Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Volt e poi Ampera, e Fiat?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
19 risposte a questa discussione

#1
moltautostrada

moltautostrada

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 13 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:CASSINO
Buongiorno,

posseggo una Fiat a benzina e macino, per motivi familiari, moltissimi chilometri l'anno, quasi tutti in autostrada.

Le spese di carburante, perciò, gravano molto sul mio bilancio, già modesto.

Ho letto della VOLT e della corrispondente europea Opel Ampera che promettono consumi record anche per le lunghe tratte autostradali, quelle che a me interessano, attraverso l'uso del motore a scoppio che verrebbe usato, solo ed esclusivamente, come generatore di elettricità. A spingere l'auto saranno motori elettrici posti all'interno delle ruote. Già così, la Volt e l'Ampera dovrebbero percorrere, in modalità cosìdetta extended range, 100 km con un 1,6 litri di benzina, almeno dalle dichiarazioni della casa, con un'autonomia di circa 500 km complessivi.

Ho poi letto di una casa americana: la Velozzi, che produce un SUV, il: "SOLO", che usa in luogo del motore a scoppio, una microturbina, del tipo di quelle adoperate nelle centrali a turbogas dell'ENEL. La Velozzi dichiara che tale SUV percorre circa 100 km con 2,5 litri di benzina.
I vantagggi sono enormi, una microturbina, a parità di energia elettrica prodotta, pesa pochissimo (5 kg al massimo), si può costruire anche con una sola parte mobile (maggiore affidabilità) e non inquina per nulla di suo, poichè la combustione è pressochè totale. Una microturbina è stata costruita in un kit da adoperare per la Toyota Prius e vanterebbe un'efficienza del 60% contro un'efficienza dei motori a scoppio al massimo del 38%. Noi italiani siamo leader nella produzione di energia elettrica dal metano attraverso le centrali a turbogas.

Perché la FIAT non imita la VOLT e l'Ampera e non costruisce un'auto a metano con una microturbina come generatore? Si potrebbe aggiungere un condensatore di ultima generazione, che pesa pochissimo ed eliminare almeno la metà di 200 kg delle costosissime e pesanti batterie che hanno a bordo la Volt e l'Ampera. I serbatoi di metano potrebbero essere in fibra di carbonio, un po' più costosa, ma leggerissima. Alcune auto a metano in commercio già li adoperano.
Un'auto così potrebbe percorrere anche 100 km con un solo euro di metano, con emissioni praticamente ridicole rispetto alle auto attuali. Altro che euro 5 o euro 6, si arriverebbe ad euro 12 direttamente.

Tutto ciò potrebbe essere inseririto sotto il pianale, costruendo l'auto solo un pochino più alta.

La Fiat ha grandissime possibilità in questo campo, ha esperienze aeronautiche e dunque una microturbina può farsela in casa. Non parliamo poi della competenza e dello sviluppo del metano, che vede la Fiat ai primissimi posti al mondo.

Un'auto così costruita potrebbe avere consumi incredibilmente bassi, senza considerare che chi percorre pochi chilometri al giorno (quasi il 100% dei guidatori percorre non più di 50-60 km al giorno) può sfruttare la carica elettrica delle batterie, quella ripristinata dalla presa di corrente di casa ogni volta che si riesce ad allacciarla alla rete, consumando ancora molto meno.

Sarebbe un'auto dai consumi quasi ridicoli e dunque veramente rivoluzionaria.

Vorrei continuare a comprare Fiat e dunque spero che il mio suggerimento verrà accolto in tempi ragionevoli, prima che un prodigio del genere venga offerto sul mercato da un altro produttore.

Grazie per l'attenzione.

#2
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
A parte invitarti a trasformare DA SUBITO la tua auto a GPL o metano e contribuendo DA SUBITO a ridurre se non del 50 % o forse più le tue spese per il carburante,
2 cose mi sono apparse o inesatte o da chiederti una precisazione....

