Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Ducato Natural Power


  • Per cortesia connettiti per rispondere
1 risposta a questa discussione

#1
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8619 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)
Come da news:

CITAZIONE
Ducato Natural Power

Ad Hannover il pubblico può ammirare un Ducato Natural Power nella configurazione Furgone Maxi Lastrato, passo medio, tetto alto (11,5 m3 di volumetria). Il veicolo a doppia alimentazione metano-benzina assicura ottime performance, consumi contenuti e soprattutto minime emissioni. Merito del propulsore da 3 litri che, in modalità a metano, sviluppa una potenza massima di 136 CV (100 kW) da 2750 a 3500 giri/min ed una coppia massima di 350 Nm a 1.500 giri/min. Così alimentato, la versione di Ducato Natural Power esposta sullo stand, raggiunge una velocità massima di 153 km/h; accelera da 0 a 100 km/h in 13,9 secondi; ha una ripresa da 60 a 100 km/h (in 5a marcia) di 10,1 secondi; può superare una pendenza del 21,5%; e, infine, consuma 9,3 kg di metano ogni 100 km.
Questa motorizzazione è stata sviluppata e prodotta da FPT – Fiat Powertrain Technologies: una soluzione che, fin dalle fasi iniziali del progetto, è stata realizzata per il funzionamento a metano adottando numerosi componenti specifici per assicurare la massima affidabilità ed efficienza sia nell’alimentazione CNG sia in quella a benzina.
Il veicolo è configurato per funzionare normalmente a gas naturale, mentre l’alimentazione a benzina interviene quando il gas naturale si sta esaurendo. Proprio in quest’ultima situazione il serbatoio della benzina (15 litri) assicura, in modalità “recovery”, oltre 100 km di autonomia per raggiungere il più vicino distributore di metano.
Le bombole sono ubicate sotto il pavimento, permettendo così di conservare la totale fruibilità del vano di carico. In dettaglio, il sistema di alimentazione è costituito da 5 bombole: due da 50 litri (equivalenti a 8,5 kg cadauna) e tre da 40 litri (equivalenti a 6,8 kg cadauna) per una capacità complessiva di 220 litri (pari a 37,4 kg) che assicurano un’autonomia di 400 km.
Immagazzinato nelle bombole sotto pressione (200 bar nominali a 15°C), il metano fluisce in un'apposita tubazione fino al riduttore/regolatore di pressione che alimenta i 4 iniettori a bassa pressione (circa 7 bar). Questi sono montati sulla testa dei cilindri e azionati dalla specifica centralina elettronica. In caso di esaurimento del metano, la centralina stessa provvede a gestire automaticamente il passaggio all'alimentazione a benzina.


Aggiungo solo che nei Download potete trovare anche la scheda tecnica ufficiale Fiat.

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non è impossibile: è inutile." (cit.) <=


#2
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4637 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Il motore 3.0, da quel che leggo, è un quattro cilindri.
La cosa mi sorprende un po'. E' noto che il metano ha una bassa velocità di propagazione del fronte di fiamma... non era meglio metter mano ad un sei cilindri? O ricorrere al down sizing con un turbo?
Scelta conservativa?
Se leggi, sono a metano...




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users