Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Case Auto: Hanno trovato un nuovo introito


  • Per cortesia connettiti per rispondere
25 risposte a questa discussione

#1
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 744 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio
Leggevo ieri la notizia dell'accordo tra Case e UE per l'introduzione obbligatoria del ESP per "salvare" circa 4000 vite (stima di un'università) negli anni a venire

Dopo averci illusi che bisognava comprarsi le auto catalizzate (e quindi più care) per la salvaguardia dell'ambiente....
Adesso è il turno dell'ESP...che ovviamente ai costruttori ormai costerà 2 lire e ce lo fanno pagare come l'oro colato

L'ESP sarà anche un ottimo sistema elettronico di assistenza, però io la vedo molto come trovata per innalzare obbligatoriamente i prezzi delle auto a partire dal modello base

E se uno avesse bisogno la macchina per fare tragitti brevi, magari lasciarla fuori sempre, o per girare solo in città e cercasse una Tata Nano....in India la paga 1700€...in Europa guarda caso 5000......

Se qualcuno mi spiega l'utilità dell'ESP per girare solo a Roma e Milano per esempio.....

Magari se invece la gente invece di comprarsi la patente (servizio ieri di Striscia per i camion !!!) imparasse a guidare.....

#2
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1978 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
CITAZIONE(casty @ Mar 25 2009, 11:48 AM) <{POST_SNAPBACK}>
Dopo averci illusi che bisognava comprarsi le auto catalizzate (e quindi più care) per la salvaguardia dell'ambiente....


Non tutto il male viene per nuocere, alla fine grazie al catalizzatore gli idrocarburi incombusti sono scomparsi grazie all'iniezione elettronica con sonda lambda obbligatoria per far funzionare il cat, il letale monossido di carbonio non'è più presente allo scarico delle nostre macchine...

il problema a mio avviso è la quantità di macchine in circolazione, che anche fossero tutte a idrogeno e producessero solo vapore acqueo, a milano roma etc... pioverebbe tutti i giorni!!!

CITAZIONE(casty @ Mar 25 2009, 11:48 AM) <{POST_SNAPBACK}>
Magari se invece la gente invece di comprarsi la patente (servizio ieri di Striscia per i camion !!!) imparasse a guidare.....

Quotone intergalattico, patente alla Japponese!!!
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#3
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 744 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio
Non so come sia la patente giapponese...ma per quel poco (meno male) che giro io guidando vedo un sacco di gente imbranata che metà bastaù

E poi io se fossi un legislatore con le palle per risolvere i problemi delle città farei:
- obbligo per ogni nuovo taxi acquistato e/o nuova licenza di acquistare auto ecologiche e di massime dimensioni (Lung, Largh, Alt), cilindrata, emissioni
- obbligo progressivo per ogni mezzo commerciale (camion, camioncini, bus) pubblico e privato che entra in una città superiore ai 10-20mila abitanti in un area definita di "centro urbano", di essere ecologico con soglia di emissioni, con 3 anni per adeguarsi (e ogni mezzo di nuova immatricolazione dovrebbe rispettare dei limiti)
- obbligo per i nuclei familiari di tot componenti nel caso di possesso di auto superiori a 1 che la 2°,3° ecc abbia dimensioni, cilindrata, emissioni massime (chiaro che se uno ha 5 figli non può fare a meno dell'auto grande, oppure mi dimostri che carica frigoriferi tutti i giorni anche nella seconda auto). Oppure pagamento di euro 3000/annui per ciascuna auto per il possesso.
- obbligo per le macchine aziendali che circolano nelle città di cui sopra di non superare certe dimensioni, cilindrata, emissioni. Oppure pagamento di euro 5000/annui come tassa d'inquinamento spazio-ambientale.
Dando tempo 3-5 anni per adeguarsi alle nuove norme (immediate per tutti i nuovi acquisti)

#4
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1978 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
Casty le tue proposte sono un pò Forti...

in giappone l'autoscuola fà il corso base per prendere la prima patente di 60 ore circa, divise a metà tra teoria e pratica.
ci sono almeno due livelli di patente, fino a una tot cilindrata o oltre, e se la vuoi con cambio manuale devi fare l'esame con una vettura con cambio manuale...