Parli di un kit per la PRIUS, modestamente la seguo da 7 anni almeno, e NON SAPEVO di un kit con una microturbina, anche in considerazione del fatto che ne hanno fatto uno con i pannelli fotovoltaici ANNI ADDIETRO, ADESSO è venduto il tetto fotovoltaico per ricaricare il motore del condizionatore quando è caldo, ma lasciamo stare la divagazione,
PERCHE' una Turbina, quando hanno fatto da ANNI un kit per RENDERLA PLUG IN, e venduto after market regolarmente...????

Secondo, perchè mettere dei SUPERCONDENSATORI per la turbina, ti GARANTISCO li scarichi in pochi secondi, o in un minuto AL MASSIMO MASSIMO, ci vogliono BATTERIE CAPIENTI e NON SOLO AL LITIO, le nuove pesano poco o meno di adesso, e sono arrivarìte a 4-5 VOLTE l'immagazzinamento di una equivalente batteria al Piombo,
i supercondensatori servono ad altro....

A mio sapere of course....
Curioso usare una Turbina, quando a Ferrara ci si sono messi in 100.000 contro una centrale a TurboGas in città....

Forse inquina di più e NON LO SAPPIAMO BENE, o non riusciamo a dimostrarlo....

Amio modestissimo parere of course...

NON CREDO che FIAT abbia ORA interessi IMMEDIATI sull'elettrico o sull'ibrido, ma aspettiamo la sua risposta che non è la mia....

Aspettescion

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#3
moltautostrada

moltautostrada

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 13 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:CASSINO
Ora non ho molto tempo, ma l'uso del condensatore è giustificato dalla possibilità della generazione pressochè continua di elettricità e, ovviamente sempre accompagnato da batterie al litio di ultima generazione.

Ricordo un recentissimo discorso di Marchionne: "...dobbiamo metterci davanti ad un foglio bianco e ripensare all'auto da zero, senza preconcetti...".

E allora facciamolo !!!!!!!!!

I motori elettrici (efficienza 90%) direttamente nelle ruote dell'Ampera-Volt sono una grandissima figata, ammettiamolo, oltretutto 4x4.

Il percorso dell'auto ecologica passerà necessariamente per la trazione elettrica. La mia proposta è perfetta per una transizione che vede il metano come vettore ecologico di energia (si produce anche dal letame) in attesa delle batterie della provvidenza, da 500 km di autonomia e 5 minuti di ricarica.

La microturbina per la Prius è su internet, valla a guardare per favore, è un kit che presto sarà in vendita.

La Velozzi produce un SUV, il "SOLO", che già adotta una microturbina come generatore, unico motore termico a bordo. Sempre tutto in internet, vai pure a controllare.

Vogliamo cambiarla quest'auto o no??? Oppure abbiamo per forza bisogno dello scoppio, altrimenti non è bello... ???

Cominciamo dalla microturbina e poi si arriverà prestissimo all'elettrico, o da celle a idrogeno o da batteria. La microturbina è possibile ora !!! immediatamnete !!! bisogna solo ingegnerizzarla. Tutto perfettamnete disponibile. Un euro di metano per 100 km di autostrada !!! Vi sembra impossibile, no, tutto vero e possibilissimo, basta che qualcuno cominci a produrla !!!!!!

Ho voluto aspettare che scadesse al garanzia, trasformerò la mia auto a GPL tra pochi giorni, grazie del suggerimento.

Saluti e per favore aiutami a perorare la mia giustissima causa.

#4
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
EHM,
non per dire, ma anche TU con le 4 ruote motrici come GM, siete arrivati secondi....
VOLVO lo aveva già fatto nel 2003-2004 e con un auto IBRIDA a bioetanolo e poi Biodiesel....
ANZI in questi tempi ci dovrebbe essere una piccola flotta di auto MOSSE SOLO dai 4 motori sulle ruote,
la Recharge....(su pianale C30 Volvo...)

