Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pi¨ informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Anteprima Audi h-tron quattro concept


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Redazione

Redazione

    Praticante Ecologista

  • Redazione
  • StellettaStelletta
  • 428 messaggi
  • Gender:Male
Grande autonomia, brevi tempi di rifornimento, prestazioni sportive su strada: ecco in sintesi Audi h‑tron quattro concept. L’auto combina una cella a combustibile molto efficiente, con potenza fino a 110 kW, a una potente batteria che consente un boost supplementare temporaneo di 100 kW. In soli quattro minuti l’auto viene completamente rifornita di idrogeno e può così percorrere fino a 600 chilometri.

Nel 2017, Audi compirà un ulteriore grande passo avanti: con la prossima generazione della berlina di lusso A8, verrà avviata la produzione in serie delle nuove tecnologie per la guida e il parcheggio pilotati. Questo prototipo tecnico offre già un’anticipazione di tali sviluppi.

Audi h‑tron quattro concept è un’ulteriore pietra miliare nel futuro della mobilità. Che si tratti di propulsione elettrica a batteria, sistema ibrido plug-in, motore a combustione o celle a combustibile, Audi è leader in tutte le tecnologie alternative e offre ai suoi Clienti soluzioni su misura.

Audi h‑tron quattro concept è strettamente affine alla e‑tron quattro concept, il prototipo di SUV a trazione esclusivamente elettrica presentato per la prima volta al Salone dell’automobile IAA 2015. Entrambe le vetture si basano sul pianale modulare longitudinale di seconda generazione (MLB evo). Si tratta di una soluzione particolarmente flessibile, che consente di utilizzare per entrambe le auto un pianale pressoché identico nonostante le caratteristiche tecniche differenti.

Con Audi h‑tron quattro concept viene presentata la quinta generazione della tecnologia delle celle a combustibile di Audi e Volkswagen. I materiali più leggeri consentono una riduzione del peso e un miglioramento della potenza, della prontezza di risposta, della durata utile e del grado di rendimento. Con un rendimento superiore al 60%, infatti, la cella a combustibile supera qualunque motore a combustione. Lo «stack», ovvero la pila composta da 330 singole celle, è posizionato nella zona anteriore della vettura.

I tre serbatoi dell’idrogeno sono montati sotto la cellula passeggeri e il bagagliaio, senza tuttavia limitare lo spazio dell’abitacolo. Accumulano l’idrogeno ad una pressione di 700 bar in quantità sufficiente a consentire fino a 600 chilometri di autonomia.

Ciascun serbatoio presenta una struttura a più strati: il serbatoio interno in poliammide a tenuta di gas viene avvolto da materiale sintetico rinforzato con fibra di carbonio (CFK) e da materiale sintetico rinforzato con fibra di vetro (GFK). Il rifornimento completo dura circa quattro minuti, come nel caso di una vettura con motore a combustione.

Fino a 100 kW di potenza supplementare grazie alla batteria agli ioni di litio
Il completamento perfetto delle celle a combustibile con potenza fino a 110 kW è costituito dalla batteria agli ioni di litio, che è stata ottimizzata in funzione della potenza. L’accumulatore, che pesa meno di 60 kg, si trova sotto l’abitacolo, in una posizione vantaggiosa in termini di baricentro. Eroga fino a 100 kW che, in fase di accelerazione, consentono una spinta supplementare per un breve periodo. In fase di decelerazione accumula l’energia recuperata. Grazie a una coppia di sistema di 550 Nm, Audi h‑tron quattro accelera in meno di sette secondi da 0 a 100 km/h, mentre la velocità massima è limitata a 200 km/h.

La corrente proveniente dalla cella a combustibile e dalla batteria ad alta tensione alimenta due motori elettrici: uno si trova sull’assale anteriore ed eroga 90 kW (122 CV), l’altro sull’assale posteriore ed eroga 140 kW (190 CV). Grazie a questo concept il prototipo tecnico è dotato di una trazione quattro elettrificata. Una gestione intelligente coordina l’interazione dei motori a seconda delle situazioni, privilegiando il parametro dell’efficienza. È finalizzato all’efficienza anche l’impiego di una pompa di calore per la climatizzazione dell’abitacolo e di un grande tetto solare, che genera fino a 320 watt di potenza e consente un’autonomia supplementare di 1.000 km l’anno.

Zero emissioni globali con l’idrogeno prodotto da energia rinnovabile nell’impianto di Audi e‑gas a Werlte
Secondo il nuovo ciclo di guida europeo, i consumi si attestano a circa 1 kg d’idrogeno ogni 100 chilometri. Audi h‑tron quattro concept non viaggia solo a zero emissioni locali, bensì a zero emissioni globali – a condizione che l’idrogeno utilizzato sia stato prodotto con corrente proveniente da fonti rinnovabili. Il marchio dei quattro anelli ottiene questo risultato con l’impianto di Audi e‑gas, posizionato nel nord della Germania.

Dal 2013 questo impianto industriale Power-to-Gas, il primo al mondo, utilizza la corrente prodotta da energia eolica per scomporre per elettrolisi l’acqua in ossigeno e idrogeno. Attualmente con un’ulteriore fase di lavoro, mediante una reazione di questo gas con la CO2, viene prodotto l’Audi e‑gas, un metano sintetico adatto a essere utilizzato su A3 g‑tron e A4 g-tron con motore a metano.

Con la fuel card e‑gas, già oggi molti Clienti (in Germania) acquistano l’Audi e‑gas attraverso la rete esistente, in normali distributori di gas metano, e possono così viaggiare con un bilancio di CO2 pressoché neutro. In futuro, tuttavia, l’idrogeno potrà essere utilizzato direttamente per alimentare in modo ecosostenibile le auto a cella a combustibile.

Audi h‑tron quattro concept

Scheda Tecnica
  • Propulsione a cella a combustibile con batteria agli ioni di litio supplementare per boost e recupero dell’energia
  • Cella a combustibile di quinta generazione, nuovi materiali per un maggiore rendimento
  • Autonomia fino a 600 chilometri con un pieno del serbatoio, consumi pari a 1 kg di idrogeno per 100 chilometri, rifornimento completo in circa 4 minuti
  • Potenza delle celle a combustibile: fino a 110 kW, boost supplementare temporaneo fino a 100 kW, coppia del sistema superiore a 550 Nm
  • Da 0 a 100 km/h in meno di 7 secondi, velocità massima autolimitata elettronicamente a 200 km/h
  • Trazione quattro elettrificata: un motore elettrico all’avantreno e uno al retrotreno, strategia di regolazione intelligente per la cooperazione dei propulsori
  • Tre serbatoi dell’idrogeno per un volume complessivo pari a circa 6 kg a 700 bar
  • Assetto con adaptive air suspension sport e cerchi da 22 pollici
  • Tecnologie per la guida e il parcheggio pilotati, unità di comando centrale dei sistemi di assistenza per il conducente (zFAS)


Click here to view the article




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users