Vai al contenuto

Ecomotori.net utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo. Per avere pił informazioni sui cookie clicca qui    Chiudi

dicembre 2016

L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31


* * * * *

Q8 inaugura San Zenone al Lambro con metano e gpl


Altamente tecnologica e con un’offerta multiprodotto, environment friendly: questi i tratti salienti di San Zenone al Lambro, la stazione di servizio autostradale Q8 appena inaugurata. San Zenone, infatti, mette a disposizione degli automobilisti, oltre a molteplici servizi accessori, ben 6 differenti prodotti - Diesel, HIQ Diesel (gasolio prestazionale), Benzina, Benzina Prestazionale, GPL ed ora anche Metano.
 
Ad inaugurarla personalità di rilievo: per la Regione Lombardia Direttore generale del Dipartimento Commercio, Turismo e Terziario della Regione Lombardia, dott. Paolo Mora mentre per Q8 Bakheet Al-Rashidi e Khaled Mubarak Al-Mushaileh, rispettivamente CEO e Vice Presidente Europa della Kuwait Petroleum International. Tutti per testimoniare che la sostenibilità è un obiettivo prioritario e condiviso.
 
Secondo Al-Rashidi “San Zenone, oggi completamente ristrutturata e ricolorata con il nuovo marchio Q8 a seguito del processo di integrazione scaturito dall’acquisizione del giugno 2014 delle attività di Shell Italia da parte di Q8, è un importante testimonianza dell’interesse e della fiducia che un investitore estero ripone nell’Italia e nelle sue prospettive”.
 
“Inoltre”, ha aggiunto Al-Rashidi ricordando l’offerta multiprodotto dell’impianto arricchita oggi dal metano, “San Zenone interpreta bene l’approccio Q8 che pone la sostenibilità e l’attenzione al consumatore quali fattori strategici di successo”.
 
E proprio la mobilità sostenibile è l’obiettivo che ha spinto la Regione Lombardia ad impegnarsi incessantemente in questi anni per incrementare l’offerta del metano ed è stato il leitmotiv dell’intervento del dott. Mora. “Le caratteristiche orografiche e climatiche della nostra regione, unite all’alta densità abitativa – ha confermato Mora - rendono il territorio lombardo particolarmente vulnerabile agli inquinanti atmosferici e richiedono politiche più incisive rispetto ad altre aree del nostro Paese. Per questo Regione Lombardia è impegnata da tempo nel favorire la diffusione di una rete di carburanti ecocompatibili ancora più moderna, capillare e completa, oltre che ad interpretare le esigenze di un mercato automobilistico tecnologicamente sempre più evoluto e quelle di un pubblico di consumatori più
consapevole e responsabile”.
 
“Oggi la rete distributiva in Lombardia si sta affermando come una delle più verdi nel panorama nazionale ed europeo, un primato che abbiamo raggiunto anche grazie alla sensibilità di chi, come questo importantissimo player internazionale, ha scelto di investire con lungimiranza ed attenzione sulla sostenibilità in Italia. Con l'entrata in esercizio di questo impianto – ha aggiunto Mora - la nostra rete autostradale si arricchisce di una stazione all’avanguardia, che si integra in modo virtuoso con gli indirizzi di Regione Lombardia e l’impegno a migliorare la qualità dell’aria e il servizio rivolto ai consumatori”.


0 Comments