Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Metano liquido come carburante per l'autotrazione


  • Per cortesia connettiti per rispondere
10 risposte a questa discussione

#1
gaetano

gaetano

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 2 messaggi
Recentemente ho scritto al Ministero delle attività produttive per sapere perchè in Italia non viene ancora autorizzato l'utilizzo del metano liquido per autotrasporto come già avviene in Inghilterra e Francia. Ho sottolineato il fatto che il metano liquido costa circa il 50% in meno del gasolio e della benzina e che in un paese come il nostro dove circa il 90% delle merci viaggia su gomma sarebbe un bel vantaggio per non parlare dell'aspetto ambientale. Mi è giunta poi voce, non so se autentica, che l'Austria vuole introdurre dei limiti di inquinamento severissimi per i mezzi pesanti che attraverano il Suo terrirtorio. La risposta del Ministero è stata come al solito interlocutoria. Non ci sono rigassificatori a sufficienza, problemi di trasporto del metano liquido , prolema dei serbatoi criogenici nel conservare il metano allo stato liquefatto, mancanza di una normativa rilasciata dal Ministeri degli Interni circa l'autorizzazione ad aprire i distributori, mancanza di una direttiva europea di merito circa l'installazione di questi impianti su autovetture , camion barche ecc.
Nonostante un progetto portato avanti da giovani industriali di Assolombarda denominato "a tutto gas" a quanto pare non si muove assolutamente nulla. In Italia siamo alle solite: quando la munnezza arriva al terzo piano delle case allora ci si accorge che bisogna fare qualcosa. Desidererei avere qualche notizia di conforto.

#2
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1978 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
Qualche tempo fà la Opel aveva fatto una corsa monovalente che andava a metano liquido, ricordo solo che aveva
ottime prestazioni, e se non ricordo male con 40 litri di metano faceva circa 1000 km
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#3
Tartufo

Tartufo

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 473 messaggi
  • Gender:Male
Per quel poco che sò io, le navi, trasportano metano allo stato liquido, e poi viene portato alla stato gassoso, da qui partono i cosiddetti gassificatori, di cui si parlava in puglia, ultimamente ho sentito parlare, di un progetto, dove i rigassificatore, viene installato su una nave appoggio, al largo della regione puglia, e da lì viene rimesso in rete, attraverso tubazioni cosidette Off shore
prendetela + o - buona, questo era il significato.
Pertanto nei trasporti, via mare, il metano viaggia già allo stato liquido.
Ciao
PNP "Km 255.000"

#4
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4640 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Il problema per l'autotrazione è di sicurezza e di costi: auto parcheggiata otto ore sotto il sole a picco sull'asfalto rovente... ops.gif

Mah, visto che tutto sommato con i serbatoi tradizionali si possono raggiungere ottime percorrenze (Multipla & C), io non mi ci incapponirei troppo.
Per non parlare della rete distributiva LNG che non esiste...

Per quanto riguarda i mezzi pesanti, il primo limite per l'utilizzo del CNG è la rete distributiva inadeguata. Il secondo è il peso dei serbatoi per avere delle autonomie decenti, che compromette la capacità di carico. Forse ci potrebbero essere un po' di margini per incentivare il CNG derogando sul peso massimo dei mezzi (portata di ponti e strade permettendo).
Se leggi, sono a metano...

#5
Tartufo

Tartufo

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 473 messaggi
  • Gender:Male
piuttosto che il metano liquido, antieconomico, giustamente come dice sile, meglio è puntare all'idrometano, non seggetto a nessun traporto su gomma
PNP "Km 255.000"

#6
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
CITAZIONE(gaetano)
Recentemente ho scritto al Ministero delle attività produttive per sapere perchè in Italia non viene ancora autorizzato l'utilizzo del metano liquido per autotrasporto come già avviene in Inghilterra e Francia. Ho sottolineato il fatto che il metano liquido costa circa il 50% in meno del gasolio e della benzina e che in un paese come il nostro dove circa il 90% delle merci viaggia su gomma sarebbe un bel vantaggio per non parlare dell'aspetto ambientale. Mi è giunta poi voce, non so se autentica, che l'Austria vuole introdurre dei limiti di inquinamento severissimi per i mezzi pesanti che attraverano il Suo terrirtorio. La risposta del Ministero è stata come al solito interlocutoria. Non ci sono rigassificatori a sufficienza, problemi di trasporto del metano liquido , prolema dei serbatoi criogenici nel conservare il metano allo stato liquefatto, mancanza di una normativa rilasciata dal Ministeri degli Interni circa l'autorizzazione ad aprire i distributori, mancanza di una direttiva europea di merito circa l'installazione di questi impianti su autovetture , camion barche ecc.
Nonostante un progetto portato avanti da giovani industriali di Assolombarda denominato "a tutto gas" a quanto pare non si muove assolutamente nulla. In Italia siamo alle solite: quando la munnezza arriva al terzo piano delle case allora ci si accorge che bisogna fare qualcosa. Desidererei avere qualche notizia di conforto.


PRIMO benvenuto e di dove sei???
SECONDO,
non abbiamo una rete COMPLETA in CNG (e siamo all'avanguardia in Europa, NON i primi ma secondi)
e tu vorresti quella in LNG, che hai un parco camion o un parco corriere e vuoi risparmiare???

TERZO,
la PRIMA risposta del Ministero starebbe bene a Zelig, a che servono i gassificatori, se il metano lo usi liquido, casomai la precisazione DOPO che NON ESISTONO NORMATIVE in ITALIA per l'LNG, che a mio MODESTISSIMO avviso starebbe bene sui CAMION e sulle CORRIERE per tragitti sicuri e LUNGHI.... (quindi MENO boil-off, perdite per tener raffreddato il metano CRIOGENICO)
SEI per caso Lombardo????

