Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Perchè la qualità del metano cambia a seconda del distributore?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
20 risposte a questa discussione

#1
micio

micio

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 69 messaggi
Ciao a tutti , apro questa discussione sperando che qualcuno degli esperts mi chiarisca certe affermazioni di addetti ai distributori , che dicono:
Ora carica bene perchè è metano algerino che è più pesante, e "rende meglio" . L'altro mese c'era quello russo che è più leggero, ha un potere calorifico superiore, ma fa schifo perchè dura poco. Effettivamente , quando carico "il metano algerino", spendo qualche euro in più, ma ci faccio moolti chilometri in più rispetto all'altro!
Spieghescions? grazie mille!!!! icon_dho.gif

#2
fabiobologna

fabiobologna

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 3226 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Colli bolognesi
  • Interests:Dicono di lui: per una volta anche il superfabio ha sbagliato: E' UMANO!!
una volta in Bologna Fiera ho caricato 21 e passa kg sulla mia zafira A
non ho superato i 310 km

li spesi davvero tanto e la resa fu pessima

un distributore in cui carico poco ma ho la resa certa è quello di San Giovanni... mai meno di 19km al kg
VW Caddy Maxi EcoFuel ComfortLine (70mila km dal 28/09/12) (ex Zafira A EcoM: solo 275mila km)

#3
Tartufo

Tartufo

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 473 messaggi
  • Gender:Male
io ultimamente carico a Pavia, e francamente anche oggi ho avuto riscontri di percorrenza mai raggiunti prima, con il primo led della panda ho superato i 55 Km, normalmente quando carico altrove, anche a Novara, non supero mai i 30/35 Km con il primo led
non chiedete a me da dove arriva il metano del distributore di Pavia, posso confermare solo che carica bene, anzi molto bene, ed infine c'è il bar per ammazzare l'attesa biggrin.gif
ciao
PNP "Km 255.000"

#4
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1985 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
Micio le variabili sono principalmente 3

1) potere calorifico: quello che noi facciamo non è CH4 puro ma siccome che il gas lo si preleva da giacimenti di origine organica oltre al CH4 (metano) ci sono anche altri gas (alcheni e non solo) che possono migliorare o peggiorare sensibilmente il potere calorifico

2) peso specifico/densità per gli stessi motivi di prima la miscela di gas che facciamo può indipendentemente dal potere calorifico essere più leggero o più pesante (più pesante non vuol dire più potente e viceversa)

3) pressione e temperatura influiscono moltissimo sulle quantità caricate, l'avere o meno i refrigeratori, per un distributore può fare una grossissima differenza. Se hai un pò di dimestichezza l'equazione di stato dei gas perfetti è PV=nRT dove:
P è la pressione del metanaro.
V è il volume delle tue bombole.
n è la quantità di moli di gas R è la costante universale, il prodotto nR è la quantità di gas
T è la temperatura.

siccome che V il volume delle tue bombole è l'unica costante, puoi osservare come all'aumentare della pressione, a temperatura costante aumenti la quantitià di gas, oppure aumentendo la temperatura con una minore quantità di gas hai la stessa pressione ecc ecc.

Ma soprattutto tieni conto che quest'equazione vale solo per i gas perfetti, per quelli reali ci sono altri parametri a influenzare
quantità e temperatura del gas che hai nelle tue bombole, eventuali perdite di carico dovute a valvole, curve, raccordi nel circuito di carica.

In definitiva se sommi tutti questi fattori puoi facilmente intuire l'estrema variabilità delle cariche, e se vuoi sapere il mio parere algerino, russo o turcomanno non c'è molta differenza, c'è molta più differenza tra i compressori dei metanari
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#5
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
QUOTO TANTISSIMO l'ultima frase di Pha79
aggiungendo che la TEMPERATURA sa' tantissimo in caso di cariche e/o di rendimenti (soprattutto le prime....)

BASTI dire che a Cento tra ESTATE ed inverno si viaggia A VUOTO da 22 kg a 30 kg, non mi sembra la stessa carica e nemmeno la stessa percorrenza.....

