Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

E le Pensioni..... DAL 2008 in avanti


  • Per cortesia connettiti per rispondere
36 risposte a questa discussione

#1
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4642 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
CITAZIONE(cpaolo67 @ Apr 16 2008, 10:23 AM) <{POST_SNAPBACK}>
Beh, ma molto dipende anche da quanto si versa! E poi si sa che i primi anni sono i "meno fruttuosi", deve ancora formarsi il montante!
Io ad esempio ho 16 anni e 47 settimane di contributi ed il calcolo della pensione è di 617 euro. Teoricamente dovendo lavorare ancora un 20 d'anni, dovrebbe più che raddoppiarsi, visto che alla fine il montante è molto alto e quindi gli interessi sono sempre maggiori.
Perciò io non sono così pessimista sull'INPS, che in fondo è una vita che c'è!
Poi sta a chi governa decidere cosa far fare all'inps! Se le pensioni sono basse la colpa NON è dell'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, quelli pagano in base hai calcoli decisi con le leggi!!! wink.gif


Attenzione Paolo, nel tu ragionamento c'è un errore di fondo:
i contributi che paghiamo NON vengono accantonati da alcuna parte, nè concorrono a formare un montante.

Vengono utilizzati immediatamente per pagare le pensioni di chi è già pensionato, e siccome non bastano lo Stato ne aggiunge alla grande.
Tu hai diritto a più pensione perchè i contributi che hai versato prima delle riforme "pesano" molto di più. wink.gif
Ad ogni modo io pago i contributi come libero professionista. I dipendenti hanno dei coefficienti di coversione in rendita un po' migliori.
Se leggi, sono a metano...

#2
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4642 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
CITAZIONE(Pha79 @ Apr 16 2008, 10:20 AM) <{POST_SNAPBACK}>
ti ricordo che la legge si chiama MARONI è stata fatta nel 2004 ed è entrata in vigore ne 2007
e qui c'entrano tutti e 2 i governi. quello berlusconi che l'ha fatta, e quello prodi che invece di migliorarla
o rifarla ha pensato solo a litigare sullo "scalone" chiara dimostrazione che a nessunno dei 2 interessa
il nostro futuro


Scusami Pha, ma se hai la polmonite e ti fanno un'iniezione, te la prendi con quello che ti fa la puntura? huh.gif
Senza riforma Maroni, INPS e Stato fra pochissimo FALLIVANO. E non lo dico io ma la Corte dei Conti e l'UE. Anzi, l'UE dice che non basta.

Il motivo l'ho già detto: DEMOGRAFIA.
il sistema stava in piedi quando uno andava a lavorare a 15 anni, in pensione a 55 e poi schiattava a 65, e nel frattempo metteva al mondo 5 figli che gli avrebbero pagato la pensione con i contributi.
Oggi è diverso.
Il padre è ancora vivo e vegeto perchè la medicina ci fa vivere più a lungo, i 5 figli hanno studiato e sono andati a lavorare più tardi e per di più hanno fatto in media un figlio a testa.
Fra poco i 5 andranno in pensione... e chi gliela pagherà?

Togliamo pure pensioni sociali, asili e magari chiudiamo in campo di concentramento tutti gli immigrati (sto scherzando), ma il problema c'è comunque. sleep.gif
Se leggi, sono a metano...

#3
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1978 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
CITAZIONE(Sile650 @ Apr 16 2008, 02:44 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Scusami Pha, ma se hai la polmonite e ti fanno un'iniezione, te la prendi con quello che ti fa la puntura? huh.gif


Dipende cosa c'è nella siringa, se c'è cianuro, non faccio in tempo nemmeno a lamentarmi, se c'è il vaccino
per il morbillo faccio tempo a maledirlo mentre muoio nel dolore, se c'è pennicellina magari mi salva anche
la vita e non finisco più di ringraziarlo!

io ho la forte sensazione che nella siringa ci sia il vaccino per il morbillo, anche perchè come dicevi tu
non solo c'impoverisce, ma non risolve nemmeno il problema.
per questo che invocavo una riforma diversa, magari studiata meglio, se devo prendere la "tranvata" che almeno
risolva il problema, se la prendo tanto pre gradire, se permetti mi arrabbio un pochino!

poi permettimi di dissentire in pieno con la tua visone dell'opportunità mancata del TFR se leggi bene tra le righe
dei vari contratti assicurativi dove devi versare il tuo tfr ti garantiscono il rimborso del versato, e nessuno si
sbilancia a darti dei tassi senza asterisco!!! e se li controlli bene scopri che sono della metà rispetto
a quelli che la banca ti chiede per il mutuo di casa tua. e qui arriviamo all'assurdo che tu dai il tuo tfr
alla banca, lei te lo presta per comprare casa, e tu gli paghi pure il disturbo!