PER ULTIMO è meglio accantonare per ORA l'LNG e diffondere il CNG magari con le bombole in fibra come chiedi TU nell'altro TUO POST, che partire SPARATI su sperimentazioni COSTOSE e OGGI un po' pericolose
(visto l'incidenti medi in Italia)

Parerescion

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#7
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
CITAZIONE(Sile650)
Il problema per l'autotrazione è di sicurezza e di costi: auto parcheggiata otto ore sotto il sole a picco sull'asfalto rovente... ops.gif

Mah, visto che tutto sommato con i serbatoi tradizionali si possono raggiungere ottime percorrenze (Multipla & C), io non mi ci incapponirei troppo.
Per non parlare della rete distributiva LNG che non esiste...

Per quanto riguarda i mezzi pesanti, il primo limite per l'utilizzo del CNG è la rete distributiva inadeguata. Il secondo è il peso dei serbatoi per avere delle autonomie decenti, che compromette la capacità di carico. Forse ci potrebbero essere un po' di margini per incentivare il CNG derogando sul peso massimo dei mezzi (portata di ponti e strade permettendo).



SONO SOLO d'accordo con il problema SICUREZZA sulle autovetture AL SOLE,
per il resto RITENGO che FORSE un giorno l'LNG sarà il sistema migliore per MEZZI PESANTI in genere,
e che a TUTT'OGGI il metano liquido del QATAR per esempio costa la metà del metano Algerino o Russo su metanodotto.....
TOTALMENTE in disaccordo per quel che riguarda il peso sui mezzi CNG per aumentare l'autonomia,
LA SICUREZZA innanzi tutto.....
IO cercherei di modificare le R110, per farle come quelle italiane, SOSTITUZIONE ogni quattro anni e collaudo, se ne scoppia PER SBAGLIO UNA, per incompetenza o imperizia, SAI CHE CASINO????
(a parte chi ci rimette la pellaccia)

Sicurescion

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#8
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4640 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
CITAZIONE(Cicciodonny @ Jun 25 2008, 12:15 AM) <{POST_SNAPBACK}>
TOTALMENTE in disaccordo per quel che riguarda il peso sui mezzi CNG per aumentare l'autonomia,
LA SICUREZZA innanzi tutto.....


Mi sono spiegato male: non intendo che lo stesso camion con 300 quintali di peso massimo possa essere libero di arrivare che so, a 350 "per decreto".
Semplicemente il limite massimo che credo sia di 350 q (giusto?), potrebbe essere un po' rialzato permettendo lo sviluppo IN PIENA SICUREZZA di mezzi che arrivino (esempio) a 370, quindi con gommatura, impianto frenante ecc adeguati.
Se leggi, sono a metano...

#9
Tartufo

Tartufo

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 473 messaggi
  • Gender:Male
CITAZIONE(Sile650 @ Jun 25 2008, 11:52 AM) <{POST_SNAPBACK}>
Mi sono spiegato male: non intendo che lo stesso camion con 300 quintali di peso massimo possa essere libero di arrivare che so, a 350 "per decreto".
Semplicemente il limite massimo che credo sia di 350 q (giusto?), potrebbe essere un po' rialzato permettendo lo sviluppo IN PIENA SICUREZZA di mezzi che arrivino (esempio) a 370, quindi con gommatura, impianto frenante ecc adeguati.


per i mezzi pesanti, cosidetti d'opera, esiste già il " Potenziale" mediante il pagamento di un'apposita concessione, rilasciata dalle provincie, coivolte per il passaggio del mezzo, superando la portata massima di un certo quantitativo, mi pare, fino a 400 ql, poi il limite varia in base alla numero degli assi
forse basterebbe adeguare le portate già esistenti, ai fini ecologici, ovvero permettere il cosidetto potenziale, per adeguare il peso delle bombole o quello che serve, senza la concessione a pagamento.
Ciao
PNP "Km 255.000"

#10
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1978 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
senza arrivare ai tir io mi accontenterei di vedere gasati tutti i "maledetti" furgoncini che infestano di fumo e traffico le nostre città, quelli delle consegne, dell'idraulico, del muratore ecc ecc che fanno la revisione a motore spento, e quando sono dietro in motorino, mi tocca guidare in apnea!!!
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#11
Toninon

Toninon

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 297 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Roma
L'uso dell'LNG e' sicuramente adatto ai mezzi pesanti per diversi motivi:

1) Il costo superiore del serbatoio LNG verrebbe ammortizzato meglio.
2) Il gas compresso sui camion (ed autobus) da' problemi di peso, ingombro e tempo di carica.

D'altra parte i grossi camion a LNG esistono gia'.

Inoltre gli eventuali distributori ad LNG potrebbero senza grossi costi erogare CNG, senza bisogno di un vero e proprio compressore, con costi annessi.

Se non ricordo male Metano17 nel suo viaggetto a Capo Nord ha incocciato un distributore con serbatoio a metano liquido (non ricordo se erogasse solo CNG o anche LNG).

I gassificatori avrebbero un senso come punti di prelievo diretto di LNG, infatti il gas viene portato li' dalle navi metaniere e stoccato in forma liquida, per portarlo ai distributori basterebbe prenderlo con autobotti di LNG, si salterebbero tutti gli altri passaggi.
Altrimenti l'LNG puo' anche essere prodotto per raffreddamento, come si fa' all'atto della liquefazione per caricarlo sulle navi, in questo caso i costi presumibilmente sono maggiori.

ciao




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users