Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Nucleare


  • Per cortesia connettiti per rispondere
265 risposte a questa discussione

#101
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1985 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
CITAZIONE(Sile650 @ Apr 22 2010, 10:32 AM) <{POST_SNAPBACK}>
In ogni caso abbiamo un enorme vantaggio del nucleare, che emette tanta potenza manipolando poca materia, quindi meno trasporti ecc.


Il problrma è che per fare il "poco" combustibile serve tantissimo minerale da "impoverire" che è anchesso radiottivo...

CITAZIONE(Sile650 @ Apr 22 2010, 10:32 AM) <{POST_SNAPBACK}>
Una centrale come quelle che ci si appresta a costruire deve lavorare a piena potenza per sette anni per riempire un container di misura standard di scorie.
Crea molti più problemi un semplice reparto di radiologia. rolleyes.gif


Potresti citare la fonte, da cui hai tratto quest'informazione? quanto costa il "parcheggio" di un container a l'anno? e per un milione di anni??? sempre se usiamo l'uranio impoverito per fare le ogive dei proiettili da sparare nei paesi in via di sviluppo...
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#102
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4650 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
CITAZIONE(Pha79 @ Apr 27 2010, 03:03 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Potresti citare la fonte, da cui hai tratto quest'informazione?


Presidente dell'Enel.

C'è una bella intervista di Rai Edu. wink.gif
Se leggi, sono a metano...

#103
puntoevonp

puntoevonp

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 119 messaggi
  • Gender:Male
CITAZIONE(nicovent @ Dec 22 2009, 02:33 AM) <{POST_SNAPBACK}>
hanno il problema diametralmente opposto di non riuscire ad utilizzare tutta l'energia prodotta da fonti rinnovabili tanto da dover arrivare a disattivare temporaneamente alcune turbine eoliche per surplus i produzione!!!
Nico


A volte le politiche Nazionali-Regionali... con ricaduta sulle Aziende del settore Energia non chiariscono tutti i motivi riguardanti la produzione e trasmissione energia.....per fare un esempio in merito alla disattivazione temporanea del parco eolico....ma ce ne sono altri di carattere economico......il trasporto energia di una data regione....in un dato giorno...e una data ora supera i limiti costruttivi consentiti dai conduttori... wink.gif
Fiat Punto Evo Natural Power

#104
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4650 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Dietrofront sul nucleare in Cruccolandia: proroga per le centrali atomiche tedesche, che resteranno accese fino al 2040 (per ora, e prima del 2040 ce n'è di tempo...). rolleyes.gif

La proroga, secondo il ministro dell'economia tedesco, farà risparmiare 30 miliardi di euro.

LINK
Se leggi, sono a metano...

#105
Pug

Pug

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 29 messaggi
Propio domenica hanno fatto vedere la seconda puntata sul nucleare di un determinato programma ,
trattano anche della marcia in dietro della Merkel e di altro .........
Come programma sicuramente avra delle sue ideologie , come un pò tutti , ma così lo descrivono all'oggi su Presadiretta .

#106
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)
Si visto anche io (anche se non tutto...) e, come ripeto da sempre, il problema delle scorie continua ad essere la mia personalissima prima preoccupazione. Molto più del fattore sicurezza e molto più del fattore costi.

Nico

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non è impossibile: è inutile." (cit.) <=


#107
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4650 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Visto anch'io.

Hanno solo scordato di dire che le scorie a bassa e media intensità (quelle che occupano spazio per davvero), oltre ai guanti ed agli oggetti contaminati nelle centrali sono tutti gli scarti di radiologia, fotografia ed altre attività industriali che non centrano con le centrali. E' immediato come le quantità di tali attività siano decisamente superiori.
Se leggi, sono a metano...

#108
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)
No no... Giulio! Lo hanno detto più volte o quantomeno io avevo perfettamente compreso che si tratta principalmente di ingombrante materiale "contamitato" durante i vari processi non solo legati all'ambito della produzione di energia elettrica ma il problema rimane legato alla sicurezza dello stoccaggio e solo in parte al volume delle scorie.

