Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pi¨ informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi
Foto

Metano in Autostrada: anche la Lombardia firma l'accordo


  • Per cortesia connettiti per rispondere
3 risposte a questa discussione

#1
Nicola Ventura

Nicola Ventura

    Fondatore

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 8626 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Paderno d'Adda (LC)
"Regione Lombardia crede nella diffusione sempre maggiore di gas metano". Lo ha detto l'assessore al Commercio, Turismo e Terziario , Alberto Cavalli, al termine della seduta d'insediamento della nuova Consulta carburanti, a Palazzo Lombardia.

ACCORDO INTERREGIONALE - L'incontro è stato anche occasione per la sottoscrizione di un accordo interregionale per lo sviluppo della rete di distribuzione del metano, nella rete autostradale delle regioni Lombardia, Piemonte, Liguria e Emilia Romagna, frutto di una delibera di Giunta, approvata nelle scorse settimane. L'accordo, siglato con l'Aiscat, (Associazione italiana società concessionarie autostrade e trafori), Legambiente e Unione Petrolifera, prevede la programmazione di altri 7 impianti del carburante eco-compatibile, sulla rete autostradale lombarda, che si aggiungono agli 8 esistenti. " Regione Lombardia è oggi la seconda regione d'Italia per numero di impianti a metano attivi, la prima per numero a basso impatto ambientale - ha spiegato l'assessore Cavalli - ma vogliamo che il numero cresca anche sulle strade ordinarie, statali e provinciali, e entro la fine di quest'anno riusciremmo a passare da 144 impianti a 150, nella nostra regione".

RISPOSTA DEGLI AUTOMOBILISTI - "L' utilizzo di questi impianti eco-compatibili - ha sottolineato l'assessore Cavalli- è ridotto per una limitata presenza nelle autostrade. Negli ultimi anni il consumo di gas metano è più che raddoppiato con un incremento di crescita anche superiore a quello del Gpl, mentre il consumo della benzina e anche del gasolio va sensibilmente calando , perché più legato alla crisi. Ormai stimiamo che il consumo di benzina sia del 20, 25 per cento in meno di quello "ante crisi", cioè del 2008".

LINEE PROGRAMMATICHE CONSULTA - Nella prima seduta di insediamento si è discusso anche di programmazione del settore " Questo organismo- ha rimarcato l'assessore- tiene insieme tutti gli attori del comparto: i produttori, i gestori , gli enti locali, i consumatori e le forze sindacali". Nella seduta d'insediamento la nuova Consulta ha iniziato a discutere le linee di legislatura. "Dal punto di vista normativo - ha detto l'assessore Cavalli- le maggiori criticità sono rappresentate dalla contrazione dei consumi a causa della persistente crisi economica, dal peso sproporzionato che ha assunto la tassazione e dalle criticità espresse da alcune parti della filiera, in particolare dai gestori".

REGIONE LOMBARDIA A SOSTEGNO DELL'ELETTRICO - "Nel programma regionale di sviluppo, approvato recentemente dal Consiglio regionale, il tema dei carburanti eco-compatibili , è un tema prioritario - ha concluso Cavalli- per questo abbiamo messo in campo impianti-pilota di carburanti come quelli a idrogeno, idrometano, e soprattutto elettrico. Vogliamo essere infatti, sempre più vicini a chi promuove l'utilizzo di energia elettrica, come motore dell'autotrazione".

SCHEDA CONSULTA - La Consulta carburanti è prevista dall'art. 18 della l.r. 5 ottobre 2004, n. 24. Le competenze previste sono di tipo consultivo, di analisi e formulazione di proposte in ordine al processo di ristrutturazione ed ammodernamento della rete di distribuzione dei carburanti.

ATTTIVITA' IN CORSO - Il metano, come carburante, è stato individuato fin dalla precedente legislatura come la soluzione "ponte" per arrivare all'utilizzo di carburanti puliti come l'idrogeno. Pertanto il metano potrà diventare una valida alternativa ai carburanti tradizionali solo se la sua rete di distribuzione diventerà capillare. L'attività prevalente quindi ha riguardato il potenziamento della rete nell'ottica di dare un contributo concreto alla grande questione ambientale.

