Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pi¨ informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

ECO FUEL by Dolomiti Energia, attivate 8 colonnine


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Redazione

Redazione

    Praticante Ecologista

  • Redazione
  • StellettaStelletta
  • 428 messaggi
  • Gender:Male
I vertici di Dolomiti Energia, l’Assessore Provinciale alle Infrastrutture e all’Ambiente Mauro Gilmozzi e Maurizio Rossini Amministratore Unico di Trentino Marketing hanno presentato a Rovereto il progetto ECO FUEL. Un progetto pilota per la ricarica di veicoli elettrici attraverso l’attivazione di un infrastruttura pubblica di ricarica con colonnine installate nelle vallate del Trentino.

Il progetto punta a favorire la mobilità elettrica urbana ed extraurbana; aumentando il raggio di percorrenza dei veicoli elettrici permetterà ai possessori di auto elettriche di viaggiare liberamente in tutte le vallate e di raggiungere il Trentino dai capoluoghi delle provincie limitrofe con un veicolo 100% elettrico.

L’installazione delle colonnine negli undici comuni coinvolti in questa prima fase del progetto è stata resa possibile grazie alla collaborazione delle Amministrazioni locali che hanno accompagnato l’iter burocratico con grande competenza e sensibilità. Le stazioni di ricarica già operative sono quelle di Dimaro, Fondo, Moena, Pinzolo, Pieve di Bono, Rovereto, Cavalese e Riva del Garda, a cui si aggiungeranno nel corso dell’estate quelle di Borgo Valsugana, Trento e Levico.
 
Le colonnine permetteranno di ricaricare due auto contemporaneamente attraverso prese rispettivamente a 22 kW trifase (Tipo2 Mennekes) e 3,3 kW monofase (Tipo 3A). Un veicolo con batteria da 15-25 kWh potrà ricaricarsi in 1-2 ore. In corrispondenza delle stazioni di ricarica collocate sempre in zone centrali si trovano dei parcheggi riservati ai veicoli in ricarica.

Le colonnine funzioneranno grazie ad una tessera ricaricabile prepagata, disponibile in tagli da 50 e 100 euro che equivalgono rispettivamente a 130 kWh (circa 5 pieni) e 300 kWh (circa 12 pieni). Le tessere possono essere acquistate presso gli sportelli di Trento e Rovereto di Dolomiti Energia e i costi, per chi è già cliente della Società, saranno addebitati direttamente in bolletta.

Grazie ad una partnership con Trentino Marketing e il sistema turistico del territorio, l’utilizzo delle colonnine potrà essere esteso anche ai turisti che sempre più numerosi raggiungono il Trentino con auto elettriche. Presso gli uffici turistici territoriali si potrà infatti richiedere la “E-car Recharge”, carte ricaricabili da 100 kWh incluse nei servizi della Trentino Guest Card.

“Questo progetto - ha dichiarato Rudi Oss, Presidente di Dolomiti Energia - ci permette di mettere a fattor comune valori e obiettivi condivisi per promuovere comportamenti sostenibili anche nel settore della mobilità. Dolomiti Energia è da sempre impegnata ad offrire alle comunità in cui opera nuovi strumenti e nuove energie capaci di coniugare le esigenze aziendali di business con l’attenzione per l’ambiente. Si tratta di un’opportunità concreta a disposizione dei clienti per risparmiare e adottare ogni giorno scelte consapevoli a tutela dell’ambiente e delle generazioni future”.

“Da oggi è motivo di soddisfazione poter proporre concretamente ai nostri ospiti lo slogan “nell’auto l’energia pulita del Trentino” - ha spiegato Maurizio Rossini, Amministratore Unico di Trentino Marketing - ed abbiamo deciso di farlo nel migliore dei modi, includendo il servizio nella Trentino Guest Card e rimarcando il concetto di un territorio ricco di esperienze e di opportunità da cogliere anche sul fronte della sostenibilità. La scelta dei luoghi dove installare le colonnine non è stata casuale ma è ricaduta su posti di grande interesse turistico, per regalare agli ospiti occasioni preziose per conoscere le eccellenze del territorio durante il tempo necessario per la ricarica. In futuro verranno proposti nuovi servizi per rendere ancora più competitiva la proposta e il prossimo passo sarà il coinvolgimento delle strutture ricettive».

Click here to view the article




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users