RIPETO, non ho grandi simpatie per una Turbina, ma se è il futuro si accomodi, io sapevo che BEVONO ALLA STRAGRANDE mi sarò perso un upgrade di questi ultimi anni....
(infatti gli Aerei sono i primi colpevoli dell'inquinamento, per fortuna che sono pochi, se rispetto a NAVI e AUTO in genere....)

Le batterie della provvidenza sono già collaudate da laboratorio, BASTA DECIDERE con che le facciamo e LE FACCIAMO, siamo già a 550 km con un auto TOTALMENTE ELETTRICA OGGI,
basterebbe anche l'auto a Compressione variabile per caricare le batterie e/o in parte i condensatori (che servono per i picchi di ricarica, non per alimentarle per SEMPRE in continuo)

Opinionescion

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#5
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 744 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio
Purtroppo sulla tecnologia delle batterie siamo ancora piuttosto indietro, almeno finchè non si rivedono le auto veramente da 0. Se si vogliono questi bestioni pesanti e grossi ai quali siamo abituati è cmq dura....
I problemi maggiori sono a mio avviso:
- costo (una batteria al litio per un auto ha un prezzo oggi spropositato)
- durata (i cicli di carica/scarica sono ancora troppo pochi, le batterie perdono "potenza" col passare del tempo e dopo per cambiare la batteria ci vuole un mutuo)
- tempi di ricarica ancora un po lunghi, anche se in migliormento

#6
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4640 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Mi dà l'idea che questa discussione sia un po' troppo vasta, si finirà per saltare di palo in frasca.

Ad ogni modo, tanto per stare in generale, la tecnologia ibrida è una faccenda assai giovane, e le case stanno ancora arrovellandosi se sia meglio l'ibrido in serie, o in parallelo, e via discorrendo.
Con di mezzo la complicanza delle batterie, piuttosto che dei supercondensatori ecc.

Questo per dire che la soluzione migliore non è ancora emersa con chiarezza, e quindi ci aspettano sicuramente delle sorprese nei prossimi anni (decenni?).

L'utilizzo delle turbine nel settore automobilistico era stato tentato più volte qualche decennio fa (anche da Fiat che aveva prodotto una vettura circolante). Negli USA ci fu anche una vettura prodotta in serie, mi pare della Ford. L'assenza di masse in moto alternativo è il suo punto di forza, mentre la scarsa flessibilità a funzionare a regimi diversi era il difetto principale, che finiva per "mangiarsi" il vantaggio iniziale. Così le auto a turbina si dimostrarono consumose e lente in accelerazione, e l'idea venne abbandonata.

La propensione della turbina a funzionare a regime costante la rende un buon compagno di viaggio dell'alimentazione elettrica, e difatti molte navi moderne funzionano con dei turboalternatori derivati da turbine aeronautiche.
Mi ricordo in Marina che era molto diffusa la LM2500 della Fiat, derivata (se non ricordo male) dal motore dell'F4.

Ci aveva pensato la Ford negli anni 90, presentando un prototipo per correre la 24 ore di Le Mans, appunto con la turbina-alternatore a dare corrente ai motori elettrici, ma poi non se ne fece più niente.

Miniaturizzare una turbina non credo sia semplice, perchè per accendere il carburante la pressione necessaria è la stessa, sia in grande che in piccolo, e raggiungere una pressione grande con una turbina piccola significa farla girare più forte, e farla girare forte comporta tutta una serie di rogne...

Vedremo, può essere che la soluzione vincente sarà proprio questa, ma credo proprio che nè la Fiat nè le altre case si permettano il lusso di trascurare lo studio di una soluzione. wink.gif

CITAZIONE(Cicciodonny @ Dec 10 2009, 10:06 PM) <{POST_SNAPBACK}>
non ho grandi simpatie per una Turbina, ma se è il futuro si accomodi, io sapevo che BEVONO ALLA STRAGRANDE mi sarò perso un upgrade di questi ultimi anni....<br />(infatti gli Aerei sono i primi colpevoli dell'inquinamento, per fortuna che sono pochi, se rispetto a NAVI e AUTO in genere....)


