Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Il Retrofit Elettrico in Italia


  • Per cortesia connettiti per rispondere
42 risposte a questa discussione

#1
EcarsnowPuntoIt

EcarsnowPuntoIt

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 3 messaggi
Perchè auto elettriche?

Le auto elettriche sono il mezzo di locomozione a quattro ruote per eccellenza: utilizzano una fonte energetica facilmente reperibile ed economica, che proviene sempre più da fonti rinnovabili e che è già possibile auto prodursi.
Sfruttano motori robusti ad altissimo rendimento, hanno pochissima manutenzione e sono tecnologicamente avanzate.

Il Retrofit elettrico permette di trasformare normali auto con motore endotermico in moderne ed efficienti Auto Elettriche

Perchè Aftermarket?

- Per l'ambiente
Per fabbricare un'auto si utilizzano enormi quantitativi di energia, si immette Co2 nell'atmosfera oltre a migliaia di altre sostanze chimiche ( verniciatura, materiali interni etc... ).
In una prima fase, che precede la scelta o meno dei grandi produttori di investire seriamente nell'elettrico, questa soluzione rappresenta quella più ecologica

- Per la sicurezza
Lavorare su di un veicolo già esistente, significa adottarne i sistemi di sicurezza sviluppati dai grossi produttori e le ultime tecnologie. Auto che hanno già superato diversi test di sicurezza.

- Per la convenienza
Recuperare un'auto termica, piuttosto che fabbricarne una nuova, significa un notevole risparmio economico

- Per l'estetica
Si scelgono auto che hanno design e linea gradevoli e conosciuti

- Per la rapidità
Le auto sono già disponibili, una volta tolto il motore endotermico e relativi accessori ( serbatoio, marmitte etc...) si installa il kit elettrico e le batterie.

Alcuni contributi:

Electric Race
Abbiamo convertito una mitica deLorean di Ritorno al Futuro con un potentissimo motore elettrico e abbiamo viaggiato da Milano a Roma!
Stazione Futuro
Per nove mesi, dal 18 febbraio fino a Novembre, saremo in mostra nelle Officine Grandi Riparazioni di Torino !

#2
fabregas

fabregas

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 42 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:castelfiorentino
cosa bisogna sapere per convertire una normale auto in elettrica ?

(dove rivolgersi, costo dell'intervento, auto consigliate, pratiche con la motorizzazione, ecc.)

grazie.
Zafira B ecoM 2007 124.000 km avanti tutta
 
.......ex multipla bipower 2001 (dal 2006 al 2016)

#3
mito1960

mito1960

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 793 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Susegana (TV), loc Ponte Priula
  • Interests:lottare contro la disinformazione: viviamo in regime di monopoli!
    Quindi viaggiare ecologico, EV o a METANO, il carburante più ecologico, economico e conveniente per tutti!
    Ciao
Auguri.... c'era un vecchio post sull'argomento, e credo non si sia liberalizzato alcunchè di recente!

http://forum.ecomoto...?showtopic=4370

PS: bravi comunque....

Messaggio modificato da mito1960, 11 ottobre 2011 - 03:46

Honda Civic Hybrid a metano!!! 230mila km inizio 2016

(consumi: in media 3 Kg / 100 Km - rekord 2 Kg/100)

AMPERA per primo uso di casa.
ex FIAT Multipla "aftermarket" per i viaggi di famiglia (media almeno 5Kg/100Km)

ex Honda Accord metanizzata (a metano 4,8 Kg/100Km)
(ex Croma CHT metano 6,3 Kg/110 Km e 5 Km con un litro di benzina! )


#4
fabregas

fabregas

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 42 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:castelfiorentino
grazie mito

che burocraticamente non si trattasse di una passeggiata lo immaginavo

comunque dato che non ho urgenze e visto che di auto non m'intendo gran chè, se mai riuscirò a portare avanti questa idea prevedo tempi biblici (nel frattempo spero le normative siano migliorate)

essendo nuovo dell'argomento volevo intanto prendere qualche dritta, magari anche tecnica

