Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Verso la Micro-generazione domestica?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
3 risposte a questa discussione

#1
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)
CITAZIONE
Si chiama TEMA®, ed è la macchina di micro-cogenerazione evoluta che permette a tutti di autoprodurre contemporaneamente energia elettrica e termica, sfruttando fonti energetiche primarie di comune disponibilità (nella fattispecie metano della distribuzione civile o GPL), risparmiando e riducendo le emissioni di gas ad effetto serra.

In ogni realtà vissuta dall’essere umano moderno (sia essa un condominio, un albergo, una casa di cura, un fitness center, un ufficio, un centri elaborazione dati, una casa di riposo, ecc…) c’è necessità di energia elettrica ed energia termica (calore o fresco per il condizionamento). Tradizionalmente queste esigenze vengono soddisfatte mediante l’acquisto di energia elettrica dalla rete ed il consumo di metano bruciato in una caldaia situata presso l’unità abitata. L’energia elettrica acquistata viene prodotta in un impianto convenzionale centralizzato e distribuita attraverso linee di alta tensione. A causa di questo processo, prima che arrivi nelle nostre case oltre la metà dell’energia contenuta nel combustibile usato (lo stesso metano che usiamo in cucina o nella caldaia per il riscaldamento) viene dissipata sotto forma di calore. Altri sprechi sono poi collegati all’utilizzo del metano nella caldaia per il riscaldamento (rendimento stimabile intorno all’80%). Con la micro-cogenerazione diffusa invece il calore prodotto durante la generazione di energia elettrica non viene disperso ma utilizzato in loco, con un conseguente sfruttamento dell’energia contenuta nel metano per oltre il 90%. Pertanto, a parità di energia elettrica e termica utilizzate, i consumi di metano, e conseguentemente la bolletta e le emissioni di gas serra, si riducono della metà

Questi enormi vantaggi della microcogenerazione diffusa vengono resi disponibili, grazie alla tecnologia ad inverter, proprietaria e brevettata, di TEMA® a tutte le tipologie di utenza, anche a quelle caratterizzate da forti variazioni degli andamenti dei consumi nell’arco della giornata o della stessa ora di funzionamento (la maggior parte delle realtà). Infatti, TEMA® mantiene il massimo rendimento in qualsiasi condizione di funzionamento, rispondendo istantaneamente alle richieste di energia dell’utenza. TEMA® viene proposta in tre versioni - 20, 50 e 100 kW elettrici - che consentono erogazioni di picco, di durata programmabile, fino ad un massimo di 250 kW elettrici.

La macchina brevettata da Energifera si presenta con un ingombro paragonabile a quello di una normale caldaia ed è stata progettata e industrializzata in modo da risolvere definitivamente l’emergenza black out (garantisce un’autonomia energetica totale nei confronti della fornitura elettrica centralizzata) e da ridurre al minimo le emissioni di CO2 nell’ambiente.

La principale novità di TEMA®, che la rende assolutamente innovativa e al vertice nel campo dell’efficienza energetica, è il suo funzionamento a velocità variabile che permette di mantenere ottimale il suo rendimento elettrico dal 15% al 125% della potenza nominale, rispondendo istantaneamente a qualunque variazione di consumo dell’utente. Ne consegue una drastica riduzione del tempo di rientro dell’investimento che supera l’antieconomicità dei cogeneratori tradizionali (a velocità fissa), rendendo conveniente a tutti lo sfruttamento dei vantaggi insiti nella cogenerazione.

TEMA®, alimentata a gas o GPL, offre inoltre molte funzionalità aggiuntive di altissimo valore. Essa infatti è una UPS (gruppo di continuità) ad alto rendimento e di durata indefinita; consente la correzione del fattore di potenza, consente integrazione di fonti energetiche intermittenti come quelle fotovoltaiche ed eoliche con massimizzazione dell’efficienza, offre la possibilità di usufruire degli incentivi in Conto Energia previsti per il fotovoltaico anche in totale o parziale funzionamento in isola, è caratterizzata da consumi ed emissioni acustiche ridotte, consente il passaggio automatico oppure manuale da funzionamento in rete a funzionamento in isola. Il contratto di manutenzione pluriennale full service, il totale telecontrollo e telegestione della macchina e la capillare rete di assistenza offerti da Energifera consentono inoltre di godere delle funzionalità di TEMA® senza alcun aggravio in termini di gestione.

