Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Sul riscaldamento globale


  • Per cortesia connettiti per rispondere
37 risposte a questa discussione

#21
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1985 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
Sile non ci vuole molto per dimostrare che la co2 è in diretta relazione con il riscaldamento globale.
La co2 è Il principale gas di scarto del respiro umano, animale e delle piante. ma soprattutto è uno dei gas principlai dovuti alla combustione, di carburanti di origine fossile.
Quindi ogni volta che la nostra fonte d'energia è di origine fossile stiamo, bruciando, quindi riscaldando, quindi forneno energia all'atmosfera, tutto ciò che scambia calore con l'aria concorre al riscaldamento globale, il nostro pc che scalda, e consuma energia elettrica prodotta con energie non rinnovabili...
La co2 è un'indicatore di questo processo.

Quello che Battaglia non capisce, o molto più probabilmente finge di non sapere, è che oggi il fatto è più politico che ambientale, ridurre l'emissioni di co2, per uno stato vuol dire ridurre la quantità d'energia disponibile, quindi limitarne il consumo, e per chi basa la propria economia su di un falsamente libero mercato, è un grosso problema politico!
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#22
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
Un attimo OT su arsenio pinny.....
Io la sapevo di 150.000 VOLTE l'energia consumata sulla terra, quella emessa dal sole in un giorno sulla Terra.....
POI posso anche sbagliare......

Sul riscaldamento GLOBALE,
è proprio GUARDARE CON GLI OCCHI BENDATI, perchè 6-7 MILIARDI di esseri umani sulla terra, nelle ere che dice Sile mica mi sembra che ci fossero.......
Di cui CIRCA 1 MILIARDO che spendono e spandono ENERGIA all'impazzata ed il resto a dividersi le briciole......
( e ci siamo anche NOI dentro il MILIARDO)
oppure stare ad ascoltare Sgarbi e le farneticazioni sulla bruttezza dei generatori Eolici......

Spero di sbagliarmi Sile, ma ti ricordo che l'URANIO termina come il PETROLIO il METANO e via discorrendo......

Solo le rinnovabili e il RISPARMIO ci possono salvare.....

Sperescion

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#23
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4652 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
X Pha.

La CO2 oltre che essere quel che voi dite è pure il gas che una volta c'era in quantità MOLTO PIU' GRANDI DI OGGI e che poi la fotosintesi prima delle alghe verdiazzurre (la prima forma di vita basata sulla fotosintesi) e poi delle piante ha tramutato in ossigeno, imprigionandone il carbonio prima nel legno, poi nel carbone, poi nel petrolio e nel gas...

La terra non è un sistema in equilibrio stabile, ma in evoluzione. Senza l'intervento umano il tasso di CO2 sarebbe andato via via DECRESCENDO, sino al punto da essercene troppo poca, ed allora le piante avrebbero iniziato a regredire e sarebbe iniziato un andamento sinusoidale. Il fatto che la vita basata sulla fotosintesi ancora prima dell'intervento umano non aveva alcun problema a procurarsi la CO2 necessaria, dimostra che (sempre senza l'intervento umano) siamo ancora nella prima fase.

L'intervento umano quindi può: RALLENTARE la discesa del tasso della CO2 o addirittura causarne un AUMENTO. Il fatto che la pernacchia di un vulcano ne emetta assai di più la dice lunga sulla nostra capacità limitata di influire sul clima.

CITAZIONE(Pha79 @ Aug 21 2009, 11:32 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Quindi ogni volta che la nostra fonte d'energia è di origine fossile stiamo, bruciando, quindi riscaldando, quindi forneno energia all'atmosfera, tutto ciò che scambia calore con l'aria concorre al riscaldamento globale, il nostro pc che scalda, e consuma energia elettrica prodotta con energie non rinnovabili...
La co2 è un'indicatore di questo processo.