E' chiaro che qualcosa va fatto, ma non mi sembra questa la strada giusta da percorrere.

tutti si accendono quando ti dicono che tassano le rendite finanziarie, ma non si rendono conto
che a noi cittadini non cambia nulla, ma forse banche assicurazioni e speculatori iniziano a pagare le tasse!
ti faccio un rapido esempio se hai 100.000€ di bot al 2% giadagni 2.000€ l'anno anche con una tassazione
al 50% tu ti troveresti 101.000 al posto di 102.000€ non mi sembra cambiare molto la cosa
però per tutti quelli che guadagnano milioni di € al giorno facendo oscillare il prezzo delle materie prime
a loro si che cambia perchè almeno pagano le stesse tasse che paghi tu!

Ripeto rendiamo lo stato più funzionale e al servizio del cittadino, e io sono convinto che le cose possano
migliorare, e la "tranvata" non sarà fine a se stessa! a report hanno fatto vedere come sia "impossibile"
controllare i finanziamenti a fondo perso, in un anno la sola regione calabria ha preso 4 miliardi di euro
di aiuti, che sono finiti ad aziende inesistenti o inconsistenti! e qui non c'entrano il sud i meridionali, la destra
o la sinistra! ma gli amministratori locali e non solo! La necessità d'aiuto convoglia fiumi di soldi che vengono fatti sparire da amministrazioni volutamente inefficenti!
Non dobbiamo farci accecare dalle apparenze e far nascere odio o risentimento tra di noi, ma dobbiamo tenere
con il fucile puntato alla schiena chi ci governa per evitare che ci mal governi! non so quanti anni hai e non
voglio fare il saputello nel ricordarti che gli ex dc e psi sono equamente divisi tra pd e pdl
mi fanno ridere quando parlano di parlamento senza comunisti, ma Bondi, Schifani, Ferrara lo stesso Emilio Fede
nessuno si ricorda quando erano tesserati per il PCI???
Abbiamo politici che si cambiano maglia più velocemente delle top model!

Chiedo scusa a tutti per il post chilometrico!
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#4
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4642 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Quando una banca o un assicuratore ti proporranno un prodotto GARANTITO per il TFR ed alla pensione ti mancheranno molti anni, scappa via più veloce che puoi.
Se leggi, sono a metano...

#5
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1978 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
esatto! per questo che mi sembrano le figure più losche alle quali affidare il mio futuro! Per questo che ti dicevo
che a mio avviso si poteva, ma soprattutto si DOVEVA fare meglio
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#6
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4642 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
CITAZIONE(Pha79 @ Apr 16 2008, 06:43 PM) <{POST_SNAPBACK}>
esatto! per questo che mi sembrano le figure più losche alle quali affidare il mio futuro! Per questo che ti dicevo
che a mio avviso si poteva, ma soprattutto si DOVEVA fare meglio


ph34r.gif Mica tutte le banche propongono solo prodotti garantiti... il mio post di critica ai fondi di categori investiti sul monetario andava proprio in questo senso.
Se leggi, sono a metano...

#7
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1978 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
Oggi come faccio a prevedere l'andamento dei mercati finanziari nei prossimi 40 anni???
nemmeno il più ferrato analista può immaginare, figuriamoci un'operaio, una colf una badante, etc.

il mercato è in crisi, la gente non si fida più, non investe più, benissimo obblighiamoli! questo
è investire il tfr! preferisco ritirarlo e andarlo a giocare a campione o a lasvegas!
se domani ti dicono che il tot percento del tuo tfr era in bond argentini a bassissimo profilo di rischio?

non voglio lasciarli liberi di giocare con il mio futuro!
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#8
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4642 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
So che siamo finiti OT, ma cerco di fare un pelo di chiarezza.

Dunque, innanzitutto bisogna mettersi daccordo su cosa siano i mercati finanziari.