Messaggio modificato da fabiobologna, 12 ottobre 2011 - 05:00
Se si risponde all'ultimo messaggio utilizzare il tasto RISPONDI

Zafira B ecoM 2007 124.000 km avanti tutta
 
.......ex multipla bipower 2001 (dal 2006 al 2016)

#5
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 751 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio
Spera anche che il prezzo delle batterie al litio nel frattempo sia sceso.
Ormai sono circa 3 anni che i prezzi $/Ah delle Lifepo4 sono inchiodati e non c'è verso che scendano.
Tengo d'occhio ogni tanto i prezzi delle Winston (ex Thundersky) che sono quanto di più economico si possa trovare (ovviamente non hanno prestazioni da urlo) e sono sempre tali e quali nonostante si siano affacciate decine di produttori nuovi (sempre cinesi) e la tecnologia ormai sia abbastanza consolidata

Questo è il link a un importatore europeo (Ceco):
http://www.ev-power.eu/

#6
fabregas

fabregas

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 42 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:castelfiorentino
qualcuno potrebbe darmi un suggerimento, anche rapido, riguardo i seguenti:

1- quali sono i modelli di auto maggiormente indicati per la trasformazione (una vecchia punto o agila potrebbero andare ?)
2- quale potrebbe essere all'incirca il costo della conversione (indicativo) ?
3- si riesce trovare officine specializzate anche nella mia zona o regione ? (Fi-prato-siena)

grazie. smile.gif

Messaggio modificato da fabregas, 18 ottobre 2011 - 04:58

Zafira B ecoM 2007 124.000 km avanti tutta
 
.......ex multipla bipower 2001 (dal 2006 al 2016)

#7
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 751 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio
Sul forum dei cechi ho visto che hanno trasformato una vecchia Golf, quindi credo che anche una Punto vada benissimo.

Circa i costi, non so bene tutto quello che serve, nello stesso link trovi il listino di vari pezzi. Cmq calcola almeno un 8-10mila€ di batterie (che ti dureranno forse 4/5 anni) e almeno un 5mila€ di motore elettrico, controller e ammennicoli

Sul terzo punto lascio la parola a qualcuno più esperto, io di elettrico ho esperienza solo in campo ciclistico.

#8
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)
CITAZIONE(fabregas @ Oct 18 2011, 05:54 PM) <{POST_SNAPBACK}>
1- quali sono i modelli di auto maggiormente indicati per la trasformazione (una vecchia punto o agila potrebbero andare ?)

Tutti quelli che si stanno cimentanto in questo campo con cui ho avuto modo di parlare puntano su auto medio piccole. La Smart, ad esempio, è molto gettonata quindi non credo che ci siano problemi su una Punto o una Agila.

CITAZIONE
2- quale potrebbe essere all'incirca il costo della conversione (indicativo) ?

Impossibile da stimare. Dipende dal tipo di motore, dal tipo di batterie, dal quantitativo delle batterie poi va aggiunta la manodopera oltre ad alcuni pezzi (flange, staffe etc etc) che devono essere realizzati appositamente.
Potrei dirti da 5.000€ con pezzi recuperati, poca autonomia e tanto fai da te fino a oltre 25.000€ per una realizzazione più sofisticata che evidentemente non avrebbe senso su una Punto.

CITAZIONE
3- si riesce trovare officine specializzate anche nella mia zona o regione ? (Fi-prato-siena)

Non mi risulta che esistano officine specializzate in aftermarket elettrici perchè di fatto non esistono kit omologati per questi scopi... il mercato è, al momento, molto molto fai da te o con poche aziende in grado di farlo.

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non è impossibile: è inutile." (cit.) <=


#9
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4652 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Ho recentemente valutato il ripristino di una vecchia auto elettrica: solo per le batterie NON al litio mi venivano fuori circa 4000 euro...
Se leggi, sono a metano...