No. Il riscaldamento dovuto all'effetto serra della CO2 è una cosa. Il riscaldamento dovuto alla dipsersione di calore è un'altra cosa.
Del primo abbiamo già parlato.
Sul secondo devo farti un appunto: qualsiasi trasformazione di energia, anche quella della più pulita energia rinnovabile che tu possa immaginare genera una dissipazione di energia sotto forma di calore. A questo siamo condannati e lo dice il secondo principio della termodinamica.
Siamo condannati nel senso che un giorno il mondo finirà, perchè tutta l'energia sarà dispersa per l'universo e quindi inutilizzabile, ma comunque non finiremo fritti, perchè la terra non è un sistema CHIUSO, ed essa stessa dissipa continuamente un mucchio enorme di energia sotto forma di calore nello spazio.
Tale energia viene sostituita da quella fornita dal sole, e siccome periodo caldo - periodo freddo sul lungo termine la temperatura della terra non varia, il sistema è in equilibrio. Illudersi di poter noi alterare un così grande equilibrio granitico (il sole a seconda che ci siano o meno le macchie solari ha degli sbalzi enormi) è come uno stormo di moscerini convinto di poter fermare un treno in corsa. wink.gif

CITAZIONE(Pha79 @ Aug 21 2009, 11:32 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Quello che Battaglia non capisce, o molto più probabilmente finge di non sapere, è che oggi il fatto è più politico che ambientale, ridurre l'emissioni di co2, per uno stato vuol dire ridurre la quantità d'energia disponibile, quindi limitarne il consumo, e per chi basa la propria economia su di un falsamente libero mercato, è un grosso problema politico!

Il problema è SQUISITAMENTE politico:
- l'università (il mio è un esempio) ottiene dei fondi se c'è un grosso problema da affrontare, ha tutto l'interesse a far risultare la presenza di grossi problemi da studiare.
- lo scienziato viene foraggiato dall'università se sostiene l'esistenza del problema, altrimenti lui è un problema per la propria università
- il politico ottiene dei voti se mostra sensibilità ed impegno contro un grosso problema. Di conseguenza premia l'università che gli espone studi preoccupati su quel problema, e prende impegni fantasiosi su mirabolanti riduzioni del problema da qui a 50 anni.
Ed il cerchio si chiude.
Se leggi, sono a metano...

#24
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4652 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
CITAZIONE(Cicciodonny @ Aug 22 2009, 01:37 AM) <{POST_SNAPBACK}>
Sul riscaldamento GLOBALE,
è proprio GUARDARE CON GLI OCCHI BENDATI, perchè 6-7 MILIARDI di esseri umani sulla terra, nelle ere che dice Sile mica mi sembra che ci fossero.......
Di cui CIRCA 1 MILIARDO che spendono e spandono ENERGIA all'impazzata ed il resto a dividersi le briciole......
( e ci siamo anche NOI dentro il MILIARDO)

Non c'erano, ma quante bestie c'erano?
Quante paludi (che emettono metano che è un gas serra assai più potente) c'erano ed ora non ci sono più?

Continuate ad incapponirvi su un aspetto piccolo e limitato trascurando l'unico davvero in grado di compromettere lo smaltimento e quindi la regolazione della CO2: la deforestazione (che purtroppo pare esser passata di moda).

wink.gif
Se leggi, sono a metano...

#25
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1985 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
Mi verrbbe da rispondere:
Per fortuna che bruciamo la foresta amazzonica, altrimenti sarebbe morta da sola per mancanza di CO2!
Il fatto è che se continuamo a fregarcene, quando avremo finito petrolio, carbone, metano. l'atmosfera sarà al livello di
quando si è formata la terra, quando c'era un'eruzione all'ora...
e in quel tempo cosa c'era di vivo?!? qualche colonia di batteri?!?
Se non invertiamo la rotta dei nostri consumi, la fine è quella.

Spero di sbagliarmi, ma converrai con me che la preoccupazione è legittima... Poi sarebbe anche una scusa come un'altra per far ripartire l'economia...