COMPONENTI - Sono rappresentate le Associazioni di categoria che operano nel settore della distribuzione al minuto di carburanti: Unione petrolifera, sindacati dei gestori, soggetti istituzionali (comandi prov.li dei Vigili del fuoco, Agenzia delle dogane, Anci, in rappresentanza dei comuni, Upl, in rappresentanza delle Province, Anas),e associazioni dei Consumatori.

RUOLO - In concreto il contributo della Consulta, riguarda la condivisione delle modifiche e dell'aggiornamento delle norme come, il contributo dato per la stesura della nuova legge regionale, del documento di programmazione e dei procedimenti amministrativi. La finalità è quella del confronto fra le varie componenti che costituiscono il mondo della distribuzione dei carburanti.

RISULTATI RAGGIUNTI - Tra i risultati di maggiore rilievo, l'accordo del 2006 per attivare programmi di sviluppo della rete metano senza compromettere gli interessi delle parti rappresentate. La conclusione di tale accordo, ha costituito un punto di svolta nelle politiche di promozione del prodotto metano. Di rilievo è stato poi il contributo fornito nel definire il provvedimento , condiviso da tutti i componenti, in materia di orari di servizio e turni festivi di apertura, determinante ai fini della risoluzione di questioni che potevano rivelarsi di grave conflitto.

Click here to view the article

SEGNALAZIONE PREZZI: Invitiamo tutti a segnalare i prezzi dei distributori direttamente nelle schede degli elenchi => METANO - GPL


=> "Copiarci non Ŕ impossibile: Ŕ inutile." (cit.) <=


#2
Giampa

Giampa

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 20 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Corsa, musica...

ehhhhh... ce ne e" voluto di tempo!!!... ma in questi casi si dice "meglio tardi che mai"...



#3
FABIO67

FABIO67

    Ecocompatibile

  • Members
  • Stelletta
  • 13 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Carnate
  • Interests:Se il tuo mondo non ti permette di sognare, scappa verso uno dove puoi. (Billy Idol)
..restiamo quindi in ansiosa attesa dell'ATTUAZIONE dell'accordo!!!
traduzione cattiva:
dopo le PAROLE aspettiamo i FATTI

"..una limitata presenza nelle autostrade"
..limitata???

Non sono polemico, vero?

Fabio67

Un giorno senza un sorriso è un giorno perso (Charlie Chaplin)


#4
casty

casty

    Ambientalista

  • Members Plus
  • StellettaStellettaStelletta
  • 750 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Busto Arsizio

Fabio, ti vedo nuovo e pieno di buoni propositi. Purtroppo aspettati invece di vedere come si muovono in modo dinosaurico le cose nel mondo del metano.

Siccome lo stereotipo del metanista è uno che va in giro come una lumaca e che pensa solo a non sganciare un ghello (ops...in parte mi ci vedo anch'io...ma non poi in maniera ottusa.. :rolleyes: ) anche tutto il mondo che ci gira intorno pensa di muoversi in termini di ere geologiche: la legge sul self è cominciata nel 2009, approvata nel 2012...nel 2014 dovrà ancora passare del tempo prima che venga applicata; i modelli di auto escono ogni 3/4 anni e col contagocce dei vetrini del microscopio; innovazioni tecniche stile killer appication, come gas compresso o serbatoi polimorfi al posto della tecnologia bombolara vecchia di un paio di secoli non se ne ha traccia se non in vaghe sperimentazioni che poi spariscono nelle nebbie padane e non, ecc ecc

 

Però è pur vero che i distributori lombardi (non autostradali) sono aumentati di gran numero nell'era furmigoniana, alla rincorsa di veneto ed emilia.
Poi parli col distributore sulla Mi-Ge e il tizio ti dice che il metano lo vuol chiudere perchè spende un'iradiddio col compressore e per qualche auto è antieconomico...vero o falso, boh :muro:






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users