Ehm... l'aereo inquina di più (ma è da dimostrare) perchè va ad 800 km/h e sta per aria, e per farlo serve energia. wink.gif
Se leggi, sono a metano...

#7
moltautostrada

moltautostrada

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 13 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:CASSINO
Grazie Sile650, la tua è una risposta di buon senso. In ogni caso, se leggi con attenzione i miei post, c'è già una casa che produce un'auto così, la Velozzi. L'auto con la microturbina della Velozzi si chiama "SOLO", è un SUV e per essere tale consuma pochissimo, 2,5 litri di benzina per 100 km. Adesso immagina una panda a metano che usi la stessa tecnologia, ma con pesi e dimensioni molto inferiori.
Nessuno mi toglie dalla testa che si possa agevolmente arrivare ad un euro di metano per 100 km. E' alla nostra portata e subito, non tra 20-30 anni. Sono anche convinto che così finalmente anche il metano potrà godere di autonomie molto lunghe, dai 500 ai 1000 km. Sarà un vantaggio preziosissimo per compensare la diffusione, spero temporanea, non ancora capillare degli impianti, sopratutto in autostrada.
Grazie ancora Sile650.
Buona giornata e buon metano...

#8
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4640 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Ecco qui la Solo: LINK

Da quel che capisco dal sito della Velozzi è più una dichiarazioen di intenzione che altro... tu hai trovato info su un'attuale produzione?

Non vorrei fosse, come l'auto ad aria di Negre, una... Sola! tongue.gif
Se leggi, sono a metano...

#9
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
Si sono d'accordo con Sile che saltare di palo in frasca in una discussione così E' FACILISSIMO...

ESEMPIO,
all'inizio "moltautostrada" ha parlato di RENDIMENTI delle turbine in generale, e ha parlato del 60% se erro...
(anzi ha parlato dei rendimenti della turbina per caricare le PRIUS, come faranno a fare sto 60%....)

QUANDO ho studiato le centrali elettriche 20 e passa anni addietro, i Turbogas stavano affacciandosi, e venivano tacciate di rendimenti del 20% se andava bene, sennò meno...
(ricordo che a TUTT'OGGI le centrali a Turbogas servono per i picchi di richieste e non per fare produzione continua....)

MA parlo di centrali, RICORDIAMOCI tutti che miniaturizzando le cose SPESSO o QUASI SEMPRE il suo rendimento si abbassa, vale anche per i motori elettrici, ne più ne meno...

Stasera leggerò di sta turbina miracolosa che permette i 40 km/l ad un SUV...
Ma senza tecnologia IBRIDA mi sa' che la turbina non serve....
(altro che supercondensatori....)

Opinionescion

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#10
moltautostrada

moltautostrada

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 13 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:CASSINO
Abbiamo tutti un po' ragione, ma se la casa californiana VELOZZI ha trovato conveniente la cosa, anzi molto conveniente e se gli israeliani si stanno cimentando: ci sarà un motivo?

Ricordo che l'Ampera promette 1,6 litri di benzina per 100 km in modalità estesa, cioè col motore a scoppio a benzina (1400 cc) sempre acceso per ricaricare le batterie.

Ricordo che un motore a scoppio pesa 20 volte una microturbina e costa molto di più costruirlo con i suoi moltissimi pezzi.

Le turbine di 20 anni fa non credo che siano paragonabili a quelle attuali, anche se è verissimo che più i motori sono piccoli, minore sarà la loro efficienza. Ma io credo che per il metano e sopratutto per la generazione di elettricità (DIREZIONE VOLT E AMPERA) da metano il motore a scoppio non sia quello ideale e su questo penso che siate tutti d'accordo...

Andate a leggere su google cosa si trova sulle microturbine per auto...

Un caro saluto a tutti voi, metanisti e non...