Il disastro che hanno combinato ad Asse con la cava di sale era impressionante... e mi è sembrato di capire che nessuno stato europeo abbia ancora trovato una soluzione non dico definitiva ma almeno a lungo termine per le scorie ad alta intensità che anche qualora occupassero un volume minore rimangono quelle più pericolose.

Nico

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non è impossibile: è inutile." (cit.) <=


#109
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4650 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Continuavano a giocare sull'equivoco, ribadendo più volte che quella roba arrivava dalle centrali. Vero, ma non solo da quelle.
Ci stavo attento apposta perchè sul punto ho il dente avvelenato.
Tutto qui.

Ad ogni modo torniamo sempre alle stesse discussioni. Il punto è che un metro cubo di roba, per quanto pericolosa sia, può essere stoccato senza grandi difficoltà, e pure maneggiato con un buon rapporto costi benefici.
Ovvio che le cose cambierebbero se stessimo parlando di quantità gigantesche, ma così per fortuna non è.
Personalmente sono abbastanza daccordo con la scelta PER ORA di non mettere da alcuna parte le scorie vere e proprie, e tenerle dentro alle stesse centrali, che sono sicure e protette.
Poi, col passare del tempo, si troveranno posto e tecnologia adatti a sistemarle/riutilizzarle.

Il problema bello grosso è quello dei residui di lavorazione di cui sopra. Sì, i crucchi quella volta hanno combinato dei bei pasticci, come pure noi con le mille discariche abusive piene di chissà che in giro per l'Italia.
Quello che dispiace è che quando si cerca di individuare una soluzione a quello che è un problema inevitabile, subito si parte col populismo, deviando il discorso sulle centrali nucleari che non centrano nulla, con i governi a passarsi la patata bollente timorosi delle conseguenze elettorali dell'individuazione di un sito di stoccaggio.
Se leggi, sono a metano...

#110
Arsenio Pinny

Arsenio Pinny

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 543 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Ragazzi ma fermatevi un attimo: non siamo nemmeno capaci di smaltire o quantomeno raccogliere i rifiuti normali generati ogni giorno (vedi Napoli visto che il problema è risorto invece di essere risoLto) e pretendiamo di imbarcarci in questa impresa del nucleare?? Dai siamo seri! Costruiamo termovalorizzatori per la spazzatura normale invece che farla finire in Germania!

#111
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4650 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Ok allora chiudiamo subito tutti i reparti radiologici degli ospedali. :|

No comment su Napoli, dove non centrano nè i termovalorizzatori nè altro, ma solo la mafia.
Se siamo uno Stato non esiste che della gentaglia pigli i camion dei rifiuti, li faccia svuotare nella piazza in centro e poi li dia alle fiamme, impunemente.

Altrimenti avrebbe ragione Bossi, altro che storie! incazzed.gif
Se leggi, sono a metano...

#112
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1985 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano
Per la prima volta in questa discussione, penso di essere in totale accordo con Sile650
Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#113
Arsenio Pinny

Arsenio Pinny

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 543 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
CITAZIONE(Sile650 @ Sep 28 2010, 11:04 AM) <{POST_SNAPBACK}>
Ok allora chiudiamo subito tutti i reparti radiologici degli ospedali. :|