Per quanto riguarda battaglia, è solo propaganda con il camice, un professore universitario che fà il conto economico di una centrale nucleare, omettendo il prezzo di smalimento delle scorie, o cerca di truffare deliberatamente i suoi interlocutori, oppure ha preso laurea e cattedra con i punti fidaty dell'esselunga!
Poi ti dice che per colpa del '68 comunista hano tolto gli esami a settembre, condannando la qualità della scuola, quando a farlo è stato il ministro d'onofrio (che non parla nemmao bene l'italiano) nel primo governo berlusconi di quasi 30 anni dopo, la dice lunga su questo personaggio...
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#26
Aura

Aura

    Praticante Ecologista

  • Moderatore
  • StellettaStelletta
  • 495 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Aesis/Piana Rotaliana
Attenzione a non divagare con disquisizioni sulla politica sennò non se ne esce più.
Stavamo parlando di riscaldamento globale...
La logica vi porterà da A a B. L'immaginazione vi porterà dappertutto.(Albert Einstein)

#27
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4652 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Perdonami Pha ma il tuo approccio alla discussione non mi pare dei più costruttivi.

Chi è convinto delle proprie tesi/idee non deve aver paura di esporle, ma soprattutto deve spiegare il perchè ne è convinto.
Altrimenti è inevitabile finire tutto in baruffa politica.

Io ho elencato la "storia" della CO2 per spiegare qual'è il filo del mio ragionamento, e quindi il perchè delle mie idee.

Quello che scrivi:

CITAZIONE(Pha79 @ Aug 23 2009, 11:27 AM) <{POST_SNAPBACK}>
Per fortuna che bruciamo la foresta amazzonica, altrimenti sarebbe morta da sola per mancanza di CO2!
Il fatto è che se continuamo a fregarcene, quando avremo finito petrolio, carbone, metano. l'atmosfera sarà al livello di quando si è formata la terra, quando c'era un'eruzione all'ora...
e in quel tempo cosa c'era di vivo?!? qualche colonia di batteri?!?
Se non invertiamo la rotta dei nostri consumi, la fine è quella.

Non confuta il mio ragionamento, ma si limita a ridicolizzarlo senza spiegare in cosa sarebbe sbagliato.
P.S. Ovviamente se quanto scrivi aveva un altro intento mi scuso del fraintendimento e ti chiedo di rispiegarmelo.

CITAZIONE(Pha79 @ Aug 23 2009, 11:27 AM) <{POST_SNAPBACK}>
Per quanto riguarda Battaglia, è solo propaganda con il camice, un professore universitario che fà il conto economico di una centrale nucleare, omettendo il prezzo di smalimento delle scorie, o cerca di truffare deliberatamente i suoi interlocutori, oppure ha preso laurea e cattedra con i punti fidaty dell'esselunga!

Potresti citare in che occasione è avvenuto quanto affermi?
Se leggi, sono a metano...

#28
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1985 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
Sile, non volevo assolutamente ridicolizzare il tuo ragionamento, e mi spiace se ti ho dato quest'impressione.
Come ti ho detto prima io sono convinto che la CO2 non sia responsabile del riscaldamento globale, ma è in diretta relazione, ovvero ci può dare la misura di quanta enerigia abbiamo immesso nel'atmosfera.
Dobbiamo renderci conto che il modello dell'ere geologiche non Funziona più, perchè noi, siamo una variabile importante, certo non determinante, ma importante, e se vogliamo restare al mondo, mi sa che dobbiamo prendere qualche contromisura.

Prendi l'esempio della Quercia è il miglior albero per Conversione di CO2 in O2, e una volta tagliato è il miglior legno da ardere, ed anche quello che bruciando libera più CO2 di tutti, ci ridà ne più ne meno quella che ha trasformato,
se bruciamo tuttii carburanti di origine fossile, l'atmosfera sarà quella che c'era quando si sono formati i deserti inghiottendo sotto terra intere foreste...
Penso che sia il caso di porre un freno a questo processo.

Per quanto riguarda il battaglia l'avevo letto in uno degli articoli scritti su "il giornale" da te linkati nella discussione sulle centrali nucleari.

Io sono una persona libera da pre concetti, che odia essere presa in giro!
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#29
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4652 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
CITAZIONE(Pha79 @ Aug 23 2009, 11:32 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Sile, non volevo assolutamente ridicolizzare il tuo ragionamento, e mi spiace se ti ho dato quest'impressione.
Come ti ho detto prima io sono convinto che la CO2 non sia responsabile del riscaldamento globale, ma è in diretta relazione, ovvero ci può dare la misura di quanta enerigia abbiamo immesso nel'atmosfera.