#11
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
@moltautostrada

SONO ANDATO a leggere cosa dicono sulle microturbine, e dicono che siamo come rendimento delle turbine, sul 25-35% al massimo, non in linea con il 60 che dicevi tu, e che in combinato con un sistema di cogenerazione si può arrivare all'80%
(tutto vero, ma BMW si è già cimentata su un sistema di cogenerazione su una serie 7 come quella ad idrogeno e l'ha abbandonata subito, chissa' perchè....)

IL 60% si ottiene con le GRANDI TURBINE DA CENTRALE sempre ABBINATE ad un impianto di Co-generazione....
(non si migliora un rendimento TEORICO, e questo lo sai anche tu...)

Per capirci, le microturbine per funzionare sulle macchine, devono attaccarsi e staccarsi, ed hanno Supercondensatori e batterie al litio (CVD)
ECCO perchè consumano poco, e ti dico io il LORO grande difetto....

Per ottenere SEMPRE RENDIMENTI ELEVATI devi ottenere combustioni elevate, ma questo comporta materiali PREGIATI e RARI per fare le microturbine...
DOMANDA non è per caso che non esiste in natura abbastanza materiale per fare le microturbine PER TUTTI, ma magari per le supercar sì????(e quindi per pochi ricchi al mondo????)

ED ancora...
Le temperature elevate sono quelle prese in caso da Grillo e dagli scienziati degli inceneritori, non è che con queste microturbine, andiamo ad aumentare i PM 1-2,5 o MENO per fare venire i tumori un po'a tutti???
(non che il motore endotermico sia la panacea di tutti i mali, ma la microturbina brucia, Benzina, GASOLIO, etanolo, bioetanolo, biodiesel, GPL, Avion, Metano e tutto ciò che può essere micronizzato e combustibile.....)

Dubbiescion per una soluescion per pochescion

P.S: LA casa americana Velozzi, mi da' l'idea di fare un prodotto di nicchia, COSTOSO e per POCHI, un po' come la TESLA, e la VECTRIX...
Sbaglierò...

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#12
moltautostrada

moltautostrada

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 13 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:CASSINO
A me risulta che il progetto di BMW per l'idrogeno era per un uso in un motore a scoppio, perciò è fallito, perchè sta morendo il motore a scoppio, era una follia portarlo avanti. Per me il futuro della trazione è l'elettrico. Ci sarà una lenta sostituzione con l'ibrido, ma la VOLT e l'AMPERA potrebbero dare una scossa molto forte in questo senso.

Ogni prodotto inizialmente è di nicchia, lo sai perfettamente...

Cosa intendi per combustioni elevate? Temperature di combustione elevate?

Comunque temo anch'io che i costi posano essere molto alti. Se fosse necessario molto titanio ad esempio....

A proposito delle PM 1-2,5: sono le polveri sottili più pericolose, ma le nostre auto di tipo tradizionale ne emettono moltissime, non lo sapevi? Il 95% è attribuibile al motore a scoppio, mentre il 5% a freni e rotolamento pneumatici.
Io parlavo di una turbina alimentata a metano, saprai sicuramente che il metano emette molto meno particolato della benzina e sopratutto del gasolio.

Saluti e buon metano...

#13
moltautostrada

moltautostrada

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 13 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:CASSINO
A PROPOSITO DELLE PM DA METANO, PRATICAMENTE NON ESISTONO QUASI....
LEGGETE UN PO' QUESTO STUDIO - articolo tratto da www.100ambiente.it

E' ora di fare un pò di chiarezza e spiegare perché - nella percezione generale - il GPL e il metano sono considerati carburanti a emissione zero e se questo ha favorito lo sviluppo del mercato e generato un reale incremento delle immatricolazioni di auto alimentate a GPL e Metano.
Un altro fattore - di natura decisamente meno ecologica - che ha favorito il settore è stato il marasma dei mercati e le fluttuazioni speculative del prezzo del petrolio.
Case produttrici e consumatori finali hanno quindi cominciato a guardare soluzioni alternative e supplementari a quelle che sono stati per decenni gli unici carburanti ampiamente disponibili in Italia ed Europa: benzina e diesel.

