Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pi¨ informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Viaggi elettrico? A Magliano Sabina soggiorni gratis!


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Redazione

Redazione

    Praticante Ecologista

  • Redazione
  • StellettaStelletta
  • 428 messaggi
  • Gender:Male
Un progetto inserito nel Seap, il piano d’azione europeo del Patto dei Sindaci, “di cui Magliano è l’unico paese della provincia a fare parte. Un ostello sostenibile dove l’energia consumata è quella prodotta dal sole, l’arredo è tutto da riciclo, la mobilità per gli ospiti sarà assicurata da bici elettriche. Chiunque si recherà da noi con un mezzo elettrico verrà ospitato gratis”. Così il sindaco di Magliano Sabina Alfredo Graziani illustra le caratteristiche dell’ostello ‘green’ che aprirà i battenti il 23 marzo.

“L’apertura di questo ostello eco-sostenibile, che sarà dotato di strumenti per la mobilità elettrica come bike sharing con 4 bici e stazione munita di colonnina di ricarica per auto elettrica, è il primo passo – continua il primo cittadino del comune del reatino – per ragionare insieme ai 26 comuni aderenti al Gal dove ho fatto la proposta di mettere a sistema una mobilità sostenibile territoriale”.

L’ostello nasce nel complesso architettonico dell’ex-convento di Santa Maria delle Grazie, un edificio ottocentesco, circondato dal verde del parco urbano e immerso nel centro storico. Innovazione, eco-sostenibilità, iniziative culturali e intrattenimento sono gli obiettivi del progetto che non sarà solo un punto di riferimento per turisti ma coinvolgerà anche la comunità locale.

Il Comune di Magliano Sabina, situato al confine tra Lazio e Umbria, è noto anche come “la porta d’ingresso della Sabina” e per produzioni agroalimentari di qualità, come l’olio extra vergine d’oliva e vino Doc. È in questo contesto che si sta concretizzando il progetto dell’ostello che vede impegnata l’Azienda Municipalizzata Sabina in collaborazione con l’amministrazione comunale.

In occasione dell’apertura, il 23 marzo, l’artista tedesca Susanne Neumann realizzerà un’installazione nel cortile della struttura dal titolo “Lo chef arrabbiato”, realizzata utilizzando oggetti di riciclo, che resterà fruibile al pubblico per diverse settimane che sarà di buon augurio per la per la nuova scuola dei cuochi, che si sta progettando fra le diverse attività dell’ostello. Inaugurerà anche la mostra dell’artista “Wanderlust”.

Click here to view the article




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users