Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pi¨ informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Nuovo impianto di biometano per Schmack Biogas


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8620 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)
07/01/2008 - Per la prima volta il metano “verde” è stato infatti immesso nella rete urbana della cittadina di Mühlacker (Baden-Württemberg), a soli sei mesi dall’inizio della costruzione, e la produzione coprirà un terzo del fabbisogno della locale municipalizzata del gas.
Il biometano, che ha le stesse caratteristiche del gas naturale, viene prodotto partendo da mais, erba e cereali non adatti all’alimentazione umana, tutte materie prime rinnovabili. Queste, inserite in un digestore ed in assenza di ossigeno, subiscono un processo di fermentazione durante il quale i batteri anaerobi rendono disponibile l’energia contenuta nelle piante sotto forma di metano.


L’impianto non differisce molto, dunque, da un tradizionale impianto a biogas: l’unica differenza di rilievo è che il biogas (che è composto per circa il 55% da metano) anziché essere bruciato sul posto per produrre elettricità e calore, viene trattato per eliminare la CO2 e il vapore acqueo, portando così la percentuale di metano al 95%. Il biometano può dunque essere immesso in rete, poiché indistinguibile da quello fossile.

Oltre ad essere un passo verso l’indipendenza energetica dalle materie prime fossili, il biometano è anche una fonte di energia pulita: l’anidride carbonica liberata durante il processo è pari a quella che le piante utilizzate hanno fissato durante il corso della loro vita, senza che sia liberata una ulteriore quantità di questo gas serra.

Schmack Biogas ha costruito anche il primo impianto tedesco di biometano in assoluto, che sorge a Pliening (nei pressi di Monaco di Baviera), ed è stato inaugurato nel maggio scorso.

La Schmack Biogas, che da ben 12 anni impone gli standard in materia di impianti biogas a sfruttamento elevato, è l’unica azienda di biogas con un proprio laboratorio di biologia. Si distingue, quindi, per la ricerca scientifica, con oltre 20 mila analisi di fermentazione svolte e oltre 200 impianti realizzati in Europa, negli USA e in Giappone.
L’azienda è nata nel 1995 a Regensburg, Baviera, ed è in Italia, a Bolzano, dal gennaio 2006; da maggio 2006 è quotata alla Borsa di Francoforte.


Profilo dell’azienda
Schmack Biogas realizza e gestisce impianti di biogas.
Nata nel 1995, è una società technology driven ed è l’unica azienda del settore con un proprio laboratorio di biologia.
Di fatto, Schmack Biogas da 12 anni impone gli standard in materia di impianti a sfruttamento elevato.
Fondata in Germania dall’allora ventunenne Ulrich Schmack, figlio di allevatori agricoli che ebbe l’idea di risparmiare sui costi energetici, trasformando ed utilizzando il materiale di scarto derivante dagli allevamenti di famiglia, Schmack Biogas dal 2006 è quotata alla Borsa di Francoforte (24 maggio 2006).
L’azienda ha conquistato la sua posizione di rilievo grazie ad un costante impegno nel lavoro di ricerca e sviluppo, con oltre 20mila analisi di fermentazione svolte in laboratorio - il più grande database di campioni di fermentazione d’Europa.
La Schmack Biogas ha concluso il 2006 con un fatturato in Germania di 90 milioni di euro e oltre 200 impianti realizzati in Europa, Stati Uniti e Giappone.
Dal 2006 è presente in Italia con una filiale a Bolzano, con un team di circa 30 persone, destinato a raddoppiare nel 2007.
L’azienda ha infatti in cantiere numerosi progetti in tutta Italia, dal Nord al Sud dello Stivale.
La tecnologia e la biotecnologia di Schmack Biogas consentono un incremento percepibile del rendimento dell’impianto grazie all’utilizzo dell’innovativo fermentatore EUCO® e alla formula del servizio di assistenza che, attraverso le analisi funzionali di accompagnamento ed ai tecnici qualificati, in media permette di aumentare la resa del 30%. Costituisce quindi un differenziale di primaria importanza l'offerta full service – un servizio di manutenzione completo e totale. L’assistenza tecnica e biologica è infatti supportata dal centro di telecontrollo 24 h su 24 per tutti i giorni dell’anno.
Schmack Biogas offre la gamma completa di tutte le prestazioni: dallo sviluppo del progetto alla progettazione e concessione, costruzione, messa in esercizio, assistenza tecnica e biologica oltre a modelli di finanziamento.
Schmack Biogas è certificata secondo la norma DIN EN ISO 9001:2000
Il sistema di gestione della qualità di Schmack Biogas ha ottenuto nel febbraio 2006 la nuova certificazione, dopo avere subito un sostanziale rinnovamento nell'anno 2005.
Il laboratorio interno di Schmack Biogas è accreditato secondo la DIN EN ISO/IEC 17025:2005.


Informazioni Media
Areté Comunicazione
tel 02 4813854 cell 349 4330142
E-mail: info@aretecomunicazione.it

Schmack Biogas S.r.l.
Thomas Sinha
Tel.: 0471 1955 000
E-mail: marketing@schmack-biogas.it
Fonte: aretecomunicazione.it


Click here to view the article

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non Ŕ impossibile: Ŕ inutile." (cit.) <=





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users