Per quanto riguarda le moto chiedere a Babau, che l'altra sera mi spiegava che è ancora peggio!!!

Da una breve ricerca su google il rinnovo della patente jap
CITAZIONE
"Nel paese del "provvisorio" e della filosofia zen, neppure la patente sfugge al destino: non esiste in Giappone la patente definitiva che si rinnova pro forma ogni dieci anni, come è da noi, punti permettendo.
Per i Giapponesi la patente è sempre provvisoria ed ogni tre anni devono rifare l'esame generale, quello della vista e quello di sana costituzione.
Ma anche le severe autorità nipponiche hanno anche un cuore ed è previsto un premio per i buoni. Se dopo i primi tre anni di patente non si sono avuti incidenti, né si sono collezionate multe, la patente viene rinnovata per cinque anni, anziché per tre.
Se, al contrario, allo scadere dei tre anni (o dei cinque se si è stati bravi durante il ciclo precedente) risultano dei punti negativi la situazione cambia. Se i punti negativi accumulati sono meno di tre - che vengono scritti sulla patente in caso di infrazione alle norme stradali o di incidenti colposi - si è costretti a frequentare un corso di aggiornamento sulla normativa e sulle leggi e soprattutto sottoporsi a "sedute di colpevolizzazione", in cui uno psichiatra userà tutti i mezzi per far il "reo" sentire un "verme" che ha tradito il suo paese, calpestando le regole e mettendo a repentaglio la vita altrui."

Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#5
lor.87

lor.87

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1045 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:bologna e senigallia
CITAZIONE
Se, al contrario, allo scadere dei tre anni (o dei cinque se si è stati bravi durante il ciclo precedente) risultano dei punti negativi la situazione cambia. Se i punti negativi accumulati sono meno di tre - che vengono scritti sulla patente in caso di infrazione alle norme stradali o di incidenti colposi - si è costretti a frequentare un corso di aggiornamento sulla normativa e sulle leggi e soprattutto sottoporsi a "sedute di colpevolizzazione", in cui uno psichiatra userà tutti i mezzi per far il "reo" sentire un "verme" che ha tradito il suo paese, calpestando le regole e mettendo a repentaglio la vita altrui."


Ahahah ciapet.gif

#6
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 744 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio
fantastico...qui in Italia troveresti cmq lo psichiatra compiacente disposto a venderti il corso....si fa con tutto, tanto è il senso civico e l'etica di noi italiani purtroppo

Immagino che nei casi più gravi, tipo perdita di tutti i punti, il guidatore nipponico si sottoponga a karakiri con la katana

Riguardo alle "mie" leggi...sì sono misure molto drastiche, ma penso siano l'unico modo per:
a) obbligare la gente a comprarsi macchine non inutili e ingombranti, talvolta oltre la decenza (e se proprio uno vuole cmq PAGA e i cocci sono suoi)
cool.gif obbligare le case automobilistiche a costruire vetture più modeste nelle proporzioni (e un po in tutto) invece che essere costantemente malate di gigantismo ipertrofico esponenziale modello dopo modello. A inventarsi macchine spaziose dentro e non fuori. A ridurre cavalli e cilindrate, e quindi consumi ed emissioni.

Fate caso alla politica Opel per prendere una a caso....
la Corsa aumenta di misura ogni modello e sotto di essa hanno creato l'Agila che prima non c'era (tra un po d'anni inventeranno sotto l'Agila qualcosa di più piccolo....)
l'Astra, che ha sostituito la Kadett, nella versione Sw è diventata lunga come la mia Vectra che era di categoria superiore
e la Vectra nella sua nuova versione Insigna è aboninevolmente lunga (la sw in uscita mi pare sia 4,91 !!!!!!!) ossia ha rimpiazzato di fatto l'Omega
Ora è chiaro loro puntano anche sulla psicologia...vuoi che uno che aveva la Vectra si abbassi a prendere un'Astra ? A me francamente non fregherebbe niente ma immagino quanta gente si possa sentire ferita nel proprio status sociale...bene allora si fa un preventivo della Insigna e magari pur sentendosi sparare prezzi senza senso fa un sacrificio...e voilà si trova in mano un barcone che tiene parcheggio per 2 Smart..e che magari in galleria sulla Genova-Ventimiglia per sorpassare un tir ha pure paura delle dimensioni e frena di colpo (lo fanno lo fanno!!!) e via i bei tamponamenti a catena, o anche più semplicemente i codoni che si formano....tutti sulla corsia di sinistra, perchè con l'Insigna di 4,9 metri vuoi stare sulla prima corsia? non sia mai detto...e se le corsie sono tre, è bene piazzarsi in quella centrale così c'è spazio sia da una parte che dall'altra

