Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Fiat Panda 1.2 a Gpl: zoppica a 3 e forse a 2


  • Per cortesia connettiti per rispondere
20 risposte a questa discussione

#1
waterman

waterman

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

salve.

in famiglia abbiamo 2 auto a gpl

una alfa 164ts prima serie con impianto aspirato che parte anche a freddo a gpl e una fiat panda 1.2 del 2004 con impianto afterm.

Il problema dello zoppicamento è della panda.

Allora ,quando zoppica ,perde potenza e si accende la spia avaria "arancione" sul cruscotto.

Ha difficoltà a partire e spesso zoppica anche a benzina.

E' stata portata dall'officina che ha istallato l'impianto.

hanno cambiato le candele,i cavi candele e gli iniettori....180 euro...e il problema si è ripresentato dopo qualche giorno.

Allora ,per evitare di cambiare altri pezzi a casaccio e spendere una fortuna per avere un auto sempre bloccata ,ho preferito ripararla da solo.

Allora il problema si presenta perché si è bloccato il termostato e quindi il motore non va' a regime termico.

Di conseguenza le sonde ,ho scoperto che sono due,una prima del catalizzatore e una dopo,registrano dati sbagliati che inviati alla centralina motore ,fanno sbagliare il rapporto aria/carburante, ovvero ingrassano la miscela,perché la temperatura dell'acqua è bassa,anche se ormai il motore all'interno è più alta e quindi si affoga!

...per rimediare subito e tornare a casa,basta staccare la sonda dopo il catalizzatore e staccare e riattaccare la batteria,oppure a quadro spento (io,ho fatto così)ho scollegato lo spinotto dalla centralina del gas e rimesso a posto e acceso e spento il motore 2 volte,in modo da resettare tutte le centraline.

Con la sonda staccata,consuma un pochino in più ma va' molto meglio...come ripresa e accelerazione...

Credo che la prima sonda, serva a controllare se la miscela è corretta e la seconda per migliorare i gas di scarico dopo il catalizzatore.

E,consiglio di mettere un foglio di cartone,davanti il radiatore,per far si che la temperatura del motore sia quasi normale....e poter usufruire del riscaldamento all'interno dell'auto.

.....io ,ho risolto così,senza spendere un EURO.



#2
fabiobologna

fabiobologna

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 3225 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Colli bolognesi
  • Interests:Dicono di lui: per una volta anche il superfabio ha sbagliato: E' UMANO!!

Fai comunque cambiare il termostato...


VW Caddy Maxi EcoFuel ComfortLine (70mila km dal 28/09/12) (ex Zafira A EcoM: solo 275mila km)

#3
waterman

waterman

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

è già in programma...grazie



#4
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4650 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso

Uhm... non vorrei fare il guastafeste, ma i sintomi da te descritti sono quelli di un noto problema di questi motori, che non dipende dal termostato: in genere parte dalle bobine, e spesso non si fa in tempo ad intervenire, finendo per danneggiare la centralina.

Per fortuna ci sono alcune aziende che le rigenerano con pochi soldi.


Se leggi, sono a metano...

#5
waterman

waterman

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

Veramente il problema non lo fa' più,da quando l'ho risolto nel modo descritto.


Messaggio modificato da Sile650, 12 marzo 2014 - 04:29
E' inutile quotare per intero il messaggio immediatamente precedente


#6
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4650 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso

L'ho letto e te lo auguro, ma temo che se davvero sentivi l'auto andare a 2-3 cilindri il termostato non centrasse nulla (le auto devono andare bene anche col refrigerante freddo), ed il momentaneo miglioramento sia dovuto alla natura particolarmente bizzosa del problema elettrico-elettronico da me descritto.


Se leggi, sono a metano...

#7
waterman

waterman

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

Quando il refrigerante è freddo,la centralina provvede ad "ingrassare" la miscela.

 

Se poi hai il motore caldo e il liquido freddo ,perché hai fatto una piccola discesa senza accelerare ,la centralina, che utilizza lo stesso sensore del termometro cruscotto,invia nuove informazioni "motore freddo"....anche se ormai è caldo,all'interno!e si ingolfa...o comunque non brucia la miscela...


Messaggio modificato da Sile650, 12 marzo 2014 - 05:17
E due: perchè quotare per intero l'ultimo messaggio???


#8
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4650 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso

Il tuo ragionamento non è corretto.

Se il termostato è bloccato aperto, il motore non può essere caldo, proprio perchè investito continuamente da acqua fresca. 

Una distonia fra la temperatura del liquido e quella del motore si può avere solo nel caso di termometro bloccato chiuso, ma in quel caso avresti bruciato la testa ed amen. :P

 

Se per assurdo come dici tu il dato della temperatura del liquido di raffreddamento non fosse affidabile per la carburazione del motore, le case monterebbero il sensore di temperatura da qualche altra parte, ad esempio annegato nella testata (cosa che si fa ad esempio nei motori raffreddati ad aria). ;)


Se leggi, sono a metano...