In maniera molto sommaria:
azione = possedere un pezzetto di un'azienda e parteciparne agli utili in maniera proporzionale
obbligazione = aver prestato dei soldi ad un'azienda o ad un ente pubblico (BOT & C) in cambio della promessa di un interesse
titolo monetario = obbligazione molto breve o molto vicina alla scadenza

Se compro un'azione sono soggetto ad un rischio di prezzo (per un qualche motivo nel momento in cui voglio venderla il mercato è disposto a pagarla meno di quanto io voglio realizzare) e ad un rischio d'impresa (se l'azienda della quale sono azionista fallisce perdo tutto).
Se compro un'obbligazione sono soggetto al rischio di prezzo (a meno che io sia disposto a tenermela sino alla sua scadenza), ed al rischio di insolvenza (se l'ente cui ho prestato i soldi -vedi Parmalat o lo Stato Argentino- dichiara bancarotta perdo tutto).

Gli stessi rischi sono presenti nel settore monetario, ma in misura molto inferiore, perchè siamo molto vicini alla scadenza.

Per coprirsi dai rischi appena riportati, l'unica via è la diversificazione: più azioni od obbligazioni o titoli monetari possiedo meno rischio di perdere percentuali importanti del mio patrimonio.
La diversificazione si realizza attraverso i fondi.
Esistono però molti tipi di fondi: alcuni sono dedicati a dei settori o a delle aree geografiche, e sono più adatti a chi vuole scommettere su quel settore o su quell'area, altri si affidano alla bravura di un gestore.
Altri fondi invece sono adatti a chi vuole diversificare al massimo, e fotocopiano passivamente gli indici mondiali, nel senso che contengono TUTTE le azioni del mondo nessuna esclusa, o TUTTE le obbligazioni e via così.
In questo modo si ha il massimo grado di sicurezza, perchè sicuramente in mezzo ci sarà qualche Parmalat, ma la maggiorparte delle aziende di tutto il mondo fa utili, altrimenti saremmo tutti disoccupati.
Difatti l'indice di borsa mondiale (MSCI WORLD per chi vuol provare a cercarlo su internet) da 100 anni a questa parte ha SEMPRE avuto un andamento positivo molto interessante.

Tutto facile? No, perchè l'evoluzione umana, e pure quella economica che da essa dipende, non è lineare, ma è soggetta a periodi di grande sviluppo che si alternano ad altri di stanca (guerre, crisi ecc).
Questo (e guardando il grafico dell'MSCI si può rendersene ben conto) causa il fatto che nel breve termine il rischio di prezzo, seppur in misura inferiore che in un singolo titolo, è comunque presente, ma nel lungo termine (minimo 7-10 anni) l'andamento è stato SEMPRE positivo.
Quindi bisogna avere l'accortezza di non impegnare in borsa soldi che servono a breve, e soprattutto la lungimiranza di non uscirne terrorizzati se sui giornali leggiamo che sono stati bruciati X miliardi. Anzi, in quel momento sarebbe bene aggiungere qualcosina.

Tornando al discorso delle pensioni, posto che per integrare l'INPS uno deve avere a 65 anni più soldi il possibile da parte, qual'è il tipo di mercato che rende di più nel lungo termine in tutta sicurezza? wink.gif
Se leggi, sono a metano...

#9
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1978 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
In quanti riescono a capire qual'è l'investimento migliore?
qui è il pericolo, quanti poveri ignari si sono fatti fregare con parmalt, argentina, cirio & Co.?
d'ora in avanti tutti quelli che mal consigliati si faranno fregare perderanno non solo il gruzzoletto, ma la pensione!

se per 40 anni dò allo stato il 50% del mio stipendio permetti che pretendo di avere in cambio qualcosa?!?

anche se continuo a pensare che si poteva fare di meglio, spero vivamente tu abbia ragione, e che ci sia il modo,
per garantirsi un futuro anche con questo sistema.
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#10
luca67

luca67

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 72 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Varese
  • Interests:E-Cars, Fonti Energetiche Rinnovabili, Tecnologie Ecocompatibili, Agroenergie ed i loro impieghi
CITAZIONE(Pha79 @ Apr 17 2008, 01:08 AM) <{POST_SNAPBACK}>
In quanti riescono a capire qual'è l'investimento migliore?
qui è il pericolo, quanti poveri ignari si sono fatti fregare con parmalt, argentina, cirio & Co.?
d'ora in avanti tutti quelli che mal consigliati si faranno fregare perderanno non solo il gruzzoletto, ma la pensione!

se per 40 anni dò allo stato il 50% del mio stipendio permetti che pretendo di avere in cambio qualcosa?!?

anche se continuo a pensare che si poteva fare di meglio, spero vivamente tu abbia ragione, e che ci sia il modo,
per garantirsi un futuro anche con questo sistema.