Ma si può fare un discorso senza dover estremizzare?
Quello che intendo è questo: cosa andiamo ad imbarcarci nell'impresa nucleare quando non siamo nemmeno in grado di smaltire i rifiuti radioattivi di ospedali & CO ? Io direi che prima si risolve un problema e poi si passa allo step successivo ma non passare allo step successivo lasciando irrisolto il problema rifiuti ospedalieri (come dici tu sile). Che senso ha passare al nucleare e contribuire ad aggravare il problema rifiuti radiottivi?? Risolviamo un problema alla volta! Per il discorso organizzazioni malavitose: non mi pare che siamo l'unico paese al mondo in cui è presente. Evidentemente il problema è a monte. E' indubbio che non esiste che i camion della spazzatura vengano dati alle fiamme o comunque resi inservibili. Il problema è che la raccolta differenziata resta, purtroppo ancora oggi, un concetto SCONOSCIUTO in molti comuni d'Italia. Basterebbe avere la forza di volontà e la voglia di sindaci & Co per introdurla o almeno sensibilizzare i propri cittadini.
Cito wikipedia "Nel 2009,invece, Salerno ha raggiunto il primato di capoluogo d'Italia con la più alta percentuale di raccolta differenziata(72%) raggiungendo,poi,a fine ottobre il 74,16%." Perchè Salerno sì e Napoli no?

#114
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4650 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Guarda che dei rifiuti di Napoli e delle scorie a bassa radioattività hai parlato tu. mellow.gif

Ad ogni modo, se vogliamo parlare degli step, ammetterai che stoccare migliaia di fusti (le scorie a bassa intensità) è un po' più scomodo che pochissima roba?
Nel primo caso devi individuare delle cave che, oltre ad essere supersicure, devono essere molto spaziose.
Nel secondo... per ora il problema non si pone nemmeno, perchè vengono stoccate senza problemi DENTRO le stesse centrali (che sono per forza sicure, visto che contengono anche il processo di fissione).

Fra qualche decina d'anni si affronterà il problema, e pare che lo si farà proprio riutilizzando quel combustibile.
Se leggi, sono a metano...

#115
Arsenio Pinny

Arsenio Pinny

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 543 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
CITAZIONE(Sile650 @ Sep 25 2010, 01:44 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Hanno solo scordato di dire che le scorie a bassa e media intensità (quelle che occupano spazio per davvero), oltre ai guanti ed agli oggetti contaminati nelle centrali sono tutti gli scarti di radiologia, fotografia ed altre attività industriali che non centrano con le centrali. E' immediato come le quantità di tali attività siano decisamente superiori.

Ah non credo proprio visto che ci hai accennato tu in questo messaggio o leggo qualcosa che in realtà non esiste?
Evidentemente non ti è chiara l'idea di step o non mi sono spiegato.
Ci riprovo visto che penso che dialogare sia una buona strada.
Allora: gli ospedali li abbiamo giusto? Le centrali ancora no.

Step1 ---> prima di costruire le centrali sistemiamo il problema dei rifiuti radioattivi degli ospedali
Step2 ---> sistemiamo il problema degli scarti delle future centrali
Step3 ---> costruiamo le nuove centrali

Questa è la mia idea di step ma penso che sia quella generale. Se il problema degli scarti delle future centrali è già risolto allora rimane solo lo step1.

#116
mar

mar

    Praticante Ecologista

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 137 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:noviglio -Mi-
Personalmente sono pienamente d'accordo con Sile650, ma vorrei aggiungere che in Italia la stragrande maggioranza dei problemi ecologici è dovuta al fatto non c'è una cultura alla cittadinanza di fondo e in più sono straconvinta che la mafia abbia un potere davvero enorme. Attualmente mi sembra che in merito allo smaltimento delle scorie e alla costruzione di centrali siamo ( inteso come Italia) un pò come Don Quijotte, e vai che si combatte contro i mulini a vento...
Preferisco essere l'ultimo tra i sognatori, con tante visioni da realizzare, che il primo tra coloro che non nutrono né sogni né desideri. - Kahlil Gibran -

#117
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)
CITAZIONE(Arsenio Pinny @ Sep 29 2010, 07:09 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Step2 ---> sistemiamo il problema degli scarti delle future centrali


Nessuno in Europa (ma a questopunto credo anche a livello mondiale) ha trovato una soluzione a lungo termine per le scorie ad alta radioattività.