#7
lor.87

lor.87

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1045 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:bologna e senigallia
CITAZIONE
Fate caso alla politica Opel per prendere una a caso....
la Corsa aumenta di misura ogni modello e sotto di essa hanno creato l'Agila che prima non c'era (tra un po d'anni inventeranno sotto l'Agila qualcosa di più piccolo....)
l'Astra, che ha sostituito la Kadett, nella versione Sw è diventata lunga come la mia Vectra che era di categoria superiore
e la Vectra nella sua nuova versione Insigna è aboninevolmente lunga (la sw in uscita mi pare sia 4,91 !!!!!!!) ossia ha rimpiazzato di fatto l'Omega
Ora è chiaro loro puntano anche sulla psicologia...vuoi che uno che aveva la Vectra si abbassi a prendere un'Astra ? A me francamente non fregherebbe niente ma immagino quanta gente si possa sentire ferita nel proprio status sociale...bene allora si fa un preventivo della Insigna e magari pur sentendosi sparare prezzi senza senso fa un sacrificio...e voilà si trova in mano un barcone che tiene parcheggio per 2 Smart..e che magari in galleria sulla Genova-Ventimiglia per sorpassare un tir ha pure paura delle dimensioni e frena di colpo (lo fanno lo fanno!!!) e via i bei tamponamenti a catena, o anche più semplicemente i codoni che si formano....tutti sulla corsia di sinistra, perchè con l'Insigna di 4,9 metri vuoi stare sulla prima corsia? non sia mai detto...e se le corsie sono tre, è bene piazzarsi in quella centrale così c'è spazio sia da una parte che dall'altra

E' vero, ma non è solo la politica della Opel, ma di molte altre aziende. Comunque la corsa ne è un esempio lampante. Le prime erano 3,60, ora siamo a 4 metri. Ma il discorso dell'agila perchè esisteva già qualche anno fa, ce l'aveva mia zia. Era solo stata tolta dalla produzione da un po' di tempo: ma anche quella è aumentata, di ben 20cm!!!
La clio è quella che assomiglia più alla Opel come aumento di dimensioni: dai 3,70 ai 4 metri di oggi.
Altri esempi alfa 145, 147. Alfa 156, 159. Fiat croma. Aumenti tra i 20 e i 25 cm. Renault kangoo e chi più ne ha più ne metta. Tant'è che del kangoo hanno fatto anche una versione accorciata chiamata be bob.
Io credo che comunque il mercato si sta sempre più indirizzando verso vetture citycar (3,60 segmento a), segmento b (4m) o al massimo c sui 4,3m, non di più. E il 4m credo che sia il più venduto. Anche per questo la corsa si è allungata. Tutt'altro discorso per le altre che hai detto.

#8
cpaolo67

cpaolo67

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 889 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Brescia
CITAZIONE(casty @ Mar 25 2009, 03:14 PM) <{POST_SNAPBACK}>
cool.gif obbligare le case automobilistiche a costruire vetture più modeste nelle proporzioni (e un po in tutto) invece che essere costantemente malate di gigantismo ipertrofico esponenziale modello dopo modello. A inventarsi macchine spaziose dentro e non fuori. A ridurre cavalli e cilindrate, e quindi consumi ed emissioni.



Pur essendo in parte d'accordo con le tue opinioni, non sono però convinto su quello che ti ho evidenziato perchè vedi, io ti faccio il mio esempio ma lo ho riscontrato anche tra amici e parenti; se prima avevo due auto (fino al 2004), ora ne ho invece una più uno scooter. Però quell'una dev'essere ovviamente capiente! Secondo me quindi, visto anche la crisi sulla vendita delle auto, le case automobilsitiche stanno cercando di fare auto sempre più "uso" famiglia e stanno quindi togliendo le "taglie" medie, stanno tolgiendo le auto che prima erano "seconde" auto per farle diventare delle possibili prime auto! E secondo me, per un "mondo più azzurro", è meglio avere un'auto taglia large piuttosto che una taglia media più una taglia small!
Vivo ogni giorno sperando che il bambino che ero, possa apprezzare l'uomo che sono diventato.