Ma il GPL e il Metano sono realmente carburanti ecologici?

Secondo il consorzio Ecogas, recenti studi hanno confermato l’efficacia dell’utilizzo del gas per auto quale carburante per i veicoli a motore alternativo alla benzina o al diesel, ad un costo competitivo e con un impatto positivo sulla qualità dell’aria e rispetto alle emissioni di gas ad effetto-serra.
Infatti, le emissioni prodotte dalla combustione di GPL e metano hanno un basso contenuto sia di sostanze inquinanti, regolamentate e non, che di gas serra.
I veicoli a gas hanno la straordinaria capacità di ridurre sia le emissioni di benzene (tipiche dei veicoli a benzina) sia di particolato (tipiche dei veicoli a gasolio), tanto da potersi tranquillamente definire ad emissione zero di PM e benzene.
Assenti anche zolfo ed IPA (idrocarburi policiclici aromatici), notoriamente cancerogeni. Inoltre le caratteristiche di combustione non richiedono l’uso di additivi, spesso inquinanti, per raggiungere adeguati livelli di non-detonanza
Per quanto riguarda le emissioni di gas ad effetto serra bisogna considerare la produzione di CO2 sull’intero ciclo di vita di GPL e metano, rispetto alla produzione dei carburanti tradizionali.
Le vetture a GPL emettono meno CO2 delle analoghe vetture a benzina con un miglioramento che raggiunge mediamente il 10% (che può arrivare fino al 14% se si considera l’intero ciclo di vita del prodotto, grazie ad un processo produttivo a minore intensità energetica), si può toccare anche il 20% con il metano.
Inoltre, rispetto ad una analoga vettura a gasolio un’auto a gas emette il 99% in meno di PM ed il 96% in meno di NOx.

Lo studio patrocinato dal Ministero dell’Ambiente "Benefici Ambientali del GPL per Autotrazione" curato da Euromobility e dall’Istituto sull’Inquinamento Atmosferico del CNR, evidenzia che la trasformazione/sostituzione a GPL di anche solo 570.000 veicoli produrrebbe un importante abbattimento delle emissioni inquinanti ed una conseguente notevole diminuzione delle malattie provocate dall’esposizione agli agenti inquinanti prodotti dal traffico veicolare, valutabile in termini economici in circa 400 milioni di euro.

E in termini di immatricolazioni? E' vero Boom?
Secondo le rielaborazioni del centro studi del Consorzio Ecogas su dati CED – Ministero dei Trasporti da gennaio a settembre 2008 gli autoveicoli nuovi omologati a gas e quelli trasformati prima dell’immatricolazione sono 62.974 a doppia alimentazione benzina/metano (di cui 7.888 monofuel a metano) e 50.008 a doppia alimentazione benzina/GPL.
Nello stesso periodo del 2007 erano rispettivamente 49.385 e 18.242. Bene anche il mercato delle trasformazioni a gas: nei primi nove mesi del 2008 ammontano a 163.803 quelle e GPL e a 27.352 quelle a metano, contro un totale 2007 di circa 170.000 conversioni a GPL e 30.000 a metano.

Di fronte a questi numeri, c’è chi parla di boom. Ma le cose non stanno esattamente così.

“E’ vero che il 2008 ha visto una ripresa delle conversioni a GPL e metano di autoveicoli già in circolazione e l’incremento delle immatricolazioni di mezzi alimentati a gas predisposti dalle case auto – commenta Domenico Zannoni, presidente del Consorzio Ecogas, associazione rappresentativa del settore gas per autotrazione – ma per trarre conclusioni è necessario considerare la forte diminuzione dei consumi di GPL auto. Siamo passati dalle 1.424.000 tonnellate del 2000 alle 949.000 del 2007: un calo del 33%.”