#10
fabregas

fabregas

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 42 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:castelfiorentino
la durata delle batterie (oltre al costo) certo non incoraggia dry.gif

alla fine del loro ciclo c'è qualche alternativa alla completa sostituzione ?
Zafira B ecoM 2007 124.000 km avanti tutta
 
.......ex multipla bipower 2001 (dal 2006 al 2016)

#11
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 751 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio
Su una bici 4 batterie al piombo 48V 10/12Ah costano circa 100-120€. Al litio (lifepo4 preferibilmente) siamo almeno intorno ai 400€. Fai le debite proporzioni su una macchina che pesa una tonnellata. Non so i Volt ma ti serviranno almeno 200Ah se vuoi avere un minimo di autonomia. Oltretutto le Piombo non restituiscono tutti gli Ah nominali che hanno, oltre a pesare una cifra.

Circa la durata, c'è un doppio problema. Da un lato quello dei cicli di carica/scarica. Una Piombo ha circa 300 cicli di scarica completa. Una Lifepo4 potrebbe (uso il condizionale perchè non credo ci sia nessuno in Italia che ha già usato fino alla morte il litio, quindi non ci sono evidenze certe) arrivare a 2000 cicli. Una Li-ion arriva a 5-600 cicli.
Dall'altro c'è un problema di invecchiamento intrinseco della chimica. Il litio ha un degrado fisico che può arrivare a circa il 20% all'anno. Quindi dopo 4 anni non si sa bene qual è la capacità residua della batteria, e anche in questo caso non abbiamo riscontri empirici perchè lo si usa da poco.
Magari durano anche 6/7 anni, anzi sicuramente, però la capacità diventa il 50-60-70% e se il BMS (sistema di controllo) comincia a tagliare la corrente per evitare che le celle vadano sotto i voltaggi minimi e muoiano di botto, rischi che parti con l'auto e dopo un tot di km ti muore il motore perchè viene tagliata l'energia e quindi arrivi ad avere un'autonomia che ipotesi da 200km ti scende a 100 o 50. E a quel punto anche se non sono morte del tutto ti tocca cambiarle lo stesso.

Esempio. Io adesso ho le piombo sulla bici. E purtroppo sono a fine vita. Nel mio solito viaggio ormai arrivo a 3/4 e poi la centralina comincia a far scattare il cut-off perchè il pacco mi scende sotto i 42V (da 48). E il motore comincia a singhiozzare. Quindi sarò costretto a brevissimo a cambiarle (non so ancora con cosa), anche perchè se comincia a far freddo l'autonomia scende di un altro 20% almeno e sono fregato. Non sono morte del tutto ma stanno per diventare inutilizzabili.
Solo che con la bici puoi pedalare se ti trovi in mezzo a un incrocio, con l'auto se singhiozza in un sorpasso o incrocio cosa fai ?

Ritengo che per poter sfruttare al massimo le batterie si dovrà trovare qualche sistema di controllo elettronico che limita velocità (es. all'inizio vita ti fa andare a 100 e poi con la batteria vecchia solo a 70...come faccio io col mio pollice del resto, dosando il gas ad arte) e "avvisa" dell'autonomia residua in modo che almeno uno sappia quanta energia ha sotto il sedere. Nelle bici ci sono dei piccoli aggeggi elettronici che ti restituiscono i valori (V e Ah) residui, ma poi uno deve maneggiare un po di teoria elettrica per tradurli in chilometraggi e autonomia residua al volo (io non sono capace!). Su un auto saranno necessarie cose più complicate e di lettura "immediata".

Il mondo elettrico è affascinante, ma ancora tutto in divenire. Inoltre molto più complesso di come potrebbe apparire a prima vista. Io stesso, stupidamente, ero uno di quelli che credeva che i progetti elettrici fossero tenuti nei cassetti dalle lobby...prima di prendere in mano una bici elettrica e rendermi conto di quanti problemi ci sono a maneggiare corrente e batterie, figurarsi su un'auto

Quando poi non reggono più puoi solo portarle in discarica.