Temperaturescion

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#6
Tartufo

Tartufo

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 473 messaggi
  • Gender:Male
Siete delle enciclopedie del metano compresso, complimenti, e come dite voi in ultimo, tutto dipende da un semplice compressore ( semplice in modo metaforico ovviamente)
PNP "Km 255.000"

#7
Brugildo

Brugildo

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 65 messaggi
  • Gender:Male
Io ho un distributore vicino a dove abito che fino a quando lo frequentavo con cariche normali mi faceva sempre fare al massimo un centinaio di km in meno rispetto alle percorrenze abituali, sui 400km.
Quando devo fare viaggi lunghi verso nord spesso mi fermo a Imola, dove ho fatto sempre cariche esagerate ma percorrenze nella media, tranne l'ultima volta che addirittura con un pieno fatto là ho percorso appena 240km, con il led del commutatore lampeggiante ad indicare un parametro non nella norma, guarda caso questo si è acceso subito dopo il rifornimento e si è rispento dopo il successivo rifornimento ad Assago...
Ora io non credo che queste differenze siano dovute solo a qualità variabile del metano, il problema è che è difficile da provare.....

#8
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4652 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Andrebbero poi (a mio giudizio) censurati quei 2-3 distributori sulla E45 che espongono un cartello con scritto che il prezzo del metano è un po' più alto perchè è in corso una fornitura "più pesante".... incazzed.gif
Se leggi, sono a metano...

#9
guba

guba

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 431 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:S. Giorgio di Piano (BO)
Fantastici!
Neanche te lo vendessero in confezioni...
Come se il verduraio ti dicesse che le zucchine oggi costano di più perché sono più pesanti...
"Sono nervoso come un gatto coda-lunga in una stanza piena di sedie a dondolo..."
Zafira A EcoM giunta al traguardo dei 318.000 ECO-KM! (71.000 dal rifacimento testata)

#10
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1985 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
Che poi se vai a vedere sarebbe giusto il contrario!

OT a parte io sono dell'idea che almeno le tasse dovrebbero essere al MJ così che siano in giusta proporzione qualsiasi combustibile uso!
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#11
Toninon

Toninon

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 297 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Roma
Eh si e' vero quello che conta veramente e' la quantita di energia, quindi i Mj (Megajoules) acquistati.

Visto che il metano si paga a kili quindi a prescindere da pressione e temperatura (i kili sono kili, a qualunque pressione e temperatura) conterebbe il potere caolirifico per kg.
Questo e' massimo per il CH4 (metano) puro, se ci sono altri gas tende comunque a diminuire (a meno che non si tratti di idrogeno, che non succede). Il punto e' che aumenta l'energia per smc (metro cubo standard, a temperatura 15 C, pressione 1 atm, mi pare) quindi nelle bombole ce ne sta' di piu' ed i km percorsi aumentano, pero' la percorrenza per kg diminuisce.
Il piu' puro e' il russo, l'algerino e' il piu' povero di metano ma il piu' energetico per mc.

Diciamo che la percorrenza per kg dovrebbe dipendere solo dalla qualita' di gas, mentre quella per pieno dipende anche da pressione, temperatura.

ciao

#12
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1985 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
Per la mia esperienza ti posso dire che la provenienza del gas non influisce in maniera sensibile, tale da poter essere misurata,
mentre il compressore da un metanaro all'altro fà delle cariche differentissime.
Ad esempio io se voglio fare percorrenze record, faccio il pieno o in via papa o in lorenteggio, dove quando guardi la lancettina sulla colonnina a fine rifornimento spesso ti capita di leggere anche 230 bar e comunque mai meno di 220,
se riempio a marcallo, dov'è tarato a a 216 al compressore, e non alla pompa, faccio come ridere 50/100 km meno, ma faccio anche un 3€ meno di metano
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#13
micio

micio

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 69 messaggi
Quando sono al distributore, spesso controllo che la lancetta della pressione sia almeno a 216 atm. in realtà so di distributori multati perchè avevano una pressione superiore al consentito!
Comunque tornando al discorso della diversa provenienza del metano, certamente ci sono delle variabili (temperatura esterna, refrigerazione del gas,efficienza del compressore, che influenzano l'equazione classica dei gas perfetti PV= nRT etc), però ho notato che a volte cambiano le rese del metano a parità di condizioni. Domanda : non sarà mica che il metano possa essere miscelato con gas inerte,tipo azoto. o lo possa essere naturalmente all'origine? E tutto questo naturalmente senza essere pericoloso.
.
Salutescions, micio

#14
bigdanilo2

bigdanilo2

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 193 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Roma
Navigando ho letto questo che ho copiato ed incollato.