#9
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1978 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
Paolo ti sono molto vicino come pensiero, (e come politica familiare)
però è innegabile anche quello che contesta casty, siamo tutti vittime "ovviamente chi più chi meno" della propaganda fallica delle case automobilistiche, "più lunga, più grossa, più potente, più prestazionale!"
a me a volte viene da ridere quando faccio dei lunghi tratti a piedi in milano e mi capita di avere accanto per decine di minuti, berlinone di 2 tonnellate dalle cilindrate improponibili capaci di 240 km/h, per non parlare dei suv, o per i moderni vorrei ma non posso, a volte siamo proprio schiavi senza rendercene conto... (opinione PERSONALE e generale sui popoli occidentali, senza riferimenti particolari a nessuno)

P.S.
il vero acronimo di suv è

Stupid
Useless
Vehicle
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#10
cpaolo67

cpaolo67

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 889 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Brescia
CITAZIONE(Pha79 @ Mar 25 2009, 10:48 PM) <{POST_SNAPBACK}>
...però è innegabile anche quello che contesta casty, siamo tutti vittime "ovviamente chi più chi meno" della propaganda fallica delle case automobilistiche, "più lunga, più grossa, più potente, più prestazionale!"




A beh, sicuramente!!! Su questo non posso che quotare. Il mio discorso era ovviamente legato SOLO al discorso di auto tipo la Corsa, la Punto ecc. ecc., quelle auto che fino a ieri erano seconde auto ed ora le stanno "trasformando" in auto famigliari!!! Anche perchè chi ha uan nava tipo un Q7 ha anche di sicuro la seconda auto: X3...
Vivo ogni giorno sperando che il bambino che ero, possa apprezzare l'uomo che sono diventato.

#11
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 744 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio
Il mio vicino d'appartamento ha come prima macchina una X5 e come seconda una Touran TSI, più qualche moto...e come cervello effettivmente è inversamente proporzionale alla dimensione delle sue auto....

Il mio discorso era prevalentemente riferito a chi di auto ne ha più di una...anche se resta il fatto che andare in giro con un berlinone o sw o quant'altro di 5 metri in una grande città è abbastanza aberrante (e anche il cervello medio degli americani con i loro bestioni sta lì a dimostrarlo, di poco superiore a quello dei bisonti che cacciavano 100 anni fa...)

Anch'io ho la prima macchina capiente per le vacanze soprattutto, ma nei miei 4,48 metri che non sono pochi purtroppo (e a parcheggiarla in stazione quando capita tiro molti moccoli) ci sta tutto quello che ci deve stare....invece poi per curiosità sono andato a vedere la nuova Benz C Sw (4,7) e ha il bagagliaio grande come la mia, l'Audi A4 che sarà anche lei sui 4,7 e rotti, ce l'ha forse anche più piccolo, l'Alfa 159 Sw ha un bagagliaio ridicolo....
Sì lo so, le nuove normative di sicurezza rubano spazio, ecc. ecc.... però le nostre strade sono intasate, i parcheggi non ci sono...già la mia macchina mi sembra enorme quando la guardo da fuori...

#12
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4639 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Bah, 'ste soluzioni da grande fratello orwelliano mi paiono inutili.

Io possiedo 5 auto (forse fra un po' 6), ma ne guido una per volta, quindi non inquino più di chi ne possiede una sola.

Al massimo io potrei essere daccordo su questo:
- eliminazione del bollo basato sulla potenza, sostituendolo con una tassa comunale sulle dimensioni con la quale finanziare la costruzione di parcheggi gratuiti.
- eliminazione delle tasse fantasma sulla broda e sugli altri carburanti sostituite con un'unica accisa destinata unicamente alla manutenzione ed al miglioramento della rete viaria. Così chi circola di più (e consuma la strada di più) paga di più. Chi usa la macchina per 1.000 km all'anno invece pagherebbe poco.
- eliminazione delle tasse sulle revisioni.
- eliminazione delle tasse sui passaggi di proprietà, sostituite da un piccolo diritto fisso.
- tutte le altre entrate che oggi arrivano dal settore automotive (bollo, accise ecc) trasferite direttamente in IRPEF (ovviamente con le dovute ripartizioni per regioni ecc). Così la gente avrebbe anche modo di misurare quanto è alta la pressione fiscale effettiva.
Se leggi, sono a metano...