#12
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 751 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio
Con ciclo di scarica, completo, si intende che prendi una cella es. Lifepo4 da 3,2V nominali (carica arriva anche a 3,4-3,6) e la porti a 2V e qualcosa (non ricordo esattamente a memoria), appena sopra il voltaggio minimo consentito perchè non muoia. Poi la ricarichi.
Tutte le celle devono scaricarsi insieme e ricaricarsi insieme, bilanciando tutto il pacco batteria. A questo provvede il Battery Management System (BMS) insieme alla centralina elettronica che gestisce il motore, la quale invece interviene tagliando la corrente se il pacco batteria scende sotto un voltaggio minimo. Questo nelle bici. Nelle auto i controlli elettronici saranno più sofisticati ma il principio di fondo è uguale.

La centralina gestisce anche l'assorbimento di Ampere che il motore chiede e può regolarlo con diversi livelli. Nelle bici però sostituisci l'energia della batteria con quella delle tue gambe integrandola (la pedalata infatti si chiama "assistita"dal motore) o sostituendola in toto. In auto o hai un secondo motore termico (le ibride) o ci metti i pedali...

#13
fabregas

fabregas

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 42 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:castelfiorentino
dalla descrizione che hai fatto Casty sembra che la convenienza sia tutta dalla parte delle LifePo4, a patto che si riesca a fare almeno 1.100 / 1.200 cicli, e considerando il minor peso (rispetto alle piombo)

per fare una sintesi:

- costo batterie stimato: 9 / 10.000 €
- sostituzione ogni 7 / 8 anni
- quota annua ammortizzo batterie: circa 1.300 €

una quota che, guarda caso, corrisponde alla mia attuale spesa in metano.
A questa bisogna aggiungere:

- costo per la conversione: quota annua di ammortizzo di circa 600 €
- spesa in conto energia: 400 € (per coprire 30.000 km è una stima che può andare ?)

da questo veloce conteggio che ho potuto fare 'a braccio' (prendendo spunto dai precedenti post) posso dedurre che passare all'alimentazione elettrica significherebbe (almeno per me) sostenere ogni anno una spesa che grosso modo quasi RADDOPPIA quella attuale (anche considerando la minor manutenzione del motore elettrico).


ps: ovvio che se invece del metano stessi usando (per qualche strana combinazione) le antiquate benzina o gasolio le conclusioni che trarrei sarebbero ben diverse (economiche ma soprattutto ambientali)

Messaggio modificato da fabregas, 25 ottobre 2011 - 04:55

Zafira B ecoM 2007 124.000 km avanti tutta
 
.......ex multipla bipower 2001 (dal 2006 al 2016)

#14
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
Più o meno sono gli stessi conti che un mio conoscente su un altro forum aveva espresso, e non tengono conto di 3 cose....

1 ) Il prezzo delle batterie è DESTINATO A CALARE pena il non raggiungimento di una diffusione MINIMA delle auto elettriche con o meno RETROFIT....
2 ) il prezzo del metano E CONDANNATO a SALIRE in quanto TUTTI hanno oramai capito che è la PROSSIMA energia fossile o rinnovabile che useremo....(ed il prezzo di 1 euro al kilo o quasi ne è una riprova.... di OGGI non fra 3-5 anni)
3 ) La questione ECOLOGICA, soprattutto di emissioni DIRETTE è un 3-0 per le vetture elettriche perchè è pari o quasi uguale a ZERO.....

A mio parere of course....