Ciao a tutti

Il problema principale consiste di rendere certe operazioni trasparenti e di obbligare chi fa da tramite a rispondere dei propri sbagli in modo che pensino a cosa fanno.
investimenti sicuri non ci sono, dappertutto ci sono rischi nascosti anche su ditte che hanno superbilanci e ottimi prodotti.

Il caso Parmalat e` il + chiaro, nonostante abbiano fatto sparire fior di milliardi non so stati quelli a farla andare a gambe all'aria ma alcune banche che hanno sbattuto sul mercato i loro pacchetti azionari sbilanciando il sistema fragile che reggie le societa` quotate in borsa non garantendo sicurezza da attacchi speculativi.

Come i bonds argentini ed i crediti americani che fra l'altro sono quelli a persone gia` + volte protestate che altrove non avrebbero ricevuto un cent e che avevano tassi da strozzinaggio garantendo super profitti se tali li avessero pagati.

Basta guardare le finanziarie e le banche ti danno finanziamenti di gran lunga superiori alle possibilita` finanziarie delle singole persone o famiglie e se sgarri aumentano i costi globali e mensili.

Un mio conoscente di torino aveva da 3 finaziarie diverse dei finanziamenti e pagava 1.400,00€ al mese guadagnandone solo 1.200,00 e con un piccolo appartamento in affitto praticamente lui al mese andava sotto di 500 € e + se faceva solo casa e lavoro a piedi e loro non volevano modificare i contratti per abbassare le rate e prolungare i tempi di pagamento fino a quando lui non si e` trasferito all'estero e non ha + pagato per un paio di mesi, il suo avvocato ha raggiunto un'accordo e loro vedendo che non avevano altra speranza per riprenderli hanno accettato.

Neanche le ditte produttrici di impianti solari o apparecchiature di per energie pulite sono sicure dato che i mercati reggono solo se sovvenzionati dai governi non raggiungendo un minimo da farli rendere autonomi finanziariamente. wacko.gif blink.gif

Saluti Luca

#11
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
L'admin quin presente ,
visto che ODIA la politica e visto che siete andati OT,
ha sdoppiato la discussione Politica, DA quella delle Pensioni.... wink.gif

QUI ci entro poi anch'io....

Amministrescion cool.gif biggrin.gif dry.gif

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#12
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4642 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Bravo Admin!
smile.gif

CITAZIONE(luca67 @ Apr 17 2008, 12:05 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Il problema principale consiste di rendere certe operazioni trasparenti e di obbligare chi fa da tramite a rispondere dei propri sbagli in modo che pensino a cosa fanno.
investimenti sicuri non ci sono, dappertutto ci sono rischi nascosti anche su ditte che hanno superbilanci e ottimi prodotti.


E' impossibile obbligare l'addetto titoli/consulente o la banca per lui a rispondere dei consigli che dà al cliente.
Per un semplice motivo: se poi lui sbaglia di sicuro nè lui nè la banca possono essere in grado di risarcirti, di conseguenza fallirebbero, e tu ti troveresti a vantare del credito da un'azienda fallita... come possedere un'obbligazione Parmalat (ricordo che c'è stata anche Cirio).
Se si facesse una legge in tal senso, le banche venderebbero solo libretti di deposito, oppure prenderebbero delle commissioni superiori al 50% (così se sbaglio a farti investire il patrimoio netto, ti risarcisco con i costi che mi ero pigliato).

Come fare a responsabilizzare le banche allora? Semplice, cambiando spesso banca a seconda delle migliori condizioni (sia economiche che di consulenza). La pigrizia dei clienti ed il vecchio adagio "tanto le banche sono tutte ladre" fanno la fortuna degli a.d. dei vari istituti di credito.

