Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere più informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


- - - - -

Bosch, ecco come funziona il sistema Start/Stop [VIDEO]


Logo_BOSCHSemafori rossi, code, ingorghi… In città e in viaggio il traffico spesso è caotico e i consumi, si sa, aumentano velocemente.Start/Stop è un sistema che permette di risparmiare notevolmente sui consumi e di  ridurre le emissioni quando l’auto è ferma al semaforo o in coda.    

Attivabile e disattivabile grazie a un pulsante sulla plancia, entra  in funzione quando si rilascia la frizione dopo aver messo in folle  l’auto: a questo punto il motore si spegne e si riavvia solo quando la  frizione viene di nuovo premuta per inserire la prima (in pratica, il  movimento che insegnano a scuola guida quando ci si ferma con l’auto  accesa). Nel caso di cambio automatico, si attiva premendo il pedale del  freno e inserendo la marcia in posizione neutra. Per far ripartire la  macchina basta solo premere il pedale dell’acceleratore.

Attenzione però: Start/Stop ferma solo il motore, non la macchina.  Radio, climatizzatore, alzacristalli e tutte le altre funzioni della  vettura restano disponibili. Se Start/Stop non entra in funzione sarà  l’auto a segnalarcelo grazie a una spia luminosa che si accende sul  cruscotto.

Una macchina dotata di Start/Stop è l’ideale per girare in città, perché abbatte i consumi. Per questo Start/Stop è già stato scelto da molte case automobilistiche fra cui Fiat, BMW, Mercedes, Volkswagen e Kia che lo hanno impiegato per qualsiasi tipo di motorizzazione (benzina, diesel, ibrida). Meno consumi significa risparmio di denaro, meno emissioni nocive e meno rumore. Un bel vantaggio, non solo per l’autista ma anche per l’ambiente!

La partenza con Start/Stop è rapida, sicura e silenziosa grazie a uno specifico motorino di avviamento elettrico e un avanzato meccanismo di azionamento a bassa rumorosità. Il sistema, inoltre, include un software di controllo integrato nella centralina del motore e un sensore per leggere in tempo reale lo stato di carica della batteria. Una serie di alternatori ad alta efficienza, in grado di immagazzinare una quantità di energia sufficiente a consentire tutte le operazioni di spegnimento e riavvio, garantiscono infine una completa affidabilità del sistema. In futuro sempre più auto saranno dotate di Start/Stop: se nel 2008 solo il 5% dei veicoli di nuova immatricolazione era dotato di questo sistema, entro il 2012 il dato raggiungerà il 50%.




0 Comments