Vi sono due forme di metano per le automobili: high e low. La differenza sta nella percentuale di metano presente. Più alta è questa percentuale, tanto più alta è la prestazione e quindi maggiore è il numero di chilometri percorribile con una stessa quantità.
Quando lo abbandoni guardalo negli occhi

#15
trix86

trix86

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 10 messaggi
Sarei curioso di sapere dove si può leggere la pressione del distributore smile.gif
In tutti i distributori che ho visto finora gli unici dati sono i kg caricati, il prezzo al kg e quanto bisogna pagare.
E' possibile che la pressione possa differire sensibilmente nel caso un distributore con 2 pompe rifornisca 2 macchine in contemporanea? Ci sono alcuni distributori di metano che fanno partire la carica 1 macchina per volta anche se gli attacchi sono 2.

#16
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
@bigdanilo2

In Italia non c'è questa distinzione, il metano sia di provenienza nazionale, che Russa, o Olandese oppure Algerina, viene niscelato nella REALTA' e non viene fatta la distinzione "high e Low" come avviene in Germania.....

@trix86

MAH, forse non leggi la pressione perchè il distributore è nuovo e FORSE non li mettno più (i manometri di pressione carica) mentre se sio incappa in qualche impianto di rifornimento un po' vecchiotto io li vedo sempre ma non ci faccio più caso.....
E' più vero quello che dici TU su 2 pompe caricare UNA macchina per volta che indica che il compressore è un po' "stanco" e vorrebbe una revisionata, OPPURE hanno dimensionato MALE l'impianto......

Parerescion

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#17
micio

micio

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 69 messaggi
Per trix86:
E' vero! oramai la pressione ai distributori non la leggi, perchè il metano viene misurato a peso in kg e basta, pero' nell'impianto che avevo in precedenza (un Landi Omegas) potevo leggere la pressione sul manometro all'ingresso del mio impianto, adesso che ho uno Zavoli, ho si un manometro, ma francamente non riesco a leggerlo, perche' ha sopra una fascetta che impedisce la lettura, ma mi sembra che abbia un fondo scala che arriva a 10 bar! Sai le cose moderne! Forse dipende dalla diversa ingegnerizzazione dell'impianto!
Ciao, micio (rosso).

#18
Giulioilre

Giulioilre

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 25 messaggi
Salve a tutti sono Giulio e sono un nuovo iscritto, ho da qualche settimana comprato una punto evo a metano ed ho sempre fatto metano in 2 rifornimenti diversi e la quantita' di metano che ci e' voluta per fare il pienop e' stata sempre la stessa 14 kg, ma l'altro giorno al rifornimento in autostrata a rho sulla torino milano ho fatto un pieno e ci sono entrati 15 kg: volevo sapere se e' una cosa normale e se dovrei fare qualche kilometro in piu'.
grazie a tutti ciao

#19
metaoui

metaoui

    Gran Maestro di Cerimonia

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1300 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Siena
@Giulioilre

Dipende,ad una temperatura esterna piu' bassa ,di norma, corrisponde una quantita' di metano caricata maggiore,ma anche il consumo cresce,se invece il compressore del distributore è piu' performante(quindi a parita' di temperatura carica piu' metano)in questo caso riuscirai a percorrere una distanza maggiore.

Tutto questo,comunque,non è una scienza esatta,in quanto molteplici possono essere le variabili(in Italia importiamo metano da piu' paesi e la qualita' non è tutta uguale,quindi dobbiamo tenere presente che a qualita' inferiore corrisponde una resa chilometrica peggiore.Purtroppo non siamo in grado mai di sapere che metano scorrenella rete.)

Non è il tuo caso,ma rabboccando quando ancora il serbatoio contiene una discreta percentuale di gas riusciamo con quel pieno ad avere una resa chilometrica maggiore.Lo stesso avviene se dopo che hai rifornito(e conosci il metanaro,altrimenti ti guardera' in cagnesco per alcuni giorni)aspetti una mezzora e poi rifornisci nuovamente.
Il mondo è un libro, ma se non viaggi ne conosci solo una pagina(Agostino d'Ippona).....ed io ho viaggiato, tanto.

#20
Giulioilre

Giulioilre

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 25 messaggi
Sono sicuro che le altre volte che ho caricato c'era piu' freddo, magari e' soltanto la pressione che usa quel rifornimento, vediamo se faro' piu' chilometri grazie ciao




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users