La soluzione prospettata è quella di un deposito in container all'aperto...

Sarò qualunquista ma io non mi fido nel modo più assoluto di nessuno dei signori deputati a stabilire quale sia una soluzione valida al problema.

Riconosco, ovviamente, il valore della democrazia ma IO NON MI FIDO... perchè sono davvero troppe la porcate all'italiana avallate da ogni colore politico possibile ed immaginabile.

Lo dico sinceramente, piuttosto che avallare nuovi possibili scenari di vero disastro ambientale preferisco un po' di rigassificatori e centrali a metano... in attesa di un ricambio generazionale e/o di vere innovazioni rinnovabili.

P.s.
Se voi vi fidate... liberi di farlo ma vorrei che qualcuno un giorno se ne assumesse anche la responsabilità.

Nico

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non è impossibile: è inutile." (cit.) <=


#118
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4650 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
CITAZIONE(Arsenio Pinny @ Sep 29 2010, 07:09 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Ah non credo proprio visto che ci hai accennato tu in questo messaggio o leggo qualcosa che in realtà non esiste?


Arsenio, quella è la frase da cui era partita questa parte di discussione, e si parlava proprio del fatto che si faceva confusione fra i due problemi.
Tu ti sei buttato ancora più in là, tirando in ballo le scoasse di Napoli, che non centrano una cippa con l'argomento.
Se leggi, sono a metano...

#119
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4650 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
CITAZIONE(nicovent @ Sep 29 2010, 11:05 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Nessuno in Europa (ma a questopunto credo anche a livello mondiale) ha trovato una soluzione a lungo termine per le scorie ad alta radioattività.


Verissimo. Ma la soluzione di LUNGO termine (intendendo per lungo il tempo necessario a rendere inoffensive le scorie) non può essere individuata e messa in atto oggi.
Semplicemente perchè si parla di tempi più infinitamente più lunghi di quelli "umani".

Nessuno pretende di dirti che una data miniera di sale non subirà sconvolgimenti per qualche milione di anni. Sarebbe folle.
Fortunatamente, trattandosi di quantità estremamente limitate, anzichè uno stoccaggio "statico", si può averne uno "dinamico".
Se leggi, sono a metano...

#120
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
CITAZIONE(Sile650)
.....omissis...

Nessuno pretende di dirti che una data miniera di sale non subirà sconvolgimenti per qualche milione di anni. Sarebbe folle.
Fortunatamente, trattandosi di quantità estremamente limitate, anzichè uno stoccaggio "statico", si può averne uno "dinamico".


CERTO,
ma in questo modo AUMENTIAMO lo stoccaggio di materiale TERZO atto a contenere o limitare i materiali di residuo fissili o fertili.....
ERGO AUMENTIAMO la montagna di materiale che non era RADIOATTIVA ma lo è diventato a causa del contatto prolungato o prolungatissimo con le radiazioni....

Se volete porto un'altra tesi a sostegno di ciò che diceva Nicola.....
In ditta da me abbiamo preso un ESTERNO che da anni fa' la spola con TUTTI i paesi del mondo per montare impianti, ERGO 1 anno e mezzo fa' è stato a 50-70 km da Chernobil in una zona di laghi praticamente disabitata, e la guida che ea con lui INSISTEVA per andarsene da quel posto dove apparentemente non c'era nessuno......(stavano solo passando).

NEL POSTO non c'era proprio nessuno, perchè il luogo deputato a contenere i materiali della centrale dopo l'esplosione e che sono statti contaminati dal Plutonio o dall'Uranio Radioattivo, e i CARTELLI che la guida aveva paura nel leggerli perchè in cirillico, dicevano che se ti fermavi UN ORA o oco più, non c'erano più problemi per te, perchè eri praticamente MORTO di radiazioni o stavi per diventarlo.....

Si accettano candidature in ItaGlia.....
Io un posto nella testa ce l'avrei.....

Radiazionescion

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users