Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pi¨ informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Nissan Fuel-Cell e-Bio per le elettriche a bioetanolo


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Redazione

Redazione

    Praticante Ecologista

  • Redazione
  • StellettaStelletta
  • 428 messaggi
  • Gender:Male
Nissan Motor Co., Ltd. annuncia che è in corso la fase di ricerca e sviluppo di un sistema alimentato da Fuel Cell a Ossido Solido (Solid Oxide Fuel-Cell - SOFC) che funziona con energia elettrica prodotta da bio-etanolo. Il nuovo sistema, una novità mondiale assoluta in campo automobilistico, utilizza una Fuel-Cell e-Bio con un generatore SOFC.

La Fuel Cell e-Bio produce elettricità attraverso un generatore (SOFC) che impiega bio-etanolo stoccato nel veicolo. La Fuel Cell e-Bio utilizza l’idrogeno ottenuto dal carburante attraverso un impianto direforming e l’ossigeno atmosferico, con conseguente reazione elettrochimica che genera elettricità per alimentare il veicolo.

Al contrario dei sistemi convenzionali, la Fuel-Cell e-Bio utilizza come sorgente di energia un SOFC, caratterizzato da un maggior rendimento energetico che fornisce così al veicolo un’autonomia simile a quella delle auto a benzina (più di 600 Km). In aggiunta, le caratteristiche peculiari di una vettura elettrica a Fuel-Cell e-Bio come la guida silenziosa, partenza lineare e accelerazione vivace, consentono agli utenti di godere del piacere e del comfort di un veicolo puramente elettrico.

I sistemi a Fuel-Cell impiegano sostanze chimiche che reagiscono con l’ossigeno generando elettricità senza rilascio di sottoprodotti dannosi. I carburanti bio-etanolo, compresi quelli ricavati dalla canna da zucchero o dai cereali, sono largamente disponibili nelle nazioni europee, in Nord e Sud America e in Asia. La Fuel-Cell E-Bio, utilizzando bio-etanolo, può offrire una mobilità rispettosa dell’ambiente e creare opportunità per la produzione locale di energia, fornendo allo stesso tempo sostegno alle infrastrutture esistenti.

Quando si produce elettricità in un sistema a Fuel-Cell, generalmente si emette CO2. Con il sistema a bio-etanolo, le emissioni di CO2 sono neutralizzate dal processo di coltivazione della canna da zucchero per produrre il bio carburante, consentendo di avere un “Ciclo Carbonio-Neutro”, praticamente senza il minimo incremento di CO2.

In futuro, la Fuel-Cell e-Bio diventerà di utilizzo sempre più semplice. L’etanolo mescolato con l’acqua è più facile e più sicuro da usare della maggior parte degli altri carburanti. Ciò non richiede infrastrutture totalmente nuove e dunque costituisce un enorme potenziale di crescita del mercato.

I costi di esercizio saranno notevolmente bassi, alla pari con quelli di un odierno veicolo elettrico. Ne trarranno beneficio sia il pubblico che le aziende. La Fuel-Cell e-Bio è la risposta ideale ai bisogni di una fascia più ampia di clienti: per i tempi di rifornimento più brevi e per l’ampia disponibilità di energia, in grado di supportare un’ampia gamma di servizi come ad esempio il trasporto di materiali refrigerati.

Nel perseguire l’obiettivo di una società a zero emissioni e a zero incidenti fatali per le auto, Nissan continua a promuovere la guida autonoma e la propulsione elettrica dei veicoli. Nissan è impegnata nella sua promessa di offrire “Innovation That Excites,” con nuove tecnologie come la “Mobilità Intelligente Nissan.”

La Fuel-Cell e-Bio si inserisce nell’ambito del concetto di “Alimentazione Intelligente Nissan,” favorendo una propulsione elettrica più efficiente e un invariato piacere di guida, al fianco dei veicoli elettrici a batteria come Nissan LEAF, Nissan e-NV200 e l’e-Power, costituito da un motore che alloggia al suo interno un particolare motore elettrico e un generatore di grande capacità.

Nissan continuerà a offrire soluzioni a valore aggiunto a beneficio dei propri clienti promuovendo sistemi che consentano l’estrazione di energia elettrica da carburanti diversi e, allo stesso tempo, affrontando i problemi infrastrutturali connessi alla fornitura di energia in ogni area del mondo.

Click here to view the article




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users