Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Bollo 2014


  • Per cortesia connettiti per rispondere
3 risposte a questa discussione

#1
franco55

franco55

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 1 messaggi

Va pagato nel 2014 il bollo per auto del 2001 con impianto a gas montato e collaudato il 21/12/2009?
 
Qualcuno ha la risposta?
 
franco



#2
fabiobologna

fabiobologna

    Ambientalista

  • Super Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 3226 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Colli bolognesi
  • Interests:Dicono di lui: per una volta anche il superfabio ha sbagliato: E' UMANO!!

Regione?

 

Se non vi è esenzione per 5 anni specifica per le trasformazioni nella Regione in cui risiedi, il bollo lo paghi.


VW Caddy Maxi EcoFuel ComfortLine (70mila km dal 28/09/12) (ex Zafira A EcoM: solo 275mila km)

#3
Gigione

Gigione

    Praticante Ecologista

  • Members Plus
  • StellettaStelletta
  • 298 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Roma (Aurelio)

A proposito del bollo (tassa di possesso) auto, poiché mi scoccia parecchio dover pagare una tassa per pagare un'altra tassa ho consultato parecchi forum sul web ed ho trovato questa risposta data dalla regione Lazio ad un contribuente:

 

"Salve,
il codice IBAN per poter effettuare il pagamento del bollo auto per l'anno corrente è il seguente
IT 17 T 07601 03200 000000825000
Indicando come causale la targa ed il periodo tributario.
intestato a:
Regione Lazio
Cordiali saluti."

 

Non è tanto per la tassa sul pagamento che va da € 1,30 delle poste a circa € 2 dei vari uffici aci o dal tabaccaio, ma per il principio che questo iban dovrebbe per legge già da alcuni anni essere presente sui bollettini postali per i versamenti alle pubbliche Amministrazioni, e ciò viene tranquillamente disatteso, forse per permettere agli enti esattori di introitare svariati milioni di Euro a sbafo.

 

“inserita all’art. 6 ter del decreto legge 9 febbraio 2012, n.5, approvato definitivamente il 4 aprile 2012 dalla Camera dei Deputati.

Il decreto modifica il Codice dell’amministrazione digitale e prevede che tutte le pubbliche amministrazioni sono tenute a pubblicare, entro novanta giorni, sui propri siti istituzionali e sulle richieste di pagamento, i codici identificativi dell’utenza bancaria sulla quale i privati possono effettuare i pagamenti mediante bonifico. Le amministrazioni, allo stesso tempo, devono specificare i dati e i codici da indicare obbligatoriamente nella causale di versamento per consentirne l’esatta identificazione.”

 

Verificate con i bollettini, che già contengono la voce IBAN, ma i campi sono tutti nerettati.

 

è chiaro che questo IBAN vale SOLO ed ESCLUSIVAMENTE per la REGIONE LAZIO

 

spero che possa essere utile

Gigione


Messaggio modificato da Gigione, 18 gennaio 2014 - 11:57

Ciao, vi butto li un altro paio di palindromi:
E' Corta E Non E' Sadica E Non E' Acida Se Non E' Atroce
I Cani Pseudonani Minano Due Spinaci

#4
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 751 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio

Sì è veramente una vergogna questo fatto di Asteriscare l'IBAN.

Anch'io sono in lotta con vari Enti Pubblici o para-pubblici (in particolare un Comune e l'Enel) per pagare con IBAN a costo ZERO e non ingrassando quella truffa legalizzata che sono le Poste Italiane....che già fanno pagare "prioritaria" la posta normale, per poi consegnarla a babbo morto.

 

E' uscito anche un "consiglio" (una Sentenza con multa sarebbe stata appropriata, ma si sa tra pescecani...) dell'Antitrust al proposito degli Asterischi, ma la PA continua imperterrita a vessare i cittadini.

Renzi dove sei? Hai letto? Sveglia!






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users