Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pi¨ informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

La 2░ giornata del metano per i trasporti a Oil&nonoil Roma


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)
La "2° Giornata del Metano per i Trasporti" si terrà il prossimo 9 ottobre 2013 durante Oil&nonoil presso il Palazzo dei Congressi di Roma (9-10 ottobre).

Il successo della prima edizione dellevento, tenutasi lo scorso maggio nellambito di Oil&nonoil 2012, ha motivato gli organizzatori a riproporre il format insieme a NGV Italy, Assogasmetano e Federmetano (le associazioni che rappresentano lindustria e la distribuzione del metano per auto in Italia), con il coordinamento del direttore della rivista Metano & Motori, Alfredo Zaino.

Lanno scorso si era messo in luce il ruolo del metano nella diversificazione energetica e nellabbattimento delle emissioni inquinanti. A ottobre la 2° Giornata focalizzerà la sua attenzione sulla rete distributiva definendo tempi, modi e vincoli per un suo adeguato sviluppo.

Esiste infatti una crescente propensione allacquisto di veicoli a gas naturale, esistono le auto da acquistare ma, siccome linfrastruttura distributiva non è adeguatamente dimensionata, parte della domanda resta potenziale e non può essere soddisfatta.
Eppure nel settore del metano per autotrazione "Made in Italy" significa eccellenza: non solo lindustria è leader nel mondo, ma il Belpaese può vantare una lunga tradizione riguardante l'uso dei veicoli a metano che si traduce nel parco circolante più ampio dEuropa (quasi 750.000 mezzi circolanti a fine 2012  dati NGVA Europe). La Germania, con circa 100.000 veicoli, e la Francia con meno di 25.000, questa volta sono parecchi passi indietro.

Le aziende italiane sono dinamiche, internazionali, innovative e riconosciute a livello mondiale per la qualità e laffidabilità dei prodotti: dalle auto alle valvole, dalle bombole alle stazioni di servizio chiavi in mano. Un comparto industriale che ha contribuito in maniera determinante allaffermazione dei veicoli alimentati a metano in tutto il mondo e rappresenta quindi una vera e propria area di eccellenza del nostro Paese.

Anche le case automobilistiche credono nelle potenzialità del metano e investono: numerosi sono i modelli disponibili e quelli che saranno lanciati nel 2013. Non solo FIAT e IVECO, da sempre leader del segmento, ma anche Volkswagen, Audi, Opel...La gamma si amplia per soddisfare target diversificati, le motorizzazioni sono affidabili e richiedono sempre meno manutenzione e il consumatore è attratto da un carburante più economico e più ecologico.

Altre spinte al mercato arrivano dallUnione Europea sempre più orientata verso una mobilità a basso impatto: il pacchetto Clean Power for Transports, annunciato dal commissario ai trasporti Siim Kallas lo scorso gennaio, individua nella carenza delle infrastrutture uno dei principali ostacoli per lo sviluppo dei carburanti alternativi e prevede che gli stati membri assicurino un numero sufficiente di stazioni di rifornimento con distanze massime di 150km entro il 2020.

In Italia le stazioni sono quasi mille, anche qui un primato europeo. Considerando lorografia del territorio, si tratta di uninfrastruttura non ancora adeguatamente dimensionata (la rete dei carburanti tradizionali conta circa 24.000 punti vendita) e soprattutto distribuita in modo disomogeneo.

La 2° Giornata del Metano traccerà un quadro esaustivo della situazione distributiva del metano in Italia partendo dalla definizione del contesto energetico nazionale e internazionale e degli effetti delle politiche europee e nazionali per approdare alla presentazione del progetto di una rete "ideale", disegnata tenendo presenti vincoli quali la rete viaria urbana, extra urbana e autostradale, i metanodotti, le stazioni esistenti.

Verranno illustrati gli accordi interregionali per lo sviluppo del metano sulla rete autostradale e si affronteranno anche tematiche tecniche, dalle implicazioni del trasporto in condotta alle prospettive delle tecnologie distributive (multidispenser e self service).
Il GNL sarà un altro argomento chiave: sia come fonte di approvvigionamento integrativa al metanodotto (così come il biogas, oggetto di una specifica relazione) sia come carburante per il trasporto pesante e marittimo.

Dopo aver delineato cosa bisogna fare si darà spazio a chi può farlo: le aziende di NGV Italy presenteranno lofferta di prodotti e soluzioni disponibili sul mercato.

Il programma completo della Giornata sarà disponibile sul sito www.oilnonoil.it nella sezione eventi e seminari.

Click here to view the article

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non Ŕ impossibile: Ŕ inutile." (cit.) <=





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users