Le cose vanno meglio per il metano, passato dai 388 milioni di metri cubi del 2000 ai 533 del 2007, ma anche se in espansione è ancora un mercato di proporzioni minori. Infatti, se il circolante a GPL è di circa un milione di unità, quello a metano non supera quota 500.000.
Inoltre, negli ultimi anni è stato fatto un grande sforzo per implementare la rete di distribuzione del metano, che ha potuto così rafforzare la sua presenza in diverse zone d’Italia, mentre il radicamento del GPL era già stabile da tempo, con una rete di distributori stradali che ha superato quota 2300 punti vendita. E la casa automobilistica nazionale da anni propone modelli a metano di serie, mentre solo negli ultimi tempi il GPL è stato adottato da un numero crescente di costruttori esteri.

SCUSATE SE E' POCO...

#14
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4640 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Tranquilli, col Ghianda che gipiella l'incrociatore il consumo annuo di GPL aumenterà di parecchie migliaia di tonnellate.

Però una cosa... che caspio centra tutto questo col già vasto tema di Volt, Ampera e turbine???

Per cortesia stiamo un po' attenti a dove inseriamo i post!


CITAZIONE(Cicciodonny @ Dec 12 2009, 01:09 AM) <{POST_SNAPBACK}>
Le temperature elevate sono quelle prese in caso da Grillo e dagli scienziati degli inceneritori, non è che con queste microturbine, andiamo ad aumentare i PM 1-2,5 o MENO per fare venire i tumori un po'a tutti???


Mmm... non è tanto la temperatura quella che genera i PM, o meglio quella è una concausa:
se brucio delle scoasse a bassa temperatura ottengo delle polveri.
se alzo la temperatura le polveri diminuiscono di volume, ed ecco le micropolveri grilliane.

Se brucio metano, che di polveri ne dà poche a basse temperature, ad alte temperature sempre poche ne avrò wink.gif
Se leggi, sono a metano...

#15
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
CITAZIONE(moltautostrada)
....A me risulta che il progetto di BMW per l'idrogeno era per un uso in un motore a scoppio, perciò è fallito, perchè sta morendo il motore a scoppio, era una follia portarlo avanti. Per me il futuro della trazione è l'elettrico.... omissis


A me risulta che il progetto di BMW NON E' NEANCHE INIZIATO
A ) per i costi (si parlava di un 7-10.000.000 di Lire in più ad ogni auto DI COSTO non di vendita...)
B ) per un problema di uso, perchè il RETROFIT di produzione elettrica entrava in azione 20-30 minuti dopo che il motore era acceso, e se uno si ferma in quel momento, che vantaggio avrebbe avuto???
ZERO, era solo per quelli come te che FANNO TANTA TANTA AUTOSTRADA per ore, che so' i camion dei trasporti....
Il motore a scoppio non centra niente, si faceva E BASTA ma non conveniva SOPRATTUTTO perchè l'ingenierizzazione di allora prevedeva di mettere le batterie che OGGI anche trovi GIA' MONTATE....
MA in BMW non esiteva e quindi MORTA LI'...

CITAZIONE(moltautostrada)
....omissis ...
A proposito delle PM 1-2,5: sono le polveri sottili più pericolose, ma le nostre auto di tipo tradizionale ne emettono moltissime, non lo sapevi? Il 95% è attribuibile al motore a scoppio, mentre il 5% a freni e rotolamento pneumatici.
Io parlavo di una turbina alimentata a metano, saprai sicuramente che il metano emette molto meno particolato della benzina e sopratutto del gasolio.


CALMA, che di micro polveri il metano NE EMETTE POCHE forse lo so' prima di te, magari dal 2003 quando ho letto lo studio dell'ARPA Emilia Romagna con una prova in una TUNNEL dismesso con motore a Gasolio e Turbo Metano su una corriera....
MA non dimostrava che non ne emetteva NIENTE, anzi in un solo CASO ne emetteva DI PIU' e non poco, ma vinceva se confrontata su tutto lo spettro delle emissioni...
MA sia a te che a sile, VORREI AMABILMENTE ricordare che non sono io a DIRE che innalzando la temperatura DIMINUISCANO Il diametro delle particelle delle emissioni (PM=Particelle Microscopoche by wiki)
ma anche il metano pare che ne emetta perchè l'AMABILE CITTA' di FERRARA ha rigettato FORSE PER SEMPRE
(o forse no) la costruzione della centrale a TurboGAS che si allacciava al condotto della PIPELINE dello stabilimento Montedison in centro abitato,
CON UNA DELLE SCUSE che la TurboGAS Emette PM ultrafine, IN QUANTITA'
basta fare una semplice ricerca in rete e vedrai che lo trovi facilmente....