Ok, l'importante è chiarirsi. smile.gif

Però l'energia che dissipiamo in atmosfera, come ti dicevo, non se ne resta lì, ma in gran parte viene dissipata nell'universo. Solo il fatto che la superficie (sui quali l'uomo fa ben poco) degli oceani sia preponderante e che comunque sulla terraferma le zone densamente popolate non sono poi enormi rispetto a quelle semidesertiche è un indice che per quanto noi ci possiamo sforzare di scaldare il mondo dissipando energia saremo sempre in un ordine di grandezza inferiore rispetto alla capacità di dissipazione del pianeta (che del resto ogni giorno è bombardato, come giustamente facevate notare, da una quantità assai più grande di energia proveniente dal sole).

Effettivamente se noi bruciassimo TUTTI i prodotti derivanti dalla fotosintesi, consumeremmo tutto l'ossigeno e rilasceremmo in atmosfera tutta la CO2 smaltita in precedenza.
Questo però ipotizzando di utilizzare proprio tutto: bruciare in un colpo sino all'ultima goccia di petrolio, di gas, di legno, d'erba...
In realtà c'è un mucchio di roba sulla quale non riusciamo a metter le mani, ci sono foreste (che nel frattempo consumano CO2). La combustione poi, metano a parte, non è perfetta: dal petrolio stesso otteniamo bitumi, olii e plastiche che non bruciamo (e tengono carbonio prigioniero in strutture stabili).

Quanto al Battaglia, immaginavo che ti riferissi a quello schemino, ma non capisco perchè affermi che vi aveva omesso dei costi. mellow.gif
Se leggi, sono a metano...

#30
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
CITAZIONE(sile)
......omissis
(che del resto ogni giorno è bombardato, come giustamente facevate notare, da una quantità assai più grande di energia proveniente dal sole).

OHHH,
FINALMENTE, una ammissione INDIRETTA che se usiamo i pannelli fotovoltaici, anche il 10% del LORO rendimento ci fornirebbe energia PULITISSIMA a basso costo e per ALMENO 20 anni,
A TUTTO IL MONDO EMERSO
senza SCORIE ATOMICHE e senza bollette di metano, gasolio, GPL o cippato per scaldarci o scaldare l'acqua.....

SON SICURISSIMO che me la contesti, ma almeno,
ho capito CHE SAI che le Centrali nucleari sono una partita politica, e NON un mezzo per abbassare la CO2 PRODOTTA....
(da TUTTI o quasi i governi di DESTRA.....)

Destrescion

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#31
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4652 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
CITAZIONE(Cicciodonny @ Aug 25 2009, 01:56 AM) <{POST_SNAPBACK}>
OHHH,
FINALMENTE, una ammissione INDIRETTA che se usiamo i pannelli fotovoltaici, anche il 10% del LORO rendimento ci fornirebbe energia PULITISSIMA a basso costo e per ALMENO 20 anni...

Non ho mai negato che ricoprire tutta la terra di pannelloni darebbe un botto di energia.
Nego la possibilità pratica di farlo.
E nego soprattutto la convenienza economica di tale sciagurata operazione, soprattutto in virtù del fatto che ti servirebbero un bel po' di centrali (a nafta? a nucleare?) pronte ad entrare in funzione quando il sole non brilla.

In più aggiungo che fare un conto economico non è segno di cinismo: il denaro rappresenta il lavoro della gente (grazie ai soldi puoi pretendere che qualcuno lavori per te). Buttare via soldi significa costringere la gente a fare un lavoro inutile, quando avrebbe potuto impiegare forze e tempo in attività più utili.

CITAZIONE(Cicciodonny @ Aug 25 2009, 01:56 AM) <{POST_SNAPBACK}>
ho capito CHE SAI che le Centrali nucleari sono una partita politica, e NON un mezzo per abbassare la CO2 PRODOTTA....
(da TUTTI o quasi i governi di DESTRA.....)

Destrescion

Mi sfugge il collegamento che mi porterebbe a tale conclusione... huh.gif

P.S. Però qui continuiamo a parlare di riscaldamento globale, che il topic dedicato al nucleare c'è già. wink.gif
Se leggi, sono a metano...

