Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Kinetic Drive System


  • Per cortesia connettiti per rispondere
4 risposte a questa discussione

#1
lucaires

lucaires

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 435 messaggi
  • Gender:Male
http://www.ilsole24o...l?uuid=AbLf617E

L'articolo del Sole finalmente spiega qualcosa che da un po' di tempo mi incuriosiva.
è abbastanza chiaro, tanto chiaro che da utente medio riesco a comprendere che il mitico dispositivo è
-> installabile solo su auto con comando frizione idraulico
-> non è nient'altro che un attuatore frizione automatico (tipo quello presente sulle Smart)
-> la frizione è sempre disinserita allo stesso risultato che si avrebbe premendo il pedale
-> quando premo l'acceleratore il sistema mi riaccoppia solo per il tempo necessario ad accelerare motore e cambio
-> tutta la marcia avviene come se avessi il motore al minimo e il piede sinistro che preme la frizione
-> in decelerazione e discesa è necessario riaccoppiare, mediante un pulsantino, motore e trasmissione per godere della strategia di cut-off.

Qualche filmato:
-> no comment sull'intervistatrice


No comment poi sulle varie affermazioni: "energia naturale" "aumenta la potenza" etc etc.

La mia opinione? Se funziona così come spiegato, si tratta di una stupidaggine assurda: si viene a creare un continuo tira e molla per di più pericoloso per la circolazione. Il motore sarebbe continuamente sottoposto ad una stressante intensa accelerazione che alza le temperature in modo repentino e subito dopo andrebbe a lavorare la minimo.

"3-4 secondi di potenza sono più che sufficienti per fare un chilometro!" -> grazie, ma intanto acceleri da bestia, e questo chilometro percorso in pianura vedrà la lancetta del tachimetro scendere in continuazione a causa degli attriti, della forza peso e della resistenza dell'aria che la sola forza cinetica non riesce a vincere.
Avete presente il deficiente davanti a voi che quando gli siete al culo e siete pronti per sorpassarlo si mette a tirare per un paio di secondi con il suo cavolo di tubbodiesel vi impuzzolentisce tutti quanti con il fumo nero e dopo 15 secondi è nuovamente li davanti che rallenta? ecco l'applicazione all'interno della normale circolazione.

Senza contare che purtroppo non sempre si può andare in folle ci sono situazioni di cattivo tempo e fondo stradale in pessime condizioni che richiedono una continua trazione e non solo andare avanti per la forza d'inerzia, pena la perdita di controllo del veicolo.

Notare che il seguace di Galileo ricava le cifre ottimistiche, proclamate con la stessa certezza scientifica di un venditore al mercato del pesce, leggendole dal mai affidabile quadro strumenti....

Alla fine dell'ultimo video che ho indicato compare un'altra brillantissima invenzione del novello Leonardo: si tratta del new global traction. Qui però non mi sembra proprio il caso di perdere tempo a commentare.
Per chi interessato ecco un'articolo:
http://www.autoblog....e-dal-varesotto


In sintesi per risparmiare carburante impariamo a guidare in modo consapevole: rispettiamo le distanze di sicurezza e il codice della strada (velocità, divieti di sorpasso), guardiamoci intorno per capire la conformazione della strada e cosa probabilmente faranno i veicoli davanti a noi, evitiamo di svaccarci con il cellulare in una mano e la sigaretta nell'altra tributando alla guida l'attenzione medesima che poniamo quando in bagno facciamo i nostri bisogni. La differenza è che in bagno non portiamo in giro qualche quintale di ferraglia a oltre 100km/h e pertanto non c'è il rischio di ammazzare qualcuno.

Fiat Panda (169) 1.1, 140.000km
BRC SEQUENT 24 MY07 42lt
V marcia lunga 47/36 -> 0.766
436286_31.png


#2
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4640 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Pienamente daccordo con te. Mi chiedo poi quante frizioni bruceranno...
Se leggi, sono a metano...

#3
mito1960

mito1960

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 791 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Susegana (TV), loc Ponte Priula
  • Interests:lottare contro la disinformazione: viviamo in regime di monopoli!
    Quindi viaggiare ecologico, EV o a METANO, il carburante più ecologico, economico e conveniente per tutti!
    Ciao
Si prendesse un'ibrido, e ha effetti di risparmio maggiore senza tutto quel tira e molla! O no? ciapet.gif

Honda Civic Hybrid a metano!!! 230mila km inizio 2016

(consumi: in media 3 Kg / 100 Km - rekord 2 Kg/100)

AMPERA per primo uso di casa.
ex FIAT Multipla "aftermarket" per i viaggi di famiglia (media almeno 5Kg/100Km)

ex Honda Accord metanizzata (a metano 4,8 Kg/100Km)
(ex Croma CHT metano 6,3 Kg/110 Km e 5 Km con un litro di benzina! )


#4
ontna

ontna

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 554 messaggi
  • Gender:Male
Ho visto anche io il filmato, l'inventore del sistema dice anche che percorre 800\900 km con un pieno con la sua auto a puzz'olio, km nella media per un turbodiesel.
SE vuole veramente risparmiare,gli conviene passare al metano :winner:
Fiat Qubo 1400 Dynamic Verde .
Record di carica 15,4 Kg

#5
metaoui

metaoui

    Gran Maestro di Cerimonia

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1300 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Siena

SE vuole veramente risparmiare,gli conviene passare al metano :winner:


QUOTO!QUOTO!QUOTO!!!!!!!!!!!!!
Il mondo è un libro, ma se non viaggi ne conosci solo una pagina(Agostino d'Ippona).....ed io ho viaggiato, tanto.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users