Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pi¨ informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Il Green Hybrid Cup riparte da Magione fra conferme e novitÓ


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Redazione

Redazione

    Praticante Ecologista

  • Redazione
  • StellettaStelletta
  • 428 messaggi
  • Gender:Male
E’ partita dall’autodromo dell’Umbria “Mario Umberto Borzacchini”, la quinta edizione del Green Hybrid Cup ideata e organizzata da BRC Gas Equipment con la collaborazione di Kia Motors Italia e riservato alle Kia Venga 1.6 alimentate a GPL.
Non sono mancate le novità. Jacopo Lombardelli e Paolo Gnemmi, esperti della serie, si sono aggiudicati le prime due gare ma, alle loro spalle, si sono messi in evidenza i giovani Giulio Tommasin e Edoardo Tolfo che, nelle due sfide, si sono invertiti i gradini più bassi del podio. Buon esordio anche per il siciliano Giuseppe Gulizia.

Nella sfida del mattino è il pilota laziale Jacopo Lombardelli a portare a casa la prima vittoria della serie. Partito in pole position, Jacopo non trova avversari in grado di impensierirlo più di tanto. Giulio Tommasin ed Edoardo Tolfo combattono a suon di giri veloci e si danno battaglia per tutti i 20 minuti di gara. Chiuderanno rispettivamente al secondo e terzo posto.
Quarta piazza per il siciliano Giuseppe Gulizia, seguito da Paolo Gnemmi, e dal giovane Alessandro Thellung autore di una bella rimonta dalle retrovie. Settimo Matteo Rossi Sebaste, alla prima esperienza nelle competizioni.
L’atteso Alberto Biraghi è invece costretto al ritiro dopo un contatto con Carlo Casillo, mentre i due erano in lotta per rientrare nel gruppo dei migliori.

Paolo Gnemmi si aggiudica invece Gara 2. Il pilota di Busto Arsizio scatta quarto in griglia per l'inversione sullo schieramento dei primi otto di Gara 1. Giovanni Costenaro, partito in pole, viene risucchiato nel gruppo, mentre Matteo Rossi Sebaste conduce nelle prime battute ma commette un errore e spiana la strada al pilota lombardo.
Gnemmi prende il comando e si difende alla grande dagli attacchi di Edoardo Tolfo, il giovane 16enne partito in sesta posizione al via.

Click here to view the article




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users