Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pi¨ informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Ginevra 2014: Golf GTE, l'ibrida da 204 CV e 939 km di autonomia


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Redazione

Redazione

    Praticante Ecologista

  • Redazione
  • StellettaStelletta
  • 428 messaggi
  • Gender:Male
In occasione del Salone Internazionale dell'Automobile di Ginevra la Casa tedesca presenta infatti, in anteprima mondiale, la nuova Golf GTE con sistema ibrido plug-in, completando la gamma con una quinta modalità di trazione (benzina, Diesel, metano, elettrica e ibrida plug-in). La Golf GTE vanta un consumo nel ciclo combinato (NEDC per veicoli ibridi) di 1,5 l/100 km (a fronte di emissioni di CO2 pari a 35 g/km) e un'autonomia di 50 km in modalità esclusivamente elettrica. L'autonomia complessiva della Golf GTE da 204 CV è di 939 km.

La nuova Golf GTE monta due propulsori: un potente turbo benzina 1.4 TSI a iniezione diretta 150 CV e un motore elettrico 102 CV. I due motori abbinati forniscono una potenza del sistema di 204 CV. Quando è in funzione il solo motore elettrico, la Golf GTE raggiunge una velocità massima di 130 km/h. Se si sfrutta la massima potenza del TSI, la GTE passa da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi e, dove consentito, raggiunge una velocità massima di 217 km/h. Ancor più interessante è il modo in cui, forte di una straordinaria forza di trazione, l'unione di motore a benzina ed elettrico rende molto grintosa la Golf GTE grazie a ben 350 Nm di coppia massima.

Per spostamenti giornalieri, prevalentemente su percorsi brevi, è possibile guidare esclusivamente in modalità elettrica in totale assenza di emissioni. È sufficiente, infatti, ricaricare la batteria: utilizzando la presa di casa, bastano circa 3,5 ore (fino al raggiungimento del 100% di capacità). Se la batteria viene ricaricata tramite wall box (per il garage di casa) o tramite colonnine di ricarica pubbliche, per fare il pieno sono sufficienti circa 2,5 ore.

Il sistema ibrido plug-in

La nuova Golf GTE monta un motore 1.4 TSI turbo benzina a iniezione diretta 150 CV e un motore elettrico 102 CV. La potenza del sistema, ottenuta attraverso il funzionamento congiunto dei due motori, è di 204 CV. Il motore elettrico viene alimentato da una batteria ad alta tensione agli ioni di litio con raffreddamento a liquido, da 8,8 kWh di capacità. La batteria viene ricaricata attraverso un'apposita presa collocata dietro il logo VW al centro della calandra. La batteria pesa 120 kg, la Golf GTE complessivamente 1.524 kg.

Il cambio è un automatico DSG a tripla frizione a 6 rapporti, appositamente sviluppato per limpiego ibrido. Il motore elettrico è stato integrato dalla Volkswagen nell'alloggiamento del cambio. Tra i componenti della propulsione ibrida ci sono, tra laltro, l'elettronica di potenza (converte la corrente continua della batteria in corrente alternata per il motore elettrico) e il dispositivo di carica. Un servofreno elettromeccanico così come un compressore del climatizzatore elettrico garantiscono, anche durante la marcia in modalità puramente elettrica, un'ottimale nonché efficiente funzionalità di freni e climatizzatore.

La Golf GTE può essere guidata in diverse modalità, ciascuna identificata da una denominazione. Premendo il tasto E-Mode, per esempio, il guidatore può optare volontariamente per la marcia puramente elettrica. In questa modalità, la GTE raggiunge una velocità di 130 km/h e offre unautonomia massima che, in funzione di temperatura esterna e stile di guida, può arrivare fino a 50 km (con batteria completamente carica). Tramite il tasto GTE si passa alla modalità omonima, attivando così la personalità particolarmente sportiva della nuova Golf.

Click here to view the article




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users