Con la presentazione di questa macchina di micro-cogenerazione evoluta a tecnologia “pulita” Energifera si pone l’obiettivo di rispondere efficacemente alle domande complesse del mercato dell’energia alternativa rivolgendosi sia agli utenti domestici (abitazioni isolate, condomini, blocchi di case a schiera) che alle piccole e medie imprese pubbliche e private di tutti i settori primari, secondari e terziari (alberghi, ospedali, scuole, centri sportivi, Comuni) che intendano allo stesso tempo risparmiare, avere la garanzia di una fornitura energetica di qualità, essere protetti contro ogni evento di black-out e divenire energeticamente autonomi, pur contribuendo ad una migliore qualità dell’ambiente riducendo drasticamente le proprie emissioni inquinanti. Infatti, impegnare 100 kW TEMA® equivale, in termini di riduzione di C02 emessa in atmosfera, a creare 500 metri quadrati di foresta ogni 10 ore di funzionamento.


http://www.energifera.com

e' il frutto di una ricerca nata in una lunga chiaccherata con il mitico Ghianda e pertanto lui gia sa... voi che ne pensate?

Da una lettura preliminare che devo ancora approfondire in tutti i dettagli tecnici devo dire che mi garba parecchio... ma studiamocela un pochetto meglio...

Ciao Nico

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non è impossibile: è inutile." (cit.) <=


#2
Cicciodonny

Cicciodonny

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 2099 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Cento (FE)
  • Interests:Viaggi, Computer, Metano, Canto, figlia, moglie etc.etc.
    Il lavoro (quello vecchio) non rientra nella lista, prima del milionesimo posto....
Nico wrote
CITAZIONE
e' il frutto di una ricerca nata in una lunga chiaccherata con il mitico Ghianda e pertanto lui gia sa... voi che ne pensate?

Da una lettura preliminare che devo ancora approfondire in tutti i dettagli tecnici devo dire che mi garba parecchio... ma studiamocela un pochetto meglio...


MA, Ma, Ma....
è l'evoluzione dell'Elettronica San terno, la ditta
che mi forniva gli azionamenti per la D.C. ed ora gl'inverter per la A.C.
O meglio Imola,
dove il mio attuale rappresentante era un componente di quella ditta.....
L'avevamo già trovata di la',
probabilmente il motore è il 903 ad aste e bilanceri della FIAT,
del famoso TOTEM.....wink.gif cool.gif blush.gif :S :woohoo:

Guarda che si rivedescion;) blink.gif :silly: laugh.gif :woohoo: :S

Chi vol fer i comed so' al vaga a Zent (Cardinal Prospero Lambertini poi Benedetto XIV)
Ei Fù Multipla Bipower
- 370.000 km
New Multipla NP Year 2008 -  50.000 km
NUOVI ISCRITTI: Mi leggi per la 1^ volta?? Allora è gradito un messaggio di presentazione IN QUESTO FORUM


#3
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4650 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso
Anche Gustavo mi aveva mostrato dei link in merito (a proposito, Guz, ci sei? tongue.gif ).

Da un lato l'idea mi affascina, dall'altro mi lascia un po' perplesso, ma non ho ancora messo bene a fuoco la situazione, quindi per il momento mi tengo per me i dubbi. :S
Se leggi, sono a metano...

#4
Orobico

Orobico

    Praticante Ecologista

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 124 messaggi
  • Location:Leffe
La Cogenerazione è una soluzione interessantissima per tutte quelle utenze che utilizzano tanta o tantissima corrente.

Per le abitazioni private??? l' articolo asserisce che le caldaie domestiche hanno un rendimento medio dell' 80%blink.gif blink.gif blink.gif (sul P.C.I. oppure sul P.C.S.?)
Se la cogenerazione è una cosa innovativa e seria dobbiamo confrontarla con caldaie innovative e serie come quelle a condensazione (di marche specializzate in questo) che hanno rendimenti REALI sino a 108% sul P.C.I.
Mi pare poi che la macchina più piccola produca 20Kw che mi sembrano sovrabbondanti anche per una grossa villa!
Forse 10Kw ma spesso sono sufficenti anche 7-8Kw potrebbe essere un taglio che potrebbe avere una certa diffusione. (Presupponendo che questi Clienti avranno anche dei condizionatori e/o la piscina)
Se si volesse ulteriormente migliorare l' apparecchiatura sarebbe interessante abbinarla e dimensionarla con un assorbitore, per produrre: Caldo, Freddo & Corrente il tutto dal Gas.

Ciao:)
smile.gif smile.gif
Già Metano72  Touran EcoFuel 20Km con 1€




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users