Pare che sia così e LA CAUSA PRINCIPALE di cio' è la temperatura....
o meglio la temperatura di combustione NON CONTROLLATA e A MIO AVVISO con emissioni non totalmente FILTRATE....

CITAZIONE(wikipedia)
Le principali fonti di PM10 sono:

* Sorgenti naturali: l'erosione del suolo, gli incendi boschivi, le eruzioni vulcaniche, la dispersione di pollini, il sale marino
* Sorgenti legate all'attività dell'uomo: processi di combustione (tra cui quelli che avvengono nei motori a scoppio, negli impianti di riscaldamento, in molte attività industriali, negli inceneritori e nelle centrali termoelettriche), usura di pneumatici, freni ed asfalto


MIO parerescion

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#16
moltautostrada

moltautostrada

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 13 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:CASSINO
Ciao Cicciodonny, è vero molto di quello che dici e lo apprezzo altrettanto, ma resto del parere che la strada verso l'elettrico sia segnata e che la mia idea possa essere utile nella transizione, cioè fintanto che non arrivi una soluzione per immagazzinare energia nell'auto, sufficiente a garantire un'autonomia di almeno 250-300 chilometri. E' vero che alcune elettriche superano di molto questo limite, ma sai bene come, magari a 60 km/h e con auto molto particolari e poco confortevoli. E poi c'è il problema dei costi e quello dei tempi di ricarica...

Ora vorrei sapere, però, per favore, della tue esperienza con il metano. Come ti trovi, hai avuto qualche problema? L'auto come lo sopporta? Me lo consiglieresti? Quale auto a metano compreresti oggi? (deve consumare poco)

Saluti, e ...buon metano !!!

moltautostrada

#17
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
Sono d'accordo con te nella prima parte della tua ultima affermazione per quello che riguarda sulla strada che ci porterà all'elettrico o meglio alla fine sarà ELETTRICO, mentre usare una turbina o microturbina che sia,
NON SONO molto d'accrodo, il motore ENDOTERMICO magari in cilco Atkinson può ancora FARE egregiamente da caricabatteria.....

FIAT a mio sapere NON HA grande intenzione di seguire l'elettrico, MA MOLTO il metano, per me ,
A MIO PARERE il metano è a breve termine in ITALIA una scelta vincente,
mentre in Europa alla lunga prevarrà l'elettrico....o almeno l'ibrido

PEr quello che riguarda il mio trovarmi con il metano, leggi la mia firma e puoi capire, molto,
ma OLTRE non andiamo perchè SIAMO OT=Fuori Tema

Fine Otescion

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#18
moltautostrada

moltautostrada

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 13 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:CASSINO
Guardate un po' qui cosa ho trovato:

http://akenatonmotor...com/akenaton4pl

auto elettrica con autonomia estesa derivante proprio da microturbina.

Saluti e buon metano a tutti...

#19
fabiobologna

fabiobologna

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 3213 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Colli bolognesi
  • Interests:Dicono di lui: per una volta anche il superfabio ha sbagliato: E' UMANO!!
Guarda che quello è solo una macchina virtuale.
VW Caddy Maxi EcoFuel ComfortLine (70mila km dal 28/09/12) (ex Zafira A EcoM: solo 275mila km)

#20
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4640 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Una ditta ha proposto ad un mio cliente di diventare installatore di retrofit elettrico.
Dicono di essere a buon punto con le omologazioni.

Prima o poi inizierà anche quest'era dell'after market.
Se leggi, sono a metano...




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users