#13
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 744 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio
Sì è vero il problema delle "mie" leggi un po dittatoristiche si porrebbe per chi ha un parco auto rilevante ma poi non le usa...a questo non avevo pensato...chiederò lumi alla commissione tecnica....ahahaha

Sile le tue proposte sono interessanti..però vanno in una direzione un po diversa dalla mia

Cmq al di là delle proposte legislative rimane il tema iniziale del nuovo "balzello" che le Case si sono inventate per farci pagare un po di più le loro scatolette di latta

Paradossalmente se circolassero la metà delle auto ci sarebbero meno problemi di sicurezza (come una volta del resto) e il problema si risolverebbe da solo senza esp, cccp, spqr ecc.

#14
Mario_59

Mario_59

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 59 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:FANO
CITAZIONE(casty @ Mar 26 2009, 09:57 AM) <{POST_SNAPBACK}>
anche se resta il fatto che andare in giro con un berlinone o sw o quant'altro di 5 metri in una grande città è abbastanza aberrante (e anche il cervello medio degli americani con i loro bestioni sta lì a dimostrarlo, di poco superiore a quello dei bisonti che cacciavano 100 anni fa...)


nelle nostre città con strade e stradoni fatti per i carretti è abberrante
non certo in quelle americane dove le strade interne delle città son le nostre autostrade.
risposta detta da un mio amico canadese (con mio stupore nel udirla): " il traffico delle vostre città "
stupore pensando al lugo comune sul traffico americano.
ho vissuto un pò a Montreal nelle "stradine" redisenziali potevi mettere due auto ( di quelle loro ) di traverso sulla careggiata e rimaneva spazio per passare ( per non parlare dei marciapiedi dove poteva transitare tranquillamente un nostro furgone, sia a dx che sx ) idem a Toronto dove il centro inteso come i nostri non ci sono.
anche nella "caotica e nevrotica" New York

#15
Carlos

Carlos

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 317 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Lamporecchiano a Ferrara
...Un vero appassionato non cerca un'automobile adatta alle proprie esigenze, ma adatta le proprie esigenze all'automobile della quale è un'appassionato...

2oo1 Multipla BiPower ELX, da Ottobre 2oo7! 1o2.ooo Km di soddisfazioni! Tot.185.ooo Km
Sintoflon, E.T.+Protector+GearLube Record V->P->V 523 Km, 19,71 Km/Kg


#16
lor.87

lor.87

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1045 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:bologna e senigallia
E ora carlo da rockettaro mi diventa filosofo angel.gif

#17
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1978 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
Sile ma TUTTE le tasse automobilistiche, non dovrebbero già servire a migliorare le strade, per maggior sicurezza, parcheggi etc... ma puntualmente vengono deviate verso altro?!?

Anche la questione collezionismo è interessante, tu possiedi 5 macchine, che probabilmente vista la tua passione riposano all'asciutto di un box o di un pergolato, ma dubito fortemente stiano in strada, uno dei più grandi problemi del traffico sono i parcheggi, che occupano le nostre strade SEMPRE, le macchine si spostano da QUA a LA ma rimangono sempre in strada, questo è il "peccato originale" della carenza cronica dei parcheggi nelle città.
Io ad esempio sono uno dei più grandi osteggiatori delle striscie giale a milano, che sostituirei con le blu! ai residenti farei pagare la tassa di parcheggio annuale, una sorta di abbonamento alle strisce blu, per evitare il fastidio di appendere ogni volta il gratta&vinci
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#18
cpaolo67

cpaolo67

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 889 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Brescia
CITAZIONE(Pha79 @ Mar 27 2009, 10:07 AM) <{POST_SNAPBACK}>
...ai residenti farei pagare la tassa di parcheggio annuale, una sorta di abbonamento alle strisce blu, per evitare il fastidio di appendere ogni volta il gratta&vinci


Come già fanno qui a Brescia, nel centro storico!!!
Vivo ogni giorno sperando che il bambino che ero, possa apprezzare l'uomo che sono diventato.