Per quanto riguarda l'aspetto legislativo-giudiziario, invece, un bel passo avanti sarebbe già il perseguire gli istituti che hanno "piazzato" i titoli finiti in default poco tempo prima dei crolli, rifilando a patata bollente ai clienti... mad.gif
Se leggi, sono a metano...

#13
cpaolo67

cpaolo67

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 889 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Brescia
CITAZIONE(Sile650 @ Apr 20 2008, 10:42 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Bravo Admin!
smile.gif



E' impossibile obbligare l'addetto titoli/consulente o la banca per lui a rispondere dei consigli che dà al cliente...



Ok, giusto Giulio ciò che dici; però basterebbe rendere belle chiare certe clausole, ad esempio sui moduli dei contratti di investimento, in base al tipo di investimento, rendiamo obbligatorio scrivere bello in grande (ma proprio a caratteri molto grossi), e magari anche più volte (sopra e sotto al modulo) che è un "investimento a rischio", o ad "alto rischio" se magari è prettamente azionario... ad "altissimo rischio" se è magari azionario su paesi emergenti... (per fare degli esempi...)
Bisogna evitare che i furbetti che vendono questi sistemi di investimento NON dicano le cose come stanno realmente. Ci vuole molta più trasparenza.
Vivo ogni giorno sperando che il bambino che ero, possa apprezzare l'uomo che sono diventato.

#14
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4642 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Sono abbastanza daccordo Paolo, (e la Mifid aiuta già abbastanza in tal senso), però il rischio, non mi stancherò mai di ripeterlo, è il contrario: prodotti sottoperformanti, imbottiti di titoli di stato per poter dire al cliente "tranquillo, tutto garantito". Così uno paga dei bei costi per avere lo stesso grado di consulenza che avrebbe scegliendo alla cieca il primo BOT che passa...
Se leggi, sono a metano...

#15
cpaolo67

cpaolo67

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 889 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Brescia
CITAZIONE(Sile650 @ Apr 22 2008, 12:16 AM) <{POST_SNAPBACK}>
Sono abbastanza daccordo Paolo, (e la Mifid aiuta già abbastanza in tal senso), però il rischio, non mi stancherò mai di ripeterlo, è il contrario: prodotti sottoperformanti, imbottiti di titoli di stato per poter dire al cliente "tranquillo, tutto garantito". Così uno paga dei bei costi per avere lo stesso grado di consulenza che avrebbe scegliendo alla cieca il primo BOT che passa...


Ma sai anche perchè vedrei bene una trasparenza così "evidente"? Anche per tutelare i Promotori Finanziari che fanno seriamente il loro lavoro (e sono la maggioranza). Perchè capita anche chi fa il furbo tra gli investitori. Se le cose vanno male... prontissimi a cavalcare l'onda... se però guadagnano MOLTO... zitti!!!
Mi ricordo il casino che ci fù con i mutui in Yen!!! Si parlò addirittura di un aiuto da parte dello stato.
Ok, molti furono "male" consigliati, ma molti lo fecero anche per speculazione! Se le cose fossero andate a loro favore???
E' come chi fà rate a tasso variabile! Lo sa a cosa va incontro!
Quindi, se un promotore fà firmare un bell'investimento rischiosissimo ma con ben in evidenza la dicitura "INVESTIMENTO AD ALTO RISCHIO", sarà un domani lui stesso tutelato, perchè il cliente non potrà dire "non lo sapevo"... carta canta!!!
Vivo ogni giorno sperando che il bambino che ero, possa apprezzare l'uomo che sono diventato.

#16
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4642 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
CITAZIONE(cpaolo67 @ Apr 22 2008, 09:59 AM) <{POST_SNAPBACK}>
Quindi, se un promotore fà firmare un bell'investimento rischiosissimo ma con ben in evidenza la dicitura "INVESTIMENTO AD ALTO RISCHIO", sarà un domani lui stesso tutelato, perchè il cliente non potrà dire "non lo sapevo"... carta canta!!!


Già, è proprio quello che avviene ora con Adeguatezza e Profilatura.
Purtroppo c'è però un rovescio della medaglia: sono pure un'arma nelle mani dei molti operatori che allo sportello fanno firmare roba non compilata o non dando il tempo di leggerla al cliente (Parmalat insegna).

Anche se sulla copertina dei contratti fosse scritto in caratteri cubitali "Nuoce gravemente alla salute", poi, servirebbe a poco, perchè molto spesso ho verificato che la documentazione non viene consegnata ai clienti. Il bello è che una delle tante firme messe in fretta recita "dichiaro di aver ricevuto copia ecc. ecc...".