#32
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
CITAZIONE(Sile650)
Non ho mai negato che ricoprire tutta la terra di pannelloni darebbe un botto di energia.
Nego la possibilità pratica di farlo.
.....omissis

NON SERVE ricoprire tutta la TERRA di pannelloni, è statoi calcolato che basterebbe dal 5-10 % delle terre emerse, per non avere centrali accese di giorno, per TUTTA LA TERRA, altro che riscaldamento globale.....

LA possibilità tecnica in un giorno o in un anno, la NEGO PURE IO, ma anzichè mettersi in testa di ricostruire centrali nucleari, mettersi in testa di dare concessioni edilizie SOLO A CHI MONTA un pannello fotovoltaico ha portato la Germania in 10 anni dallo 0-1% al QUASI 10% dell'energia consumata in Germania, e tieni presente che la resa ANNUALE
ad Hannover o a Berlino, è un 30% in meno di Milano ed un 40-45% SEMPRE in meno di Palermo.....
(farlo noi Italioti fa' così schifo????? incazzed.gif )


Fai un gioco fai un giro su un sito chiamato www.terna.it e poi dimmi il consumo DIURNO di corrente elettrica e quello notturno, e vedrai che di centrali NUOVE non c'è ne sarebbe BISOGNO in ItaGlia.....

IL nucleare l'ho tirato in ballo, perchè EFFETTIVAMENTE non contribuisce a creare GAS SERRA, sia che parliamo di CO2 che di Metano, ma a mio avviso E' MOLTO PEGGIO per i residui RADIOATTIVI....

Nuclearescion Riscaldamentescion Globalizzescion

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#33
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1985 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
CITAZIONE(Cicciodonny @ Aug 26 2009, 08:40 PM) <{POST_SNAPBACK}>
IL nucleare l'ho tirato in ballo, perchè EFFETTIVAMENTE non contribuisce a creare GAS SERRA,

Perchè fai i conti senza l'estrazione e l'arricchimento del combustibile....

X Sile

Se ho sbagliato a leggere me ne scuso, e chiedo scusa anche a chi ho offeso!
Certo è che ad oggi non c'è ancora un posto dove stoccarle...

Per tutti quelli che vogliono chiarirsi le idee di come hanno trattato le scorie dall'inizio del nucleare italiano!
Buona Visione
link
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#34
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4652 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
CITAZIONE(Cicciodonny @ Aug 26 2009, 08:40 PM) <{POST_SNAPBACK}>
NON SERVE ricoprire tutta la TERRA di pannelloni, è statoi calcolato che basterebbe dal 5-10 % delle terre emerse, per non avere centrali accese di giorno, per TUTTA LA TERRA, altro che riscaldamento globale.....

E' vero ma... non è mica poco! ohmy.gif

Spero di non aver sbagliato i calcoli ma:
Le terre emerse sono circa 148.647.000 kmq, il 5% sarebbero 7.432.000 kmq. Se su un tetto mettiamo in media chessò, un pannello bello grande di 20m x 20m (400 metri quadri)... ovvero 0,0004 Kmq... dovremo mettere i pannelli sopra a 18.580.000.000 di case e capannoni...
Anche ci fosse tutto quel materiale a disposizione (ne dubito)... non ci sarebbero nemmeno abbastanza case e capannoni!

Però stiamo andndo di nuovo OT...
Se leggi, sono a metano...

#35
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4652 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
IPCC e dati taroccati: LINK

Molto interessante la spiegazione finale sulla Curva di Mann.

Viste anche le famose mail intercettate quest'estate (quelle dove i responsabili delle principali agenzie sul clima si chiedevano sbaorditi sul come mai le temperature globali NON si erano alzate e concordavano la linea di taroccamento per nascondere la cosa)... a pensare male si fa peccato ma...
Se leggi, sono a metano...

#36
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4652 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Adesso mettono la CO2 sottoterra... LINK

mellow.gif
Se leggi, sono a metano...

#37
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1985 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
io ho reagito COSì non so voi...
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#38
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4652 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Quoto.
Se leggi, sono a metano...




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users