#19
sbirkey

sbirkey

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 401 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Valmadrera
CITAZIONE(casty @ Mar 25 2009, 11:48 AM) <{POST_SNAPBACK}>
Leggevo ieri la notizia dell'accordo tra Case e UE per l'introduzione obbligatoria del ESP per "salvare" circa 4000 vite (stima di un'università) negli anni a venire

Dopo averci illusi che bisognava comprarsi le auto catalizzate (e quindi più care) per la salvaguardia dell'ambiente....
Adesso è il turno dell'ESP...che ovviamente ai costruttori ormai costerà 2 lire e ce lo fanno pagare come l'oro colato

L'ESP sarà anche un ottimo sistema elettronico di assistenza, però io la vedo molto come trovata per innalzare obbligatoriamente i prezzi delle auto a partire dal modello base

E se uno avesse bisogno la macchina per fare tragitti brevi, magari lasciarla fuori sempre, o per girare solo in città e cercasse una Tata Nano....in India la paga 1700Euro...in Europa guarda caso 5000......
Se qualcuno mi spiega l'utilità dell'ESP per girare solo a Roma e Milano per esempio.....

Magari se invece la gente invece di comprarsi la patente (servizio ieri di Striscia per i camion !!!) imparasse a guidare.....


Per quanto riguarda l'introduzione di nuova elettronica va bene per compensare alla pessima guida di tanta tanta gente, purtroppo ci si sta avviando verso al paradosso che la nostra interazione con il mezzo automobile sarà sempre più filtrato da questi dispositivi, abs, esp, cambio automatico, controllo trazione, sensori di parcheggio fino al recente park assitant etc etc etc.
Non sono daccordo sui balzelli e tasse da te proposti, siamo in democrazia ed ognuno si compra la macchina che vuole se poi diventa ridicolo cavoli suoi, poi un'altra cosa prima della cessomultipla avevo un carroarmato americano(non monovolume) e ti assicuro che a fine carriera a 400mila km consumava meno della multipla, poi, quando c'era da frenare non faceva mai una piega ed il suo imponente peso la rendeva stabile e sicura in ogni situazione e poi era decisamente massiccia, il loro mercato dell'auto è in crisi perchè producono auto che normalmente percorrono non meno di 5/600mila km senza grosse manutenzioni

#20
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
CITAZIONE(sbirkey)
....omissis...
Non sono daccordo sui balzelli e tasse da te proposti, siamo in democrazia ed ognuno si compra la macchina che vuole se poi diventa ridicolo cavoli suoi, poi un'altra cosa prima della cessomultipla avevo un carroarmato americano (non monovolume) e ti assicuro che a fine carriera a 400mila km consumava meno della multipla, poi, quando c'era da frenare non faceva mai una piega ed il suo imponente peso la rendeva stabile e sicura in ogni situazione e poi era decisamente massiccia, il loro mercato dell'auto è in crisi perchè producono auto che normalmente percorrono non meno di 5/600mila km senza grosse manutenzioni



NON sono d'accordo IO con l'affemazione che un CARROARMATO AMERICANO consumi MENO della Multipla....(se per caso fosse un SUV addirittura lo vedrei impossibile....)

POSSO essere d'accordo che la ROBUSTEZZA ed IMPONENZA siano una prerogativa e VANTO di una CARROARMATO AMERICANO (tipo Hummer 1-2-3???),
ma che consumi meno di una Multipla che FA' i 10 A Benza QUASI SEMPRE, ed i 17-18 a Metano la vedo dura batterla....
Già un altro mi voleva convincere che CONSUMAVA MENO un 4.400 cc di una Crown Victoria FORD che la Multipla, NON CI E' RIUSCITO e NON E' la VERITA'.....

POI se parliamo di percentuale, rispetto a COSA pesa UNO e COSA PESA l'altra posso anche crederci,
MA COME VALORI ASSOLUTI NON SE NE PARLA PROPRIO.... ciapet.gif

Sicurescion wink.gif

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users