per la mobilità sostenibile ad elevata efficienza energetica


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)
<div style="text-align: justify;"><img style="margin: 5px; float: left;" alt="enea" src="images/stories/loghi/vari/enea.jpg" height="100" width="100" />L’ENEA ha preso parte anche quest’anno alla competizione internazionale <em>Formula ATA - Electric and Hybrid Italy</em>, svoltasi a Orbassano dal 7 al 10 ottobre, promossa dall’ATA (Associazione Tecnica dell’Automobile) rivolta a veicoli innovativi, con propulsione termica, elettrica e ibrida
<br /><br />
, progettati e realizzati da università ed enti di ricerca, con l’obiettivo di favorire soluzioni di veicolo innovative rivolte ad una mobilità ecologica e ad elevata efficienza energetica.
<div style="text-align: justify;"></div>
<p style="text-align: justify;">L’ENEA ha partecipato con due proposte, entrambe in gara nella sessione Progetti: la prima, sviluppata in collaborazione con l’Università degli Studi dell’Aquila, riguardante un veicolo dalle elevate prestazioni energetico-ambientali, che non emette gas inquinanti (ZEV Zero Emission Vehicle) e presenta elevata efficienza energetica grazie ad una <em>fuel cell</em> alimentata a idrogeno gassoso; la seconda, realizzata con l’Università degli Studi di Padova, concernente un sistema di accumulo elettrico misto <em>piombo e ultracapacitori </em>per microcar che presenta vantaggi in termini di autonomia del veicolo grazie ad un migliore sfruttamento delle batterie e costi contenuti.</p>
<div style="text-align: justify;"></div>
<p style="text-align: justify;">Il <strong>primo</strong> <strong>progetto</strong>, sviluppato con l’Università dell’Aquila (Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale, prof. Michele Anatone), riguarda la realizzazione di un quadri ciclo ibrido di tipo serie, sul modello del prototipo denominato Urb-E, sviluppato da ENEA, che già ha partecipato negli scorsi anni a diverse manifestazioni. Il prototipo in sviluppo, a differenza del precedente (<a href="http://www.enea.it/n...A/Scheda-A.pdf" title="scarica il file in formato pdf">vedi scheda tecnica</a>), avrà un gruppo generatore a fuel-cell di tipo PEM alimentato ad idrogeno, stoccato direttamente a bordo. La collaborazione tra ENEA e Università dell’Aquila, anche tramite una tesi di laurea specialistica sul tema, ha permesso il dimensionamento di massima del veicolo, per il quale è previsto un accumulo ad ultracapacitori e una potenza installata di 3 kW per la fuel-cell (a fronte di una potenza massima di trazione di 12 kW).</p>
<div style="text-align: justify;"></div>
<p style="text-align: justify;">Il prototipo verrà realizzato nel prossimo anno presso i Laboratori UTTEI-VEBIM (Veicoli a Basso Impatto Ambientale) del Centro ENEA Casaccia (RM), come attività collaterale alla collaborazione in corso con il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione dell’Università dell’Aquila, nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro sulla Ricerca di Sistema Elettrico.</p>
<div style="text-align: justify;"></div>
<p style="text-align: justify;">Il <strong>secondo progetto</strong>, realizzato in collaborazione con l’Università di Padova (Dipartimento di Ingegneria Elettrica – Laboratorio di Sistemi Elettrici per l’Automazione e la Veicolistica, Prof. Giuseppe Buja), riguarda lo sviluppo di un sistema di accumulo misto per city car elettrica, veicolo di potenza massima di trazione pari a 4 kW e velocità massima di 45 km/h, che prevede l’impiego combinato di batterie al piombo acido (PbA) di ultima generazione ed ultracapacitori (UCs) del tipo <em>Electric Double Layer Capacitors</em> (ELDC).</p>
<div style="text-align: justify;"></div>
<p style="text-align: justify;">Completa il sistema un’interfaccia elettronica che realizza il parallelo elettrico, a differente tensione tra pacco batterie a 48 V e modulo UCs, con la funzione di limitare i picchi di corrente erogati, ovvero assorbiti, dalle batterie durante il funzionamento del veicolo. La logica di gestione del sistema tiene conto delle caratteristiche peculiari di queste due tipologie di componenti — la batteria segue un funzionamento a regime costante, corrispondente alla potenza media richiesta dal veicolo, il modulo UCs interviene nei soli transitori di funzionamento del veicolo fornendo, ovvero accettando, la frazione variabile di potenza — e consente un miglior utilizzo della batteria e quindi una maggiore autonomia del veicolo variabile tra il 15% ed il 20% a seconda delle condizioni di prova, con effetti positivi sulla vita utile delle batterie (<a href="http://www.enea.it/n...A/Scheda-B.pdf" title="scarica il file in formato pdf">vedi scheda tecnica</a>).</p>
<p style="text-align: justify;">La sperimentazione del sistema di accumulo misto, attualmente in fase di realizzazione, sarà effettuata presso i Laboratori UTTEI-VEBIM (Veicoli a Basso Impatto Ambientale) del Centro ENEA Casaccia (RM), e permetterà di valutare i vantaggi e gli eventuali limiti di questo tipo di applicazione. Verranno posti a confronto gli effettivi costi di realizzazione, in vista di applicazioni <em>automotive</em> e anche di tipo industriale, in alternativa agli attuali accumulatori agli ioni di litio, di prestazioni elevate ma con costi più alti.</p>
</div><br />
<br />
Click here to view the article

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non è impossibile: è inutile." (cit.) <=





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users