Albertescion

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#15
jumpjack

jumpjack

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 2 messaggi
I miei due cent:

Ho uno scooter elettrico da 1500 W da 6 mesi.
Ho percorso 5800 km.
Ha due batterie LiFePo4 da 60V/25Ah ciascuna; ognuna mi garantisce circa 40 km di autonomia.
Me le hanno garantite ciascuna per 1000 cicli o due anni... anche se non ho ben capito COSA mi hanno garantito: che non si rompano? Che abbiano una carica minima? Boh...
Ho notato un notevole calo di prestazioni con la stagione fredda: non di autonomia, ma di corrente istantanea erogabile.

C'e' un tizio che più di 40 anni fa calcolò che con le LiFePo4 (anche se al suo tempo non esistevano ancora...) un'auto elettrica potrebbe percorrere un MIGLIAIO di chilometri in città con una sola carica, e solo 6 o 700 in autostrada...
Mi chiedo quanto ci sia di vero: link

Convertire in elettrica un'auto dovrebbe essere persino più facile di quanto può sembrare, usando gli hub brushless motors o wheel motors, ovvero motori integrati nella ruota: link

Ah, dimenticavo. Una batteria costa 900,00 euro (per 1500 Wh). Le dovrebbe produrre la XINSILU (o almeno produce lo scooter e così marchia le batterie).

#16
fabregas

fabregas

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 42 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:castelfiorentino
Si, concordo Cicciodonny, i miei sono conteggi basati sui prezzi attuali
anche io spero tanto che i costi e la resa delle batterie col tempo migliorino, come è già avvenuto per altre tecnologie elettriche (telefonini, tv, ecc.)

nonostante le difficoltà rimango comunque dell'idea di portare avanti il retrofit elettrico. I tempi di realizzo non saranno certo brevi, per la mancanza di officine specializzate, per il molto fai da te, burocrazia, ecc..

nel frattempo spero che nel mercato delle batterie si sia smosso qualcosa. rolleyes.gif
Zafira B ecoM 2007 124.000 km avanti tutta
 
.......ex multipla bipower 2001 (dal 2006 al 2016)

#17
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 751 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio
Nel considerare il fattore ecologico le batterie andranno cmq smaltite e l'elettricità bisogna produrla, e per ora lo si fa con fonti fossili o col nucleare, che proprio non è il massimo. Queste emissioni indirette sono piuttosto difficili da valutare. Ma bisognerà che qualcuno ne tenga conto per non ritrovarsi con un sistema non sostenibile a livello sociale come quello attuale delle benzine.

Stavo aspettando anch'io che i costi delle batterie scendessero, ma sono 3 anni che sono inchiodate, purtroppo. Parlo delle Lifepo4 ovviamente. Il prezzo del piombo varia soprattutto in base al costo della materia prima e non è una tecnologia in evoluzione.

Certo che questo settore è ancora agli albori e in fase pioneristica.

#18
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
CITAZIONE(jumpjack @ Oct 26 2011, 10:07 PM) <{POST_SNAPBACK}>
....omissis
Ha due batterie LiFePo4 da 60V/25Ah ciascuna; ognuna mi garantisce circa 40 km di autonomia.
Me le hanno garantite ciascuna per 1000 cicli o due anni... anche se non ho ben capito COSA mi hanno garantito: che non si rompano? Che abbiano una carica minima? Boh...
Ho notato un notevole calo di prestazioni con la stagione fredda: non di autonomia, ma di corrente istantanea erogabile.

......


1000 cicli MINIMI garantiti significa che hai 1000 CICLI di carica e scarica completi MINIMI, se ne hai di meno puoi richiedere i soldi come se fosse in garanzia, ma FIDATI che li passi, anche perchè per le litio, l'ideale, dato che NON HANNO EFFETTO MEMORIA, è di ricaricarle parzialmente e quindi i cicli diventano 2000 mezzi (1000 x2) o cose del genere......
Solo per la cronaca ho avuto per 5 anni una bici con batterie al piombo (cinese e pseudo tale) ed i km dopo i 3500, ho smesso di contarli e ho passato i toui 5800, tant'è che ho rotto il motore ed ho comperato una litio pure io.....ma la batteria era ancora buona e NON me l'hanno garantita....