#9
waterman

waterman

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

termostato bloccato aperto,comunque l'acqua arriva ad una trentina di gradi circa....l'interno motore sarà sempre più caldo,rispetto all'esterno...comunque,staccando il secondo sensore ,quello dopo il catalizzatore,tutto torna alla normalità e va' anche meglio...

 


Messaggio modificato da Sile650, 12 marzo 2014 - 05:33
e tre... vedi risposta


#10
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4650 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso

Bene, ti auguro continui ad andar bene.

 

Veniamo invece ad un altro punto: come puoi vedere ho modificato tutti e tre i tuoi messaggi precedenti, chiedendoti di NON QUOTARE per intero il messaggio immediatamente precedente.

E' inutile, appesantisce la lettura del forum a chi, in futuro, potrà avere bisogno di cercarvi delle info.

 

Perchè continui a farlo?  :wacko:

 

Puoi rispondere scrivendo nell'area di RISPOSTA VELOCE che c'è in basso (prova a scendere col mouse) oppure, se proprio vuoi utilizzare il tasto RISPONDI, basta che cancelli la quotatura che appare in automatico.

 

Grazie


Se leggi, sono a metano...

#11
waterman

waterman

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

ok...



#12
Pha79

Pha79

    Ambientalista

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1985 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia di Milano

Perdonami ma oltre che cambiare al più presto il termostato, (perché il motore è pensato per funzionare ad una data temperatura)

devi mettere in bilancio qualche soldino per la sonda lambda che hai staccato! o per il catalizzatore che c'è nel mezzo ;)


Fehler In Allen Teilen

www.ilRasoio.com

#13
waterman

waterman

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

la sonda l'ho scollegata dal suo spinotto...e comunque anche senza la macchina va benissimo,provare per credere...

...il catalizzatore non serve per il funzionamento a gpl!...

le temperature al sud,sono già più alte e almeno per adesso ,fino all' autunno,può tranquillamente funzionare senza il termostato...in inverno bisogna sostituirlo altrimenti la temperatura è troppo bassa,sia per riscaldare l'abitacolo e che l'impianto gpl,altrimenti ghiaccia!



#14
sbirkey

sbirkey

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 401 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Valmadrera

Tutte le auto vanno meglio senza catalizzatore, si guadagna anche il 20% ma se c'è c'è un motivo.

La sonda va sostituita perchè così la macchina va con il rapporto ottimale carburante aria, e poi quando dovrai fare la revisione(essendo del 2004 la devi fare quest'anno), in quanto con i valori sballati ti boccerebbero la macchina.


Messaggio modificato da sbirkey, 16 marzo 2014 - 07:33


#15
Sile650

Sile650

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 4650 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Treviso

Più che altro sta viaggiando in recovery (mancando il dato della sonda). 

Che non è propriamente un sinonimo di benissimo. 

 

Ad ogni modo, visto che un termostato costa 15 euro e si cambia facilmente, a mio avviso è assurdo impuntarsi a rimandarne la sostituzione.


Se leggi, sono a metano...

#16
waterman

waterman

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

viaggiando a gpl...il catalizzatore progettato per la benzina "verde" a che serve?....l'impianto è stato istallato un anno fa...quindi scade il prossimo ...

la panda anche quando funziona ha il quadro come un albero di natale.....tanti falsi contatti che vanno e vengono ....per motivi sconosciuti!



#17
fabiobologna

fabiobologna

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 3225 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Colli bolognesi
  • Interests:Dicono di lui: per una volta anche il superfabio ha sbagliato: E' UMANO!!

Ti è stato detto che con catalizzatore staccato/malfunzionante sei fuori regola.

La macchina non passa al collaudo.

 

Se sai tutto tu, perchè contiuni a chiede?

 

O torniamo sulla dritta carreggiata o questa discussione viene chiusa.


VW Caddy Maxi EcoFuel ComfortLine (70mila km dal 28/09/12) (ex Zafira A EcoM: solo 275mila km)

#18
waterman

waterman

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

il catalizzatore ci sta.

è la sonda dopo il catalizzatore che è momentaneamente staccato finché non verrà sostituita la valvola del termostato.



#19
waterman

waterman

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

soluzione del problema:

sostituzione di una bobina alta tensione.

Il problema nasce dall' alta concentrazione di gas che non fa' scoccare la scintilla,e di conseguenza rovina i cavi candela e le bobine.

...se volete fare una prova:

 accendere il fornello del gas (a gpl) noterete che se immergete l'accendigas piezoelettrico nel flusso di gas,non riuscirete a schiacciare il pulsante e ne a fare la scintilla,mentre se lasciate passare dell'aria,la scintilla scocca e fa si che il gas si incendi!in poche parole ,bisogna avere il giusto rapporto tra gas e aria...



#20
driu

driu

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 36 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:verona

Allora la soluzione al problema è la seguente:(l'ho avuto anche io identico)

 

Andare da un meccanico serio (ke ormai sono pochissimi) dove mette dei palloncini di plastica (esempio:tipo per i compleanni)sugli iniettori del gpl eeee walà....2 su 4 perdevano gpl a macchina spenta,riempivano la camera di scoppio e sballavano la carburazione della macchina facendo impazzire le centraline....

almeno sulla mia erano quelli






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users