Io molte volte prima di far firmare un contratto ad un cliente lo devo incontrare più di una volta, e le trattative non sono certo una passeggiata... mentre magari la mattina prima allo sportello ha firmato una pila di carte senza dire a.

Mah... wacko.gif
Se leggi, sono a metano...

#17
luca67

luca67

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 72 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Varese
  • Interests:E-Cars, Fonti Energetiche Rinnovabili, Tecnologie Ecocompatibili, Agroenergie ed i loro impieghi
CITAZIONE(Sile650 @ Apr 20 2008, 10:42 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Bravo Admin!
smile.gif



E' impossibile obbligare l'addetto titoli/consulente o la banca per lui a rispondere dei consigli che dà al cliente.
Per un semplice motivo: se poi lui sbaglia di sicuro nè lui nè la banca possono essere in grado di risarcirti, di conseguenza fallirebbero, e tu ti troveresti a vantare del credito da un'azienda fallita... come possedere un'obbligazione Parmalat (ricordo che c'è stata anche Cirio).
Se si facesse una legge in tal senso, le banche venderebbero solo libretti di deposito, oppure prenderebbero delle commissioni superiori al 50% (così se sbaglio a farti investire il patrimoio netto, ti risarcisco con i costi che mi ero pigliato).

Come fare a responsabilizzare le banche allora? Semplice, cambiando spesso banca a seconda delle migliori condizioni (sia economiche che di consulenza). La pigrizia dei clienti ed il vecchio adagio "tanto le banche sono tutte ladre" fanno la fortuna degli a.d. dei vari istituti di credito.

Per quanto riguarda l'aspetto legislativo-giudiziario, invece, un bel passo avanti sarebbe già il perseguire gli istituti che hanno "piazzato" i titoli finiti in default poco tempo prima dei crolli, rifilando a patata bollente ai clienti... mad.gif


Al giorno d'oggi tutto quello che compriamo in qualche modo e` coperto da garanzia, e nel momento che io vendo una cosa traendone un profitto devo essere in grado di rispondere delle conseguenze.
Esaminiamo le assicurazioni e le garanzie che sono parenti, io produco una cosa assemblando componenti di diverse ditte produttrici, Io li rivendo e devo dare una garanzia di funzionamento se una componente si rompe entro un certo periodo devo sostituirlo, non essendo di mia produzione mi rivalgo sul produttore.
E le assicurazioni non fanno altro,Io pago la polizza , Io causo un danno che loro pagano ma a loro volta sono assicurati mediante una polizza sulla mia polizza ( La MünchenerRück del Gruppo Allianz e` forse la + grande al mondo) se da loro funziona, perche` non con le banche????
Figuriamoci se la FIAT o la TOYOTA incominciassero a vendere auto senza garanzia cosa succederebbe, capirei se le banche fossero associazioni NO PROFIT ma per quanto ne so` sono il settore ad eccellenza che fa la moltiplicazione dei pani e dei pesci ( ovviamente i loro non i nostri)

Saluti Luca

#18
luca67

luca67

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 72 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Varese
  • Interests:E-Cars, Fonti Energetiche Rinnovabili, Tecnologie Ecocompatibili, Agroenergie ed i loro impieghi
Aggiungo una cosa ancora qui in Germania se affido alla banca una cifra tot da vincolare con un profitto garantito, loro mica usano i miei soldi per fare giochi di prestigio, con loro corrono dalla LandesBank che sarebbe come andare da una banca gestita dalla Regione Lombardia e si fanno dare al 2% un prestito del 1.000% rispetto al mio e con quei soldi investono e danno finanziamenti ai loro clienti.
Riassumendo io prendo il 4/4,8% su 10.000 Euroni loro ne spendono il 20% del mio ma ne beccheranno in media dal 40 al 50% del loro.
Calcolando che oggi chi se lo puo` permettere assicura anche il didietro della moglie perche` il chirurgo che l'ha rifatto forse potrebbe essere il Picasso della chirurgia plastica, non penso che non si trovi il modo di garantire per un'investimento andato a gambe all'aria tipo Cirio, Parmalat e chi ancora.
Alcuni trapani o seghe alternative sono garantite 5 anni e costano 50 Euro e nel peggiore dei casi 24 mesi, in Germania i pannelli solari hanno garanzie di 25 anni solo perche` e` il massimo consentito dalla costituzione.