SONO convintissimo che al freddo hanno prestazioni inferiori perchè il TROPPO CALDO ed il FREDDO, mettono in crisi le batterie come le conosciamo ed anche le Litio non sono da meno.....e concordo che lasciarle riposare e poi riusarle sia il metodo migliore per sfruttarle, anche se NON E' SEMPRE possibile......

Trovo una baggianata che ATTUALMENTE si riesca a fare l'autonomia con un auto elettrica come detto dalla leggenda riportata in quanto il record di percorrenza di un auto elettrica è di 550 km appena fatto questo marzo in Giappone, ma in 10 ore, perchè dovevano lasciar raffreddare la batteria ed il motore per lo STRESS....

Recordescion

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#19
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 751 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio
In realtà le litio per essere ben conservate andrebbero portate al 40% della carica e conservate in frigo. Quando non le si usa ovviamente.
Invece l'uso con temperature rigide sicuramente impatta sulle prestazioni (tutte le batterie soffrono) di un 10-30% in meno.

Per Jumpjack: ti avranno garantito che ti cambiano batteria se si rompe entro due anni.

OT: come diavolo hai fatto a rompere il motore della bici, di solito sono indistruttibili. Lo hai preso a mazzate ?
Cmq complimenti per la percorrenza al piombo, si vede che aiutavi molto la pedalata, perchè io con un consumo piuttosto assetato sono a circa 4500-5000Km e sono alla frutta totale, ormai non mi fa nemmeno più 10Km di autonomia, anche se adesso viaggio con un filo di gas.

#20
fabregas

fabregas

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 42 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:castelfiorentino
CITAZIONE(casty @ Nov 2 2011, 11:04 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Nel considerare il fattore ecologico le batterie andranno cmq smaltite e l'elettricità bisogna produrla, e per ora lo si fa con fonti fossili o col nucleare, che proprio non è il massimo. Queste emissioni indirette sono piuttosto difficili da valutare. Ma bisognerà che qualcuno ne tenga conto per non ritrovarsi con un sistema non sostenibile a livello sociale come quello attuale delle benzine.

Stavo aspettando anch'io che i costi delle batterie scendessero, ma sono 3 anni che sono inchiodate, purtroppo. Parlo delle Lifepo4 ovviamente. Il prezzo del piombo varia soprattutto in base al costo della materia prima e non è una tecnologia in evoluzione.

Certo che questo settore è ancora agli albori e in fase pioneristica.

Mi preoccupa di più lo smaltimento batterie...
per la produzione di elettricità lo sono un pò meno, per 2 motivi:

1- non tutta l'energia proviene da petrolio e carbone, ma anche da
idroelettrico
geotermia
metano
fotovoltaico ed eolico: una quota ancora minima ma di sicuro in evidente continua crescita

2- se anche volessimo ipotizzare che TUTTA l'energia venisse dal petrolio non dimentichiamoci che i motori a scoppio tradizionali sono noti per avere un rendimento 'ridicolo' (25% all'incirca), di gran lunga inferiore a quello di una centrale elettrica: per produrre la stessa quantità energia quindi, ad una centrale occorre molto meno combustibile.

Senza contare inoltre che con l'elettrico non si devono smaltire e/o riciclare:

olii lubrificanti
filtri olio (eventualmente gasolio)
materiali del kit distribuzione
filtri aria
candele

Un ultima considerazione a mio avviso deve essere fatta anche sulla (di gran lunga) maggior vita utile del motore elettrico: minor ricambio quindi minori rifiuti.

La mia opinione quindi è che, dal lato ecologico-ambientale, la mobilità a scoppio tradizionale (benzina o gasolio) non può in alcun modo reggere il confronto con quella elettrica. winner.gif
Zafira B ecoM 2007 124.000 km avanti tutta
 
.......ex multipla bipower 2001 (dal 2006 al 2016)




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users