Saluti Luca

#19
guba

guba

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 431 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:S. Giorgio di Piano (BO)
CITAZIONE(Gigione @ Dec 11 2008, 09:12 PM) <{POST_SNAPBACK}>
... sento anche ventilare ipotesi assassine sull'innalzamento dell'età pensionabile...


Ciao Gigi e benritrovato.
Io le faccine le ho messe nel contesto del topic che ho apposta chiamato "pippone massimalista" perché pippone è, e non ha, perlomeno nelle mie intenzioni, la pretesa di andare troppo per il "sottile".

E a questo proposito, veniamo alle pensioni.
Mi permetterai di astrarmi dai casi personali come il tuo...in Italia le risorse a disposizione dei cosiddetti "ammortizzatori sociali" (sussidi di disoccupazione, cassintegrazione, redditi minimi d'ingresso, ecc.) sono assolutamente risibili perché praticamente tutto se ne va in spesa pensionistica.
Il sistema dell'INPS è da anni al collasso e va peggiorando e non è che ci voglia un Nobel in economia per capire che l'allungamento della vita media va in qualche modo preso in considerazione.
La generazione di mio padre (ho 38 anni...) ci lascia tanti, troppi frutti avvelenati tra cui questo.
E chi se lo dovrebbe ingollare?
Quelli che entrano oggi sul mercato del lavoro? Quelli che ci entreranno domani? I baby pensionati di qualche decennio fa o i pensionati d'oro con la raffica di promozioni a fine carriera e la pensione gonfiata?
Ditemi voi chi, perché qui non c'è tanto da girarci attorno e l'eta pensionabile in Italia è tra le più basse d'Europa e siamo forse il paese dove si campa più a lungo.
Insomma, la coperta va restringendosi e il corpo si allunga. Che facciamo?
Un lavoratore autonomo come me viene munto del 23% abbondante dell'imponibile per i contributi obbligatori dell'INPS e probabilmente non vedrà MAI la pensione perché questi soldi se ne vanno tutti (e non bastano di sicuro...) per pagare la pensione a mio padre (si fa per dire perché anche lui autonomo e tuttora al lavoro...).
Che facciamo?
Continuiamo con la politica dello struzzo?

Un saluto
Guba
"Sono nervoso come un gatto coda-lunga in una stanza piena di sedie a dondolo..."
Zafira A EcoM giunta al traguardo dei 318.000 ECO-KM! (71.000 dal rifacimento testata)

#20
Gigione

Gigione

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 297 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Roma (Aurelio)
Ciao, grazie,
intanto, per le faccine, non è un rimprovero a te, è solo per dire che io già non le uso quasi mai di solito, ma in un argomento del genere mi deprimo talmente che vieppiù le scanso.
Certo che il problema delle pensioni esiste, ma dovrebbero pensare di recuperare anche qualcosa di quanto concesso con tanta larghezza nei tempi passati, io oltre 30 anni fa, quando sono entrato nel mondo del lavoro "regolare" perchè non dimentico che ho fatto anche anni di lavoro in nero che ora mi farebbe molto comodo poter aggiungere, ho sottoscritto un CONTRATTO con lo stato e pensavo e lo stato spergiurava fosse VINCOLANTE per ENTRAMBE le parti, per cui con 35 anni di contributi io avrei potuto ritirarmi in pensione con il 70% della media degli ultimi 5 anni di retribuzioni, cosa che a me, ripeto non sono "INGORDO", è stata bene, ed ho iniziato a versare fior di contributi che sono serviti a finanziare le pensioni e altro di chi era nella vita e nel lavoro pià avanti di me, ora che mi avvicino al traguardo mi sento dire che me lo spostano pià avanti, che il 70% è un folle miraggio, che si sono mangiati tutti i miei contributi, che per me non ci sono che le briciole e per mia figlia non ci sono neppure quelle................ ma allora ben vengano le rivoluzioni, almeno dopo, dalle macerie forse si ripartirà tutti da zero.
Ciao, vi butto li un altro paio di palindromi:
E' Corta E Non E' Sadica E Non E' Acida Se Non E' Atroce
I Cani Pseudonani